Condividi
Condividi in:

Cos'è la melatonina e a cosa serve

Cos'è la melatonina e a cosa serve

La melatonina è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale (detta anche epifisi) la cui principale funzione è regolare il ciclo sonno-veglia, che biologicamente è uno tra i più importanti. Più semplicemente: la melatonina regola il periodo di tempo nel quale si è svegli o si dorme nel corso di una giornata. Oggigiorno, l'insonnia è uno dei problemi più comuni nei Paesi occidentali, frutto dello stress quotidiano e di altri fattori che spaziano dal ritmo di vita alla dieta. Proprio per questa ragione, la somministrazione di melatonina (in compresse o in gocce) sta diventando sempre più comune per far fronte alla stanchezza generata da notti insonni, o comunque poco riposanti.

In questo articolo di unCOME ti spieghiamo cos'è la melatonina e a cosa serve.

Potrebbe interessarti anche: A cosa serve l'ibuprofene

Differenza tra la melatonina e i sonniferi

La melatonina a differenza dai sonniferi non crea dipendenza e non è necessario aumentare il dosaggio progressivamente. Induce un sonno spontaneo senza provocare intorpidimento al mattino. Questa sostanza è uno dei migliori rimedi che offre la naturopatia, infatti, mentre i sonniferi classici obbligano il corpo a dormire, la melatonina lo prepara a dormire. Questa sostanza, agisce in maniera del tutto naturale, offrendo svariati benefici senza provocare pericolose controindicazioni, a parte in alcuni casi specifici che esamineremo in seguito.

Effetto principale della melatonina e situazioni in cui è utile assumerla

L'effetto principale della melatonina è indurre il sonno, aiutando a contrastare l'insonnia, sia essa derivata dallo stress o da altri fattori come:

  • il Jet Lag;
  • un periodo di forte stress lavorativo o famigliare;
  • l'ansia generalizzata;
  • le giornate lavorative con differenti turni e orari.

Effetti secondari della melatonina

Ultimamente, alcuni studi, parlano dei benefici che provoca la melatonina ad alcune malattie, seppure non tutti siano confermati scientificamente. Tra queste malattie troviamo:

  • la Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD);
  • la Sindrome da Stanchezza Cronica (CFS);
  • l'insonnia infantile e quella provocata da farmaci.

Come si usa la melatonina

Il suo utilizzo è molto semplice: basta assumere la dose raccomandata mezzora o un'ora prima di andare a letto (a seconda delle indicazioni riportate sul prodotto acquistato). La dose standard nei Paesi europei è compresa tra 1 e 3 milligrammi, anche se ultimamente in Italia è stata abbassata a un milligrammo per compressa. La melatonina (a differenza dei sonniferi) è facilmente reperibile in qualsiasi farmacia, para-farmacia, erboristeria o addirittura in alcuni supermercati senza bisogno di ricetta. Il prezzo medio di una confezione dipende dalla marca acquistata e dal numero di compresse, ma in genere si aggira sui dieci euro.

Possibili controindicazioni della melatonina

In linea di massima la melatonina è una sostanza abbastanza sicura, infatti non si necessita alcuna ricetta per acquistarla, ma in alcuni casi il suo utilizzo viene sconsigliato. Vediamone alcuni:

  • è controindicata nelle donne durante la gestazione e il periodo di allattamento;
  • è proibita ai bambini con meno di 12 anni, eccetto su prescrizione medica;
  • è sconsigliata in caso di Diabete in quanto potrebbe aumentare i livelli di glucosio nel sangue;
  • è preferibile non assumerla in concomitanza con farmaci antidepressivi o tranquillanti in quanto potrebbe potenziarne gli effetti;
  • è pericoloso assumerla mentre si prendono anticoncezionali in quanto potrebbe inibirne gli effetti.

Questi sono i principali casi in cui ne viene sconsigliato l'utilizzo. Ad ogni modo, in questo articolo su cos'è la melatonina di UnCome, ti consigliamo di chiedere il parere di un medico sui dosaggi consigliati e le possibili interazioni della melatonina, prima dell'eventuale utilizzo.

Benefici anti-invecchiamento derivanti dall'assunzione di melatonina

A prescindere dalla regolazione del ritmo circadiano (ciclo sonno-veglia), alcune ricerche sottolineano come la melatonina possa contrastare l'invecchiamento, infatti:

  • è un potente antiossidante;
  • contrasta le malattie cardiovascolari;
  • migliora il funzionamento del sistema immunitario avendo proprietà antitumorali;
  • ritarda l'insorgenza dell'Alzheimer;
  • può aiutare a prevenire l'osteoporosi.

Conclusioni sulla melatonina

La melatonina è un ormone importantissimo per il corretto funzionamento del nostro organismo e, purtroppo, lo stress quotidiano ed altri fattori ne inibiscono la produzione. Con la lettura di questo articolo su cos'è la melatonina e come si usa, abbiamo scoperto un'incredibile risorsa da utilizzare nella nostra quotidianità, per migliorare la qualità del nostro sonno e quindi, indirettamente, risollevare il nostro umore e la nostra produttività!

Ti potrebbero interessare:

Se ti è stato utile cos'è la melatonina e a cosa serve, potrebbero essere di tuo interesse anche i seguenti articoli:

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cos'è la melatonina e a cosa serve, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Medicinali ed integratori.

Commenti (3)

Scrivi un commento su Cos'è la melatonina e a cosa serve

Ti è piaciuto l'articolo?
3 commenti
Sua valutazione:
Silvia
Sembra un ottimo rimedio! Complimenti per l'articolo!
Sua valutazione:
Angelo
La proverò, grazie!
Sua valutazione:
Elena
Grazie mille, l'ho trovato molto utile!
Piergiorgio Zotti (Editor di unCOME)
Salve Elena,

siamo contenti che ti sia stato d'aiuto.

Un saluto.

Cos'è la melatonina e a cosa serve
1 di 4
Cos'è la melatonina e a cosa serve