Condividi

Come conservare la fesa di tacchino

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 17 ottobre 2017
Come conservare la fesa di tacchino
Immagine: braedt-catalogo.com.pe

La fesa di tacchino è diventata una delle opzioni più popolari tra gli insaccati, specialmente essendo un'alternativa povera di grassi e salutare, diventando l'alleato ideale di chi preferisce curare la propria dieta o ridurre il consumo di maiale.

Tuttavia, essendo un prodotto dal gusto delicato, è importante prestare attenzione al modo in cui lo conserviamo affinché possa essere fresco più a lungo, ecco perché su unCome.it ti spieghiamo come conservare la fesa di tacchino in modo corretto.

Potrebbe interessarti anche: Come conservare le castagne
Passi da seguire:
1

Conservare la fesa di tacchino più a lungo è un processo che inizia dal momento in cui si compra. Oltre a scegliere un prodotto di qualità, è consigliato comprare questo e altri insaccati proprio alla fine della spesa, quando avrai preso tutti gli alimenti che ti servono, in questo modo il prodotto passerà meno tempo fuori dal frigo, garantendone la freschezza.

Come conservare la fesa di tacchino - Passo 1
Immagine: lenti.it
2

Una delle ragioni più comuni per cui la fesa di tacchino si inumidisce o deteriora è perché non la consumiamo in tempo. Ecco perché è importante comprare solo la quantità che pensi di mangiare nel corso della settimana, in questo modo eviterai di perdere questo alimento e anche il tuo denaro.

Come conservare la fesa di tacchino - Passo 2
Immagine: unadonna.it
3

È raccomandabile che la fesa di tacchino sia avvolta in carta di cera, il che aiuta a mantenerla fresca per più giorni. Molte salumerie hanno questo tipo di carta, ma se la tua non ce l'ha puoi comprarla in qualsiasi supermercato e, per arrivare a casa, avvolgerci il prodotto.

Come conservare la fesa di tacchino - Passo 3
Immagine: centrocarni.it
4

Dopo averlo avvolto nella carta di cera è consigliato conservare l'insaccato in una confezione con un coperchio, un tappelware, che si chiuda in modo adeguato, così riuscirai a conservare la fesa di tacchino per più tempo oltre a proteggerla dai liquidi che si trovano nel frigorifero o dagli odori di altri alimenti.

5

Ricorda che gli insaccati devono stare a una temperatura compresa fra 2º e 4º C per mantenersi in buono stato, per cui è importante conservarli nella zona del frigo per le carni e i salumi, che di norma ha una temperatura più bassa del resto del frigorifero.

Se il tuo frigorifero non ha una zona speciale per i salumi, allora puoi regolare la temperatura generale a circa 6º C, in questo modo riuscirai a conservare la fesa di tacchino sempre in buono stato.

Come conservare la fesa di tacchino - Passo 5
Immagine: rcacarni.it
6

Un'altra raccomandazione di cui tenere conto per conservare la fesa di tacchino per più tempo è evitare di congelarlo perché ciò tende a influenzare la consistenza, il sapore e la qualità del prodotto, modificandone la freschezza. Tendenzialmente, nessun affettato andrebbe congelato, se non già incluso in un composto come le polpette di prosciutto o il rollè di carni miste.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come conservare la fesa di tacchino, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cibo e bevande.

Scrivi un commento su Come conservare la fesa di tacchino

Ti è piaciuto l'articolo?

Come conservare la fesa di tacchino
Immagine: braedt-catalogo.com.pe
Immagine: lenti.it
Immagine: unadonna.it
Immagine: centrocarni.it
Immagine: rcacarni.it
1 di 5
Come conservare la fesa di tacchino

Torna su