Condividi

Come aiutare un figlio con il disturbo schizoaffettivo

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 11 settembre 2017
Come aiutare un figlio con il disturbo schizoaffettivo

Il disturbo schizoaffettivo si contraddistingue dall'avere sintomi di psicosi e alterazioni dello stato d'animo. Soffrire questo disordine, come qualsiasi altro, è grave. Inoltre convivere con il disturbo può diventare molto complicato. Ma, cosa succede quando è nostro figlio a soffrine? Talvolta, l'impotenza può far disperare una madre per aiutare suo figlio. Ma con l'aiuto degli esperti sempre, in qualche modo, si trova la maniera di aiutare un ragazzo, anche solo parzialmente. Su unCome.it vogliamo orientarti su come aiutare un figlio con disturbo schizoaffettivo.

Passi da seguire:
1

Cerca informazioni sul disturbo, impara tutto ciò che è necessario. Per poter aiutare, anzitutto bisogna conoscere. In questo modo potrai affrontare i disturbi e migliorare la vita quotidiana.

2

Da' sostegno a tuo figlio e, soprattutto, non giudicarlo.

3

Anche se all'inizio parla con te, incoraggialo a parlare con altre persone della sua malattia. Questo lo aiuterà a relazionarsi meglio e a sentirsi compreso.

4

Accompagnalo alle visite mediche affinché si senta sostenuto in qualsiasi momento e vigila che prenda le medicine indicate.

5

Se prende dei farmaci e ha effetti collaterali, stai al suo fianco in qualsiasi momento.

6

Vai immediatamente da uno specialista se noti alcuni di questi sintomi di ricaduta:

  • Cambia la sua percezione, il suo modo di pensare o di sentire le cose.
  • Comincia a comportarsi diversamente.
  • Le persone attorno a lui ti dicono che notano un cambiamento negativo.
  • Si sente più a disagio e nervoso, senza sapere perché.
  • Ha disturbi del sonno e alimentari.
  • Si mostra apatico e senza alcun interesse sociale.
7

Raccomanda a tuo figlio di partecipare a gruppi di sostegno e accompagnalo alle sedute.

8

Per eventuali domande o sintomo che non ti sai spiegare, vai subito dallo specialista.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come aiutare un figlio con il disturbo schizoaffettivo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Salute mentale.

Scrivi un commento su Come aiutare un figlio con il disturbo schizoaffettivo

Ti è piaciuto l'articolo?

Come aiutare un figlio con il disturbo schizoaffettivo
Come aiutare un figlio con il disturbo schizoaffettivo

Torna su