Condividi

Ferite sul pene: cause e come curarle

 
Di Chiara Perretti. 9 maggio 2018
Ferite sul pene: cause e come curarle

Qualsiasi tipo di ferita deve essere curata il prima possibile anche se non sembra grave perché solo in questo modo possiamo evitare che peggiori. La tempestività è particolarmente importante quando parliamo di ferite gravi o in punti sensibili, come per esempio i genitali. Le ferite sul pene possono avere diverse cause, ma per curarle in maniera efficace è bene riconoscere quella esatta. Inoltre è molto importante andare dal dottore per avere una diagnosi precisa e sapere come procedere per evitare complicazioni. Tuttavia esistono dei rimedi di emergenza che si possono applicare nell'attesa di andare dal dottore oppure come terapia da affiancare ai medicinali. In questo articolo di unCOME parleremo nello specifico delle ferite sul pene, le cause e come curarle efficacemente.

Potrebbe interessarti anche: Qual è la dimensione normale della prostata

Lesioni, tagli e ferite sul pene: cause

Le possibili cause delle ferite sul pene possono essere diverse, indipendentemente da se hai una ferita sul glande, prepuzio o il pene in sé per sé. Per poter spiegare al meglio i sintomi al dottore, è bene conoscere tutte le possibili cause del problema, per cui di seguito ti spieghiamo quali sono le cause più comuni delle ferite, lesioni o taglietti sul pene.

Malattie virali a trasmissione sessuale

All'interno di questa categoria possiamo trovare alcune delle malattie sessualmente trasmissibili più conosciute, tanto che le ferite e le lesioni sui genitali sono quasi sempre uno dei sintomi principali.

  • HIV o virus da immunodeficienza umana (causa dell'AIDS)
  • Herpes genitale (sempre nella zona ano-rettale)
  • Verruche genitali o HPV (virus del papilloma umano)
  • Mollusco contagioso

Se vedi che hai una ferita sul prepuzio, un segno come se fosse un graffio o un taglietto simile a un'ulcera potresti avere una di queste malattie, ma sol un medico potrà determinarlo con esattezza.

Malattie batteriche a trasmissione sessuale

Tra le malattia di questo tipo che provocano lesioni cutanee sui genitali troviamo:

  • La sifilide
  • Il granuloma inguinale
  • Il linfogranuloma venereo
  • La gonorrea
  • Ulcera venera o cancroide

Tuttavia, dato che esistono altre malattie ancora e la cura può essere completamente diversa, sia la diagnosi ch e il tipo di cura devono essere indicate da un medico specialista.

Infezioni responsabili di ferite al pene

Esistono diverse infezioni che non sono considerate a trasmissione sessuale e che possono essere causate da parassiti, funghi, batteri e virus, ma lo stesso responsabili di lesioni e ferite sul membro maschile. Tali infezioni sono rogna, tigna, pediculosi del pube, tricomoniasi, micoplasma, clamidia, ureaplasma, shigellosi, campilobatteriosi, salmonella, giardia, epatite A, B y C e amebiasi.

Ferite sul pene dopo un rapporto

Infine un'altra delle cause più comuni delle ferite sul membro maschile è l'attrito eccessivo durante un rapporto sessuale o la masturbazione. Se noti dei taglietti sul prepuzio dopo un rapporto (o in qualsiasi altra parte del pene) e hai la certezza che prima non ce l'avevi, molto probabilmente sono stati provocati dallo sfregamento.

Ferite sul pene: cause e come curarle - Lesioni, tagli e ferite sul pene: cause

Ferite sul pene: infezioni e malattie sessualmente trasmissibili (MST)

Le malattie sessualmente trasmissibili sono causate da infezioni che, a loro volta, possono dipendere da diversi agenti. Dato che si tratta di un'infezione (batterica, virale, fungina o parassitaria) è opportuno combatterla con medicinali che vadano a colpire la causa alla base. Ciascun tipo di infezione richiede una cura specifica, nel dettaglio: per un'infezione batterica, una terapia antibiotica, per un'infezione virale, un antivirale, e infine per un'infezione micotica un medicinale antifungino. A seconda del problema, il medico potrebbe ritenere opportuno anche ricorrere a un trattamento immunosoppressivo.

Ci sono alcune MST che non possono essere curate del tutto, ma grazie a queste terapie è possibile contenere la malattia e alleviare i sintomi, anche perché sono mirate a combattere l'origine del problema, per cui le ferite dovrebbero sparire o migliorare notevolmente. Inoltre il medico indicherà delle regole di igiene intima da rispettare per disinfettare quotidianamente le ferite.

Inoltre, se si hanno ferite aperte sul glande, prepuzio o pene in generale, sconsigliamo di ricorrere a rimedi casalinghi o naturali senza la supervisione di un medico perché si tratta di una zona molto delicata e gli agenti patogeni tendono ad avanzare molto velocemente, aggravando il problema.

Ferite sul pene dopo rapporto sessuale

In questo caso, le ferite possono essere taglietti sul prepuzio, escoriazioni sul pene o ferite sul glande. Se il problema è comparso dopo un rapporto sessuale o dopo la masturbazione è normale perdere molto sangue a causa dell'erezione. Tuttavia non bisogna spaventarsi perché solitamente sono ferite facili da curare. La prima cosa da fare è lavare benissimo la zona con acqua fredda e sapone neutro o, se possibile, antibatterico, sciacquare e asciugare con un asciugamano o una garza sterile e lasciare che la ferita prenda aria. Per sapere se c'è un'infezione incorso, ti invitiamo a consultare questo link: Come riconoscere e curare una ferita infetta.

Se la lesione si trova sul glande o sul prepuzio non c'è bisogno di fare nient'altro, solo tenerla sotto controllo e consultare il medico nel caso in cui dovesse peggiorare. Essendo una zona ben irrorata dal sangue poiché composta principalmente da mucosa, la cicatrizzazione è piuttosto rapida. Se invece la ferita si trova verso la metà o alla base del pene, la cicatrizzazione avverrà come in qualsiasi altra parte del corpo in cui non c'e mucosa, per cui bisognerà disinfettarla con una garza sterile e non coprirla con cerotti o bende di alcun tipo.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Ferite sul pene: cause e come curarle, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Ferite sul pene: cause e come curarle

Ti è piaciuto l'articolo?

Ferite sul pene: cause e come curarle
1 di 2
Ferite sul pene: cause e come curarle

Torna su