Condividi
Condividi in:

Come fare il sale di Epsom in casa

Passo per passo
 
Come fare il sale di Epsom in casa

Il sale di Epsom è un eccellente rimedio naturale che aiuta a combattere numerosi problemi di salute. Il magnesio è un minerale che ha un ruolo fondamentale per la salute perché regola gli enzimi dell'organismo e le funzioni corporee come gli impulsi elettrici, il controllo muscolare e l'eliminazione di tossine. Uno dei modi migliori per trarre beneficio dal magnesio è attraverso il solfato di magnesio, comunemente chiamato sale di Epsom o sale inglese proprio per la sua provenienza. Leggi questo articolo di unCOME se vuoi scoprire come fare il sale di Epsom in casa.

Potrebbe interessarti anche: Quali sono i vantaggi del sale di Epsom
Istruzioni:
1

Di seguito ti spieghiamo la procedura per fare il sale di Epsom in casa in modo semplice, rapido e sicuro affinché tu possa iniziare a godere subito dei suoi benefici. Per farlo avrai solo bisogno di:

  • 1 tazza
  • Sale di Epsom
  • Acqua calda

Prendi la tazza o qualsiasi recipiente fondo, mescola mezza tazza di solfato di magnesio con mezza tazza di acqua calda. Non si consiglia di usare l'acqua bollente per preparare i cristalli di solfato perché se l'acqua è troppo calda i cristalli diventeranno più filiformi. La temperatura dell'acqua deve essere ideale per controllare la concentrazione della soluzione che stiamo cercando di creare.

2

Bisogna aspettare almeno un paio di minuti in modo che i sali di Epsom possano dissolversi. Questo tempo di attesa serve solo per evitare che rimangano dei sali non sciolti sul fondo del recipiente. Se pensi sia più comodo, puoi mettere un oggetto piccolo, come un tampone, sul fondo del recipiente in modo che sia più semplice togliere i cristalli. Altrimenti occorre rimuovere accuratamente i cristalli per poterli esaminare e conservarli.

3

I cristalli di sale di Epsom possono essere trasparenti oppure puoi colorarli con qualche colorante alimentare. Quando saranno passati i minuti necessari, metti il recipiente nel congelatore ed entro massimo 3 ore la tazza sarà piena di cristalli aghiformi. Il procedimento per fare il sale di Epsom in casa è terminato e i cristalli sono pronti per l'uso che vuoi farne ma ricorda che non bisogna bere il liquido dei cristalli: non è tossico ma non fa bene alla salute.

Nell'articolo di unCOME come usare il sale di Epsom per la casa, ti spieghiamo altri usi e trucchi per sfruttare il solfato di magnesio in modi che probabilmente non conosci o non ti aspetti.

4

I sali di solfato di magnesio idrato sono un rimedio antico e molto efficace per la salute, per questo imparare a fare il sale di Epsom in casa può rivelarsi molto comodo e utile. Dato che il magnesio non viene assorbito facilmente dallo stomaco, un modo per farlo in maniera efficace è attraverso la pelle. Per questo motivo è ideale aggiungerlo quando si fa un bagno sotto forma di sale cristallizzato. Inoltre, è ottimo per il tessuto cerebrale, per rafforzare le pareti intestinali, per migliorare la circolazione del sangue e per la salute del cuore.

Funziona anche per aiutare il corpo a disintossicarsi da metalli e farmaci e ad eliminare tossine. È un ottimo alleato per curare l'emicrania, regolare la pressione arteriosa e prevenire problemi di coagulazione, dolori muscolari; infine migliora il funzionamento nervoso, mantiene i livelli di calcio nell'organismo e aiuta l'assorbimento delle sostanze nutritive.

5

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

6

Se desideri leggere altri articoli simili a Come fare il sale di Epsom in casa, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Medicinali ed integratori.

Commenti (0)

Scrivi un commento su Come fare il sale di Epsom in casa

Ti è piaciuto l'articolo?

Come fare il sale di Epsom in casa
1 di 3
Come fare il sale di Epsom in casa