Condividi

Perché ho il flusso vaginale marrone

 
Di Chiara Perretti. Aggiornato: 14 settembre 2017
Perché ho il flusso vaginale marrone

Il flusso vaginale è un liquido dalla consistenza viscosa che rilasciano le ghiandole collocate all'interno della vagina e del collo uterino e che è molto vantaggioso per mantenere pulita la zona intima e prevenire possibili infezioni. Questo liquido in condizioni normali è chiaro, biancastro, trasparente e con un leggero odore che in nessun caso è fastidioso; è possibile che il suo colore e consistenza varino in funzione del momento del mese in cui si trova la donna. Tuttavia, devi stare attenta ai cambiamenti insoliti e alle alterazioni significative nel colore e nell'odore dello stesso, perché ciò può essere un sintomo evidente di qualche tipo di infezione vaginale o malattia. In questo articolo di unCome, ci concentriamo su queste secrezioni vaginali più scure e diamo risposta alla domanda perché ho il flusso marrone, una condizione che dovrà farti stare attenta alla presenza di altri tipi di sintomi.

Potrebbe interessarti anche: Come curare le perdite marroni

Flusso marrone connesso al ciclo mestruale.

È possibile che pochi giorni dopo dalla fine della mestruazione o poco prima dell'inizio di un ciclo, il flusso sia marrone o più scuro del solito. In questo caso, non implica alcun problema di salute, ma succede perché durante il ciclo mestruale. l'utero non ha potuto espellere tutte le cellule e lo fa con un po' di ritardo. Come risultato, si possono osservare secrezioni vaginale di tonalità caffè che fanno parte di un processo naturale di pulizia dell'utero che espelle i residui di sangue vecchio.

Tuttavia, se il flusso marrone è presente a metà del ciclo mestruale, può darsi che sia legato a un determinato squilibrio ormonale, cosa che tendono a sperimentare alcune donne che stanno prendendo anticoncezionali, come nel caso della pillola o dell'anello. Inoltre, gli esperti hanno sottolineato che, nonostante si ignori la causa precisa, anche durante l'ovulazione è possibile che in qualsiasi momento il flusso diventi un po' più marrone.

Perché ho il flusso vaginale marrone - Flusso marrone connesso al ciclo mestruale.

Flusso marrone in gravidanza

Un'altra delle cause più comuni del flusso vaginale marrone è la gravidanza, e può presentarsi nel primo trimestre. Ciò accade poiché sia la vagina che il collo dell'utero si congestionano, cosa che a sua volta può indebolire qualche vaso e potrebbe portare all'espulsione di un flusso marrone e un leggero sanguinamento. Se stai aspettando l'arrivo della mestruazione ma invece di osservare il sanguinamento abituale, vedi che la secrezione è marrone, sarebbe opportuno realizzare un test di gravidanza, perché c 'è la possibilità che sia in attesa di un bambino. Informati su quali altri segni puoi percepire consultando l'articolo Quali sono i primi sintomi della gravidanza.

È importante sottolineare che in questo caso le secrezioni sono ridotte, per cui se il flusso appare in modo abbondante, dovrai consultare il ginecologo prima possibile.

Perché ho il flusso vaginale marrone - Flusso marrone in gravidanza

Squilibri ormonali

In altre occasioni, lo scarico di un flusso marrone al posto del sanguinamento mestruale può riguardare uno squilibrio ormonale nell'organismo. Occorre fare attenzione a questo segno e andare dal medico o ginecologo quanto prima, in quanto quest'alterazione nei livelli degli ormoni potrebbe essere conseguenza di patologie quali la sindrome delle ovaie policistiche, insufficienza ovarica prematura o endometriosi. Oltre alle secrezioni vaginali con un colore più scuro, ci sono altri segnali che possono allertarti che potresti presentare una di queste condizioni.

D'altro canto, ci sono anche casi in cui tali squilibri ormonali hanno a che vedere con l'assunzione, per esempio, delle pillole anticoncezionali, dato che il progesterone che contengono può comportare variazioni nel muco cervicale e provocare così un sanguinamento vaginale marrone invece del flusso mestruale.

Perché ho il flusso vaginale marrone - Squilibri ormonali

Perimenopausia o menopausa

Nella fase iniziale della menopausa, è possibile che alcune donne abbiano un flusso vaginale marrone, il che indica la fine del ciclo di ovulazione. Inoltre, il calo dei livelli di estrogeni provoca che l'intero sistema riproduttivo vada molto più lentamente e si manifestino sintomi come sudorazione, vampate, disturbi del sonno, secchezza vaginale, cambiamenti di umore bruschi, ecc.

Se questo tipo di secrezioni vaginale hanno luogo durante la menopausa, in fasi più avanzate, è possibile che possa essere dovuto alla terapia di sostituzione ormonale, motivo per cui dovrai visitare il ginecologo per determinare la causa precisa e scartare problemi di salute di maggior gravità.

Perché ho il flusso vaginale marrone - Perimenopausia o menopausa

Altre cause del flusso marrone

Oltre a quelle indicate finora, altre possibili cause del flusso vaginale marrone potrebbero essere quelle che dettagliamo a seguire.

Tumore al collo uterino

Quando il tumore al collo uterino si manifesta, uno dei i primi sintomi che puoi constatare è un flusso vaginale più abbondante, il quale può avere un colore marrone, contenere sangue e presentare un odore fetido o molto sgradevole. Per questa malattia, una diagnosi precoce è fondamentale affinché la paziente possa recuperare ed essere trattata come conviene.

Malattia Infiammatoria Pelvica (PID)

È una malattia che colpisce gli organi sessuali femminili, e che, spesso, è provocata da malattie veneree come la gonorrea o la clamidia. Anche se non sempre si presentano sintomi evidenti, il flusso marrone e il sanguinamento vaginale anormale figurano tra i principali segni, oltre a dolori addominali, fastidi per urinare, dolori durante i rapporti sessuali, febbre e nausea o vomito.

Mioma o fibroma uterino

Si tratta di tumori benigni che si sviluppano nella madre e che in funzione delle loro dimensioni possono provocare sintomi come sanguinamento tra i cicli e secrezioni marroni, dolori nella regione pelvica, fastidi avendo rapporti sessuali e un maggiore desiderio di urinare spesso. È importante rivolgersi al ginecologo, realizzare le prove atte a evitare possibili complicazioni e avviare il trattamento adeguato in funzione del tuo stato di salute, dell'età e dei sintomi.

Perché ho il flusso vaginale marrone - Altre cause del flusso marrone

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché ho il flusso vaginale marrone, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Perché ho il flusso vaginale marrone

Ti è piaciuto l'articolo?

Perché ho il flusso vaginale marrone
1 di 6
Perché ho il flusso vaginale marrone

Torna su