Condividi

Come far guarire una cicatrice senza segni

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come far guarire una cicatrice senza segni

Quando ci feriamo iniziamo a preoccuparci per la pelle. Vogliamo che la ferita guarisca rapidamente e non lasci macchie permanenti o segni che rendano meno bello o attraente il corpo.

Ecco perché è estremamente importante curare molto bene questa ferita durante l'intero processo di cicatrizzazione e qui parlerò un po' sul tema: insieme ai trucchi e ai segreti che da tenere in considerazione perché guarisca il più rapidamente possibile e lasciando segni minimi, talvolta quasi invisibili.

Vale chiarire che queste raccomandazioni valgono solo per ferite lievi: ginocchio di un bambino, un graffio mentre fai esercizio, un taglio per distrazione, ecc. Per ferite profonde o con molto sangue dovrai andare dal medico, forse serviranno punti per aiutare a chiuderla e diminuire le conseguenze estetiche.

Potrebbe interessarti anche: Come togliere il cerotto senza fare male

Pulizia di una cicatrice: per prevenire le macchie

Appena ci feriamo, è importante pulire correttamente la ferita con un antisettico di comprovata efficacia: acqua e sapone. Così toglieremo dalla zona sabbia, terra, batteri e il sangue che potrebbero esserci.

Dopo aver valutato la ferita dobbiamo fare pressione con un tampone di garza sterilizzata per uso medico, quella che si acquista in farmacia. Non si deve mai usare il cotone per le ferite! Le sporcherà di più e le farà infettare. La pressione deve essere ferma e costante per almeno 4 minuti per interrompere il sanguinamento.

Prima di togliere la fasciatura dovrai mettere abbondante liquido disinfettante per ferite, può essere alcool iodato o acqua ossigenata, iodopovidone o qualsiasi altro che si chiami con il suo nome commerciale. Non si raccomanda l'alcool puro, oltre a bruciare, non è efficace come quelli citati.

Con la ferita già pulita, occorre coprirla con altra garza pulita e un cerotto adesivo speciale di carta o ipoallergenica, non deve essere molto stretto né distendere la pelle. Soltanto fare in modo che non cada la fasciatura protettiva.

Se la ferita è profonda, con 2 cm o più di estensione, non smette di sanguinare o te la sei procurata con un metallo o vetro sporco, dovrai andare al pronto soccorso. Forse occorreranno vaccini e antibiotici in maniera preventiva o addirittura sutura.

Come far guarire una cicatrice senza segni - Pulizia di una cicatrice: per prevenire le macchie

Preparare la cura di una ferita perché non restino macchie

Dovrai pulirla quotidianamente con il disinfettante che preferisci. Dopo 3 o 4 giorni, se la ferita è media o grande, avrà già una copertura semi dura, la crosta. Qui utilizzeremo l'alcool medicinale da mettere delicatamente con una garza premendo ma senza grattare la ferita. Solo piccoli tocchi. Poi lascia asciugare.

Se già sono passati 4 o 5 giorni, puoi usare creme speciali vendute in farmacia e che offrono protezione antibiotica, umidifiante e cicatrizzante. Consulta il farmacista su qual è la migliore per il tuo caso. Leggi bene le istruzioni mediche all'interno e le cure speciali.

Se non hai questa crema speciale, puoi comprarne uno con alto contenuto di vitamina A, ce ne sono anche con oli o creme di oli minerali che hanno questa sostanza nutritiva molto importante per la cicatrizzazione. Applica intorno alla ferita e non direttamente. Lascia agire fino all'assorbimento completo. Raccomando di farlo prima del bagno e poi delicatamente, con acqua e sapone, togli gli eccessi eventualmente rimasti.

Solo le creme speciali che lo indicano possono essere messe direttamente sulla ferita. Cerca di evitare le creme anti-età, creme per mani e piedi e qualsiasi crema che sia di bellezza esclusivamente. Tendono ad avere acidi e collageni raffinati che non aiutano a cicatrizzare. Per eventuali domande consulta il medico o farmacista.

Se ricevi sutura, chiedi al medico di fare, per cortesia, "punti estetici". Così come per indumenti o tessuti ci sono diversi tipi di cucitura, esistono anche in medicina. Chiedi che abbia la precauzione di rispettare questa richiesta perché una cattiva sutura può far sì che le ferite stiano in rilievo o restino con forme strane e poco piacevoli.

