Condividi

Come sapere se ho la Dengue

Di Giorgio Gattoni. Aggiornato: 19 gennaio 2017
Come sapere se ho la Dengue

La Dengue è una malattia molto comune nelle zone dove le piogge creano pozze d'acqua ferma in cui prolifera la zanzara aedes Aegypti, conosciute in alcuni paesi col nome colloquiale di 'zampe bianche'. I suoi sintomi possono essere confusi con una influenza comune, ma in realtà questa malattia porta ad una discesa allarmante delle piastrine e a un quadro clinico molto più complicato, per questo su uncome.it vi diamo qualche dettaglio in più su questa malattia e i segnali e sintomi principali per determinare se avete la dengue.

Potrebbe interessarti anche: Cosa mangiare se ho la dengue
Passi da seguire:
1

La dengue si contagia tramite la zanzara Aedes Aegypti quando è portatrice della malattia. Esistono quattro tipi di virus. Una volta che ne abbiamo contratto uno saremo immuni a questo tipo, ma se viviamo in zone in cui ci sono epidemie frequenti saremo esposti a essere contagiati nuovamente, correndo il rischio di passare dalla dengue classica alla dengue emorragica.

2

Una volta che siamo stati punti da una zanzara portatrice il virus incuba tra i 4 e i 7 giorni dopo di che iniziano i primi sintomi della malattia, che possono durare nel nostro organismo fino a 15 giorni.

3

I principali sintomi della dengue sono: spossatezza, mal di testa intenso, febbre, malessere generale, dolore alle ossa, dolore alle orbite oculari e nella maggior parte dei casi l'apparizione di un leggero eczema sulla pelle. Questi sintomi possono essere confusi con quelli di una normale influenza, ma, man mano che passano i giorni e a causa dell'abbassamento delle piastrine per l'effetto del virus, il paziente va peggiorando se non viene ricoverato.

4

Se vivete o avete visitato in alcune zone endemiche, dove è possibile il contagio della Dengue, e presentate un quadro simile a quello descritto è consigliabile visitare un medico e fare delle analisi del sangue per verificare il conteggio delle piastrine ed avere una diagnosi completa.

5

La dengue non ha una cura che elimini il virus, richiede molto riposo, buona alimentazione e di mantenere controllata la febbre tramite Acetaminofen o Paracetamolo. La spossatezza e la perdita d'appetito mettono a rischio la vita dei malati, e soprattutto l'abbassamento delle piastrine rende il sangue liquido e la coagulazione difficile sottoponendo l'infermo a rischio di emorragia. Se si hanno meno di 10000 piastrine per ml cubo di sangue entriamo nel quadro clinico della dengue emorragica.

6

Se per 2 o 3 giorni il quadro clinico rimane lo stesso e non migliora, visitate un dottore per un controllo approfondito. Il ricovero è piuttosto comune in casi in cui le piastrine siano scese troppo, per evitare che la situazione scivoli verso la dengue emorragica.

7

Se vi hanno diagnosticato la dengue ricordate di riposare molto. Inoltre vi sono alcune cose che potete fare a casa vostra per stimolare la creazione di piastrine, vi invitiamo a leggere i nostri articoli su : come far salire le piastrine e cibi che fanno salire le piastrine.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sapere se ho la Dengue, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Come sapere se ho la Dengue

Ti è piaciuto l'articolo?

Come sapere se ho la Dengue
Come sapere se ho la Dengue

Torna su