Condividi

Perché ho i seni sensibili

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 17 ottobre 2017
Perché ho i seni sensibili
Immagine: www.wapa.pe

È frequente che in qualche momento della vita, le donne sperimentino un malessere e sensibilità nei seni e nei capezzoli. Ciò può essere una condizione temporanea a causa dei cambiamenti prodotti nell'organismo o, al contrario, una situazione permanente che richiederà attenzione medica immediata per prevenire problemi più gravi di salute. Se qualche volta hai notato che i tuoi seni sono più delicati o vulnerabili al tatto e vuoi conoscere le possibili cause, presta attenzione a questo articolo di unCome che dà risposta alla domanda perché ho i seni sensibili.

Potrebbe interessarti anche: Perché piango quando ho il ciclo
Passi da seguire:
1

Una delle principali cause legate alla sensibilità dei seni riguarda i cambiamenti ormonali che si verificano prima del ciclo mestruale. Nella sindrome premestruale ha luogo una maggiore produzione di estrogeno e progesterone che propizia una lieve crescita delle mammelle rendendole più gonfie e sensibili al tatto. Inoltre, ciò può essere accompagnato da altri sintomi come irritabilità, malessere diffuso, mal di testa, capogiri, stanchezza, ritenzione idrica, tra gli altri.

Perché ho i seni sensibili - Passo 1
Immagine: www.universomujer.com
2

Il dolore e la sensibilità nei seni è uno dei primi sintomi della gravidanza anche a causa dell'aumento della produzione di ormoni. Questa condizione tende a sparire dopo il primo trimestre di gravidanza in quanto il corpo si abitua e i livelli di ormoni diventano più stabili. Alla sensibilità nei seni, si possono unire condizioni come solletico ai seni, prurito, comparsa di striature e aureole più grandi e scure.

3

Inoltre, nel periodo di allattamento è normale che i seni siano più sensibili e dolenti del solito a causa delle poppate del bambino. Una condizione che può aggravare la sensibilità è la cosiddetta mastite puerperale, un'infiammazione della ghiandola mammaria che si verifica quando la secrezione di latte non avviene adeguatamente e si accumula.

Perché ho i seni sensibili - Passo 3
Immagine: conapego.com
4

Nella pubertà, la sensibilità nei seni può essere considerata una condizione naturale dovuta allo sviluppo che sta attraversando il tessuto mammario e ai cambiamenti ormonali che hanno luogo in quella fase. In questo caso, la sensazione di malessere o seni sensibili è transitoria, sparirà alla fine dello sviluppo dei seni.

5

In altre occasioni, sentire i seni più sensibili del normale può essere dovuto semplicemente all'uso di certi reggiseni di tessuti sintetici che non sono adeguati per la pelle e con il continuo attrito finiscono per causare irritazione e dolori ai capezzoli. Analogamente è indispensabile scegliere bene la taglia del reggiseno per stare comoda ed evitare altre patologie come mal di schiena.

6

Oltre a conoscere la risposta alla domanda perché ho i seni sensibili, su unCome puoi scoprire anche tutte le cause associate ai dolori al seno. Ricorda l'importanza di andare dal ginecologo e fare le prove mediche adeguate per assicurarti di avere uno stato di salute in perfette condizioni.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Perché ho i seni sensibili, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Perché ho i seni sensibili

Ti è piaciuto l'articolo?

Perché ho i seni sensibili
Immagine: www.wapa.pe
Immagine: www.universomujer.com
Immagine: conapego.com
1 di 3
Perché ho i seni sensibili

Torna su