La cosa più importante: occuparsi della ferita adeguatamente

Quando inizia a formarsi quello strato duro, di un colore rosso scuro, nota popolarmente come "la crosta", sicuramente saremo tentati di rimuoverla. Sia per il gusto di farlo o per il prurito (che è assolutamente normale durante questo periodo di guarigione), ma dobbiamo evitare di farlo: se la togliamo resterà il segno.

Se si pulisce la ferita, va fatto con una garza e piccoli colpetti, accarezzare delicatamente la zona ma senza strofinare in eccesso, cercando così di non danneggiare, o farlo il meno possibile, l'inizio di questa nuova pelle. È inoltre positivo, una volta formatasi la crosta, lasciare che prenda aria senza bendaggi per qualche tempo, in particolare dopo il bagno, mettere alcool abbondante e lasciarla all'aria aperta perché asciughi adeguatamente.

Ricorda di applicare la crema specifica almeno due volte al giorno, passando delicatamente le dita su di essa, senza unghie o panni che graffino. Lascia che penetri naturalmente e, solo quando sarà passato qualche minuto, massaggia al di fuori della ferita, sulla pelle intorno, per aiutare a farla assorbire.

Se necessita di punti, non li toccare né giocare con i fili. Dovrà toglierli solo il medico specialista, se lo fai male potrai graffiare la ferita e peggiorare la situazione.

Non aggiungere sale né zucchero. Lo so, lo hai letto in alcuni tutorial ma se c'è una cosa extra e naturale a quanto spiegato, può essere il gel di aloe vera naturale e appena estratto dalla pianta. Zero artificiali, poiché sono solo gel neutri e aromatizzanti, devi usare quello naturale.

Se dopo la cura rimane qualche macchia, non ti allarmare. È del tutto normale che il corpo ci mette fino a 3 mesi a recuperare una colorazione uniforme, a disinfiammare completamente la zona, avere una buona e bella consistenza. Non smettere di applicare creme e aloe vera almeno due volte a settimana.

Avvertenza sulle ferite: per non lasciare macchie delle cicatrici

Non meno importante: le ferite NON vanno esposte al sole fin quando non sarà passato un bel po' dopo la cicatrizzazione. Quando avrai la pelle nuova e la cicatrice si vede appena rosa, potrai esporre questa zona al sole applicando prima la protezione solare. Rimane molto sensibile e il corpo continua a lavorare internamente per curare questa cicatrice e non far rimanere segni visibili ma se le dai un po' di sole in eccesso, restare permanente e le cure precedenti saranno vane.

Se vedi nella ferita cambiamenti di colore con toni violacei, viola, coaguli o grumi di sangue molto scuri, un bianco verdognolo dall'aspetto gelatinoso è il momento di andare dal medico. Potrebbe rappresentare un'arteria che funziona in maniera indesiderabile, pus infetto o mancanza di ossigeno in quella porzione di pelle. Vai prima possibile al pronto soccorso, come se hai febbre o ti spunta qualche eruzione intorno.

Infine, ricordare che rimangono sempre segni più o meno sottili, questa è una spiegazione per cercare di ridurre al minimo i segni spiacevoli e ridurre gli effetti estetici di alcune ferite lievi che possono verificarsi nella vita quotidiana. Di casi ce sono molti, corpi diversi e tipi di pelli quasi infiniti; per cui, per ogni singolo caso, le indicazioni del medico potranno variare o addirittura il livello di successo che si ottiene.

Abbi pazienza, curati ed è preferibile sia una piccola macchia sottile che possiamo nascondere e ci ricordi che siamo deboli nella vita ma ci facciamo forti imparando e i segni ci ricordano ogni avventura vissuta. A volte possono perfino essere belli o avere un gran significato di valore, come aver avuto un cesareo, che ha dato un bambino al mondo.

Come far guarire una cicatrice senza segni - Avvertenza sulle ferite: per non lasciare macchie delle cicatrici

Conclusioni

Questi sono alcuni consigli che mi ha dato personalmente la mia dermatologa dopo un intervento. Inoltre, ne ho cercato un po' di più su internet e, siccome ho visto che i commenti erano molto variati, ho deciso di raccoglierli qui. Se l'articolo ti sembra interessante condividilo.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come far guarire una cicatrice senza segni, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Come far guarire una cicatrice senza segni

Ti è piaciuto l'articolo?

Come far guarire una cicatrice senza segni
1 di 3
Come far guarire una cicatrice senza segni

Torna su