Condividi
Condividi in:

Cosa fare in caso di piastrine basse

Passo per passo
Valutazione: 4,6 (1176 voti)
19 commenti
condiviso 7 volte
 
Cosa fare in caso di piastrine basse

Quando un esame del sangue indica che il nostro conteggio dei trombociti (più comunemente noti come piastrine) risulta basso siamo soliti allarmarci perché pensiamo che qualcosa nel nostro corpo non funzioni bene. I livelli normali di piastrine variano tra 150.000 e 450.000, e la loro funzione è quella di partecipare al processo di coagulazione del sangue; per questa ragione è particolarmente importante determinare la causa di questa alterazione. In questo articolo di imparaCOME ti diamo alcuni consigli pratici per sapere cosa fare in caso di piastrine basse.

Potrebbe interessarti anche: Sintomi delle piastrine basse
Istruzioni:
1

Le piastrine basse possono essere originateda infezioni gravi e da malattie come la dengue, le patologie della milza, l'anemia sanguigna, la deficienza di vitamina K e nei casi peggiori provengono da patologie più gravi come la leucemia o le conseguenze di un trattamento chemioterapico. In qualunque caso, è importante mantenere la situazione sotto controllo e cercare di farle aumentare nei limiti del possibile. Visto che possono essere molteplici e distinte le cause che portano ad un abbassamento delle piastrine, il parere di uno specialista è essenziale per determinare la motivazione di questo cambio di livelli.

2

La prima cosa da fare in caso di piastrine basse è non sottovalutare la situazione o affidarsi totalmente a consigli e a rimedi fai da te prima di aver appurato le cause e la gravità della situazione. Ad ogni modo, per un secondo momento, è utile sapere che esistono ricette e alimenti per far salire le piastrine del sangue. L'opinione di un medico è fondamentale, perché se il conteggio delle piastrine scende sotto le 10.000 unità, uno scenario possibile in caso di dengue o di infezione grave, è che potresti subire un'emorragia ed aggravare seriamente la situazione. Leggi quali sono i sintomi delle piastrine basse per scoprire i primi segnali.

3

Se dopo aver fatto le analisi del sangue i valori dei trombociti sono risultati inferiori al livello normale, la prima cosa da fare in questo caso di piastrine basse è rivolgerti ad uno specialista per determinare l'origine del problema. Nel caso in cui il paziente affetto da piastrine basse sia in stato di gravidanza, la cura adatta in questo caso dovrà essere prescritta da un'immunologo insieme ad un ematologo e ad un ginecologo.

4

Una volta che hai la diagnosi è importante migliorare la tua dieta e consumare alimenti che ti diano un alto apporto di vitamine e di minerali, i quali aiutano la formazione delle piastrine. La vitamina più importante in questo caso è la C, quindi, aggiungi alla tua alimentazione un maggior numero di agrumi e di alimenti contenenti questa vitamina o, in caso contrario ti consigliamo l'acquisto di capsule naturali. In alcuni casi, come ad esempio se si soffre di dengue, anche il riposo sarà di buon aiuto e contribuirà a migliorare questa condizione e a favorire il recupero.

5

Non prendere medicine per conto tuo senza sapere la ragione delle piastrine basse. In presenza di dengue per esempio una cura sbagliata può far sì che il quadro peggiori significativamente, e lo stesso può succedere con altri tipi di infezione. Perciò rispetta sempre le indicazioni del tuo medico.

6

Oltre ad una corretta alimentazione e a consultare uno specialista, ci sono altri suggerimenti che possono aiutarti a far salire le tue piastrine e a migliorare il tuo stato di salute. In questo articolo di imparaCOME ti diamo alcuni semplici consigli su come alzare il numero di piastrine.

7

Le piastrine o trombociti svolgono un ruolo fondamentale nella nostra salute e l'alterazione dei loro valori nel sangue è un segnale del fatto che qualcosa non sta funzionando in maniera corretta. Per conoscere più da vicino questo tema leggi il nostro articolo cosa sono le piastrine e a cosa servono.

