Condividi

Come incide sui figli avere un genitore con disturbo ossessivo-compulsivo

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 13 settembre 2017
Come incide sui figli avere un genitore con disturbo ossessivo-compulsivo

Il ruolo dei genitori influenza qualsiasi figlio di qualsiasi famiglia, perché è essenziale per formare ed educare i bambini come persone equilibrate e autosufficienti. A tal fine, occorre dedicare molto tempo, sforzo, pazienza, affetto e molta intelligenza emotiva, cosa che i genitori devono tenere pienamente in considerazione per l'educazione dei propri figli a casa.

Ma cosa succede quando anche i genitori soffrono di DOC? Su unCome.it ti spieghiamo come incide sui figli avere un genitore con disturbo ossessivo-compulsivo.

Come sono i genitori?

I genitori che hanno il disturbo ossessivo-compulsivo della personalità, sono genitori esigenti, che puniscono con durezza e senza flessibilità il figlio quando si comporta male o non soddisfa le loro aspettative, le quali sono sempre eccessive e irraggiungibili per il bambino.

Per esempio, se il bambino prende un 7 a scuola, il padre chiede un 8, se ottiene un 8 chiede un 9 e, se ottiene un 9, chiede il 10 e, anche se ottenesse il 10, gli ricorderebbe costantemente che non deve smettere di cercare di essere sempre il migliore.

Quale reazione provoca sui figli questo atteggiamento?

Questo atteggiamento da parte dei genitori provoca al bambino reazioni diverse:

  • Ribellione contro il padre o madre e progressione verso un disturbo antisociale o un disturbo oppositorio provocatorio, che sono i precedenti per un disturbo dissociativo della personalità.
  • Sottoporsi e accettare l'atteggiamento dei genitori, cercando di rispondere in modo quasi ossessivo alle esigenze di questi. Se riescono a rispettarle stanno bene con se stessi; in caso contrario, accettano le critiche dei genitori e, ancora peggio, imparano a criticarsi crudelmente da soli, con una bassissima autostima.

Cosa succede con i figli che si sottomettono a dei genitori esigenti?

Per rispondere a questa domanda, sebbene ci troviamo nel contesto del disturbo ossessivo-compulsivo, serve che in ogni famiglia i genitori siano severi in modo abusivo con i figli.

Questi bambini tentano di rispondere alle esigenze dei genitori e di essere ciò che i genitori si aspettano da loro. I genitori, essendo perfezionisti e manipolatori, stabiliscono delle norme severamente rigide e delimitate, sapendo cosa i loro figli non possono fare e ciò che devono fare. Ciò che i loro figli possono fare rimane dimenticato, il che limita la capacità di iniziativa del bambino e il relativo processo decisionale rimane incompleto, creando una personalità insicura.

Cosa accade quando i genitori esigenti controllano e proteggono eccessivamente i figli?

Quando ciò accade, questi genitori con DOC tendono a gestire tutti i passi dei figli sia nelle decisioni, scelte, comportamenti e persino nello stato d'animo. Ciò avviene fin quando il figlio non è relativamente grande.

Questo atteggiamento educativo comporta che i bambini si sentano eccessivamente responsabili e maturi per la loro età senza sentirlo come qualcosa di proprio.

Prima o poi questi bambini si rendono conto di non essere loro stessi, ma il riflesso di ciò che i suoi genitori volevano che fossero, cosa che li fa sentire falsi con se stessi.

Molti, essendo questo l'unico modo di apprendimento che conoscono, fanno propri questi atteggiamenti intolleranti, severi, inflessibili e diventano severi come i genitori, trasmettendo da una generazione all'altra queste caratteristiche della personalità e, a volte, il disturbo ossessivo-compulsivo della personalità.

Come evitare che i bambini finiscano per essere persone insicure, indecise e senza autostima?

Lasciandoli crescere.

Talvolta, le frustrazioni dei genitori si concentrano nell'atteggiamento che mostrano nei confronti dei figli e questi, invece di ricevere un sostegno emotivo ed equilibrato, capiscono di essere dei buoni a nulla se i genitori non stanno "sopra" di loro tutto il tempo, criticando ciò che fanno male e dimenticandosi di ciò che fanno bene o dei loro progressi. Ma non è così.

I bambini vanno lasciati liberi di agire, sperimentare e sbagliare. Se sbagliano non succede nulla, non devi frustrarti né frustrare loro. L'errore è il miglior processo di apprendimento.

E i genitori devono accompagnarli nel processo di apprendimento, incoraggiandoli che la prossima volta faranno meglio se ci mettono impegno.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come incide sui figli avere un genitore con disturbo ossessivo-compulsivo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Salute mentale.

Scrivi un commento su Come incide sui figli avere un genitore con disturbo ossessivo-compulsivo

Ti è piaciuto l'articolo?

Come incide sui figli avere un genitore con disturbo ossessivo-compulsivo
Come incide sui figli avere un genitore con disturbo ossessivo-compulsivo

Torna su