Condividi

Come identificare il disturbo passivo-aggressivo della personalità

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come identificare il disturbo passivo-aggressivo della personalità

Il disturbo passivo-aggressivo è caratterizzato dall'associazione della passività con l'aggressività e viceversa. Si manifesta con l'apatia e il disinteresse generalizzati con assenza quasi completa di stimoli e incentivi, aggiungendo un certo rifiuto per le norme stabilite, poca forza di volontà, assenza del senso del dovere e scarsa capacità di organizzazione. Tutto ciò fa sì che questo tipo di persone non realizzino o facciano male qualsiasi compito che si possa loro affidare.

È un disturbo poco ascoltato nella nostra società ma più comune di quanto pensiamo. Molte persone ne soffrono a loro insaputa, senza diagnosi. Noi stessi potremmo avere i tratti delle persone passivo-aggressive? Conosciamo persone che potrebbero soffrire di questo disturbo nel nostro ambiente? Su unCome.it ti aiutiamo a identificare il disturbo passivo-aggressivo della personalità.

Passi da seguire:
1

Nel lavoro sono spesso inconcludenti, rimandano i loro doveri a un altro momento, perdendo tempo, dimenticandosi i compiti, essendo stralunati e comportandosi senza responsabilità. Le persone con disturbo passivo-aggressivo della personalità a volte fanno le cose male di proposito perché non si ordini loro di rifare qualcosa che non gradiscono o ritenuta non adeguata a loro.

2

Chi soffre del disturbo passivo-aggressivo rifiuta qualsiasi attività o responsabilità nuova oppure la sabota finché non se ne libera. Non collabora nemmeno in gruppo trovando sempre errori nelle proposte degli altri. Accusano i loro capi/insegnanti e/o colleghi di essere incompetenti, ingiusti, autoritari e sconsiderati.

Cercano di dare la colpa agli altri dei proprio errori e sbagli, criticando e accusando in maniera deliberata.

3

La persona passivo-aggressiva spesso si sente discriminata pensando che gli altri vengono sempre trattati meglio di lui/lei, provocando sentimenti di ostilità, invidia, rancore e risentimento. I paragoni e i sentimenti negativi li portano sempre a criticare gli altri, mostrandosi scettici, cinici e sarcastici.

4

Si abituano a discutere, creando conflitti, comportandosi con aggressività verbale senza mai arrivare allo scontro fisico. Esprimono in modo impulsivo le emozioni, con esplosioni incontrollate di rabbia che possono continuare con attacchi di ira e pianto.

5

Chi soffre del disturbo passivo-aggressivo della personalità ha reazioni di collera a causa della sua aggressività contenuta che emerge quando qualcuno lo rimprovera per il suo comportamento. Accompagnato normalmente, e successivamente, da sensi di colpa.

6

Di solito ha atteggiamenti arroganti, minacciosi e di sfida ma in fondo sono insicuri, hanno bassa autostima e un'elevata necessità di autoaffermazione.

7

Chi soffre il disturbo passivo-aggressivo della personalità si abitua a sentirsi insoddisfatto di se stesso e ritiene che le persone intorno a lui non lo considerano, sentendosi incompreso. Sono pessimisti causando che loro irritabilità e aggressività si alterni con un basso stato d'animo in contesti di tensione e instabilità emotiva.

8

Dipende eccessivamente dalle altre persone, anche se non fa attenzione ai consigli e alle opinioni che gli si possano dare. Litiga con frequenza ma cerca di non rompere le relazioni con le persone che conosce. Quando si rende conto di aver forzato molto la situazione, fa di tutto per calmare l'altra persona. Le promette che non accadrà più e ricorre a tutto il possibile per far riuscire a farsi perdonare e non rompere definitivamente il rapporto. Per questo le sue relazioni sono molto più durature di quanto possa sembrare a prima vista dall'esterno.

9

Spesso si mostra impaziente e con scarsa tolleranza alla frustrazione, alterandosi con facilità. È suscettibile e creda che gli altri lo provochino, reagendo in maniera aggressiva. Sono imprevedibili.

10

Le persone passivo-aggressive sono sempre insoddisfatte, vivono costantemente in uno stato di inquietudine e agitazione interne. Dimostrano il loro malcontento lamentandosi di tutto e protestando, facendo esaurire la pazienza degli altri e rafforzando così il loro senso di amarezza e incomprensione. Spesso si lamentano della sfortuna e che tutta la loro vita è stata un fallimento, pensando che non vale la pena di impegnarsi per nulla.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come identificare il disturbo passivo-aggressivo della personalità, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Salute mentale.

Scrivi un commento su Come identificare il disturbo passivo-aggressivo della personalità

Ti è piaciuto l'articolo?
3 commenti
felipe
Dopo un ricovero durato un mese per depressione in un centro psichiatrico specializzato, mi e' stato diagnosticato il disturbo passivo-aggressivo. Leggendo il vostro articolo, mi accorgo di riconoscermi in gran parte della sintomatologia. Vorrei, per favore, altre informazioni su come riconoscere la patologia e quali farmaci generalmente si usano per controllare la stessa. Grazie.
Michele Bonalumi
Buongiorno Felipe, ti consiglio magari di leggere anche quest'altro articolo per vedere se ti riconosci: http://www.studialamente.com/2011/12/passivo-aggressivo-questo-sconosciuto.html Oppure noi di unCome ne abbiamo un altro, anche se riguarda i bambini magari puoi capire come si è sviluppato: http://salute.uncome.it/articolo/come-sapere-se-mio-figlio-ha-il-disturbo-di-personalita-passivo-aggressivo-9004.html In ogni caso, se i medici ti hanno diagnosticato questo disturbo e tu stesso ti riconosci nei sintomi sarà probabile che ne soffri. Per quanto riguarda i farmaci, non ho trovato molto su internet, sicuramente i medici ti daranno i farmaci giusti per guarire! Un saluto dal team di unCome!
Bob
praticamente tre quarti dei frequentatori di Internet... :D
Franco
Ho un figlio di 26 anni al quale è stato diagnosticato un disturbo della personalità passivo-aggressivo. Leggendo le vostre "istruzioni", ho ritrovato la gran parte dei sintomi che manifesta mio figlio. Il problema è : cosa posso fare per aiutarlo? La convivenza con un ragazzo con queste caratteristiche non promette nulla di positivo. Né per lui né per noi genitori. La cosa che fa soffrire di più quando si manifestano disturbi mentali in un familiare, è una immensa sensazione di impotenza oltre la ....certezza di sentirsi SOLI e senza via d'uscita!!
elvira
anche io ho un figlio di 26 anni con la stessa diagnosi cosa posso fare? aiutatemi

Come identificare il disturbo passivo-aggressivo della personalità
Come identificare il disturbo passivo-aggressivo della personalità

Torna su