Condividi

Come pulire i funghi rositi

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 20 ottobre 2017
Come pulire i funghi rositi

Autunno è sinonimo di funghi e uno dei funghi commestibili più comuni in Italia è il rosito o anche conosciuto con molti altri nomi come lactarius, sanguinello, fungo dell'alpino... Questo fungo di colore arancio intenso o rossastro è molto apprezzato in cucina, in quanto dispone di un sapore unico e combina perfettamente con moltissimi ingredienti.

Prima di preparare qualsiasi piatto con i rositi o di cucinarli direttamente per esempio alla piastra, sarà necessario pulirli correttamente. Tuttavia, va sottolineato che se raccogli i funghi tu stesso, quest'azione dovrà già cominciare nel bosco. Per cui, non ti perdere questo articolo di unCome su come pulire i funghi rositi.

Potrebbe interessarti anche: Come conservare i rositi
Passi da seguire:
1

In primo luogo, al momento di raccogliere i rositi nel bosco, è indispensabile togliere rami, foglie e altri resti naturali che possono coprire questi funghi. Il rosito tende a crescere sotto i pini e altra vegetazione, per cui è comune, raccogliendoli, che il cappello abbia questo tipo di residui della natura.

Come pulire i funghi rositi - Passo 1
2

Inoltre, potrai anche scuotere un po' i rositi per farli venire più puliti e, al contempo, aiuterai a far cadere le spore di questi funghi e a far crescere nuovi rositi. Per cui, è necessario portare una cesta e mai delle borse, perché in questo modo aiuteremo la dispersione delle spore.

Come pulire i funghi rositi - Passo 2
3

Quando arriviamo a casa, possiamo pulire i rositi a fondo, aiutandoci con un pennello o un panno asciutto. In questo modo, elimineremo la terra rimasta, nonché piccoli rami e altro.

4

Se non cucinerai i rositi in quel momento, è importante non inumidire il panno dato che i rositi si puliscono proprio nel momento di prepararli. Per conservarli in perfette condizioni, dovrai tenere presenti le raccomandazioni su come conservare i rositi.

5

Inoltre, dovrai assicurarti che non ci siano rositi bacati o danneggiati per evitare che i piccoli vermi possano passare ai funghi sani e rovinarli tutti. Se un rosito ha solo una parte danneggiata, potrai tagliarla e conservare la parte sana.

6

Nel momento in cui ti decidi a cucinare i rositi, potrai inumidire un panno o carta da cucina e pulire completamente tutti i funghi. Non è consigliato mettere i rositi sotto al rubinetto perché accumuleranno un eccesso di acqua e possono rovinare le ricette.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come pulire i funghi rositi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cibo e bevande.

Scrivi un commento su Come pulire i funghi rositi

Ti è piaciuto l'articolo?

Come pulire i funghi rositi
1 di 3
Come pulire i funghi rositi

Torna su