Condividi

Qual è il momento migliore per misurare la pressione

Di Claudia Marino. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Qual è il momento migliore per misurare la pressione
Immagine: www.farmaciecomunaliarezzo.it

Tenere sotto controllo la propria pressione arteriosa è importante e, spesso, non abbiamo abbastanza tempo per poter andare dal nostro medico di famiglia. Ecco che entra in gioco lo sfigmomanometro, un apparecchio dal nome strano, che ormai quasi tutte le famiglie possiedono o che avrai visto almeno una volta nella tua vita.

Grazie a questo apparecchio quindi, è possibile misurarsi la pressione autonomamente ma il punto è: quando bisognerebbe farlo esattamente per avere un risultato che sia il più corretto possibile? Se anche tu ti sei posto questa domanda, continua a leggere questo articolo di UnCome che ti dirà qual è il momento migliore per misurare la pressione!

I valori

I valori da controllare per una buona pressione sono ovviamente due: la minima(o diastolica) e la massima(o sistolica). Generalmente si crede che la coppia di valori perfetti sia 80-120, anche se in realtà la minima non deve essere inferiore a 85 e la massima non deve eccedere i 135. I valori comunque non sono fissi per ognuno di noi, e variano a seconda dei fattori quali l’età, il sesso e il peso corporeo.

Qual è il momento migliore per misurare la pressione - I valori
Immagine: www.farmatua.com

Condizioni ideali

Per capire qual è il momento migliore della giornata per misurare la pressione, basta ricordarsi queste piccole cose:

  • La misurazione non deve essere effettuata subito dopo uno sforzo fisico o un allenamento, perché la pressione aumenta considerevolmente e il risultato sarebbe sicuramente falsato.
  • Bisogna rilassarsi e sedersi: magari nel tardo pomeriggio, quando non hai proprio nulla da fare e non sei stressato da mille pensieri.
  • Non bere caffè e non fumare prima di misurare la pressione, poiché sono fattori che influenzano non poco una giusta rilevazione.
  • Sarebbe meglio svuotarsi la vescica prima della misurazione – se non lo si fa, la pressione potrebbe aumentare e ciò non aiuterebbe a raggiungere il risultato desiderato.
  • Non misurare la pressione dopo abbondanti pranzi, perché il sangue viene “rubato” dalla digestione
  • Il luogo in cui misuri la pressione dev’essere tranquillo, poco rumoroso, ed è meglio misurarla in giorni diversi ma sempre alla stessa ora, annotando magari i valori in un piccolo diario.
  • Non ti basare solo su una misurazione, fanne almeno due o tre – e nel caso fossero tanto diverse, fai una media.
Qual è il momento migliore per misurare la pressione - Condizioni ideali
Immagine: salute24.ilsole24ore.com

L’angolo del cibo: per combattere l’ipertensione

Un piccolo focus sull’alimentazione non poteva mancare. Se soffri di ipertensione ti consigliamo di assumere molta vitamina E (presente nell’olio d’oliva), potassio, mangiare molte fibre, omega 3 (pesce, noci, olio). Cerca altresì di ridurre il consumo di carne e latticini, che solitamente alzano il valore della pressione arteriosa.

Qual è il momento migliore per misurare la pressione - L’angolo del cibo: per combattere l’ipertensione
Immagine: www.tantasalute.it

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Qual è il momento migliore per misurare la pressione, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Vita salutare.

Scrivi un commento su Qual è il momento migliore per misurare la pressione

Ti è piaciuto l'articolo?

Qual è il momento migliore per misurare la pressione
Immagine: www.farmaciecomunaliarezzo.it
Immagine: www.farmatua.com
Immagine: salute24.ilsole24ore.com
Immagine: www.tantasalute.it
1 di 4
Qual è il momento migliore per misurare la pressione

Torna su