8

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

9

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa fare in caso di piastrine basse, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Commenti (19)

Scrivi un commento su Cosa fare in caso di piastrine basse

Ti è piaciuto l'articolo?
19 commenti
Sua valutazione:
Andrea vitale
O le piastrine 148 ma prendo cumadin e ascripitin da due anni sono stato operato valvola aorta cosa posso fare grazie
Sua valutazione:
Antonio Bianco
La terapia con Gabapentin contro l'Eritromelalgia mi sta facendo abbassare continuamente il numero delle piastrine. Cosa devo fare per fermarle ?
Stefania Morese
Salve Antonio! Le posso consigliare di dare un'occhiata al nostro articolo http://www.uncome.it/salute/articolo/alimenti-per-far-salire-le-piastrine-369.html
dove spieghiamo quali sono gli alimenti adatti a far alzare il numero di piastrine. Detto questo, chieda consulenza comunque ad un medico, sicuramente potrà prescriverle una cura adatta al suo problema. Un saluto dalla redazione di UnCome!
Franco
Che cosa devo prendere x le piastrine basse dieta e integratori consigliati grazie ho fatt la chemio una settimana fa'
Michele Bonalumi
Ciao Franco, ti consiglio di leggere questi altri articoli di unCome: http://salute.uncome.it/articolo/alimenti-per-far-salire-le-piastrine-369.html http://salute.uncome.it/articolo/come-far-crescere-il-numero-delle-piastrine-163.html In questi due articoli trovi quello che cercavi! Un saluto da unCome
Teodora
Da 6 anni a questa parte, a volte le mie piastrine sono nella norma, a volte scendono paurosamente raggiungendo quota 3, 8, 10 mila. Da cosa dipende il tutto? I medici hanno parlato di piastrinopenia autoimmune ed idiopatica. Attualmente sto prendendo il deltacortene ma odio prenderlo. I medici dicono che sono a rischio di emorragia cerebrale, Potrò mai guarire o dovrò sentirmi costantemente i pericolo di vita? Se c'è u bravo ematologo, mi dia qualche speranza.
Michele Bonalumi
Ciao Teodora, speriamo che ci sia qualche ematologo che possa rispondere alla tua domanda. Intanto segui ciò che ti dicono i medici e prendi la medicina anche se purtroppo non ti piace prenderla! Forza, e un saluto da unCome!
angelo
ho scoperto di avere piestrine molto bassi da circa 40 anni. dopo vari deospidal, non e' cambiato niente. la terapia si e' basato di trasfusione dipiastrne,immunoglobuline,e detta cortene. la milza ,non ha riscontrato nesun anomalia.vorrei sapere se e' il caso di esportare la milza e co quali consguenzi.
Michele Bonalumi
Caro Angelo, non essendo medici e non conoscendo il tuo quadro completo di salute non possiamo aiutarti con competenza, dovrai valutare questa opzione con il tuo medico, e se non ti fidi più dopo l'insuccesso della cura, pensa a consultare anche un medico differente. Un saluto da Uncome
maria elisa
mio marito ha le piastrine basse a 118 , ha avuto un operazione ha tolto la grande vena safena, sono preoccupata , ha dovuto fare molte punture di eparina ed ancora li sta facendo. A cosa può andare incontro. grazie se mi date risposta.
mariapaola
il ciclo mestruale influisce sul diminuire il numero di piastrinr nel sangue
luca
salve mia moglie ha fatto l'esame del sangue e ha riscontrato le piastrine basse a (81) e' il caso di preoccuparsi anche perché lei assume il Nolvadex 20 mg Tamoxifene essendo stata operata al seno 2 anni fa e sottoposta a chemioterapia .La causa potrebbe essere proprio la pastiglia ? o altra causa grazie
Si tratta di una valore appena sotto alla norma. Vale la pena comunque di scoprire come mai.
filomena
Ho scoperto di avere le piastrine 139 . Devo preoccuparmi ? Grazie?

Scopri video interessanti
Succo di frutta fatto in casa
Disegna i Manga
Minions
Imparare a farsi il nodo alla cravatta
Cosa fare in caso di piastrine basse
1 di 7
Cosa fare in caso di piastrine basse