menu
Condividi

Tipologie di calcoli alla cistifellea o colecisti

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 27 settembre 2017
Tipologie di calcoli alla cistifellea o colecisti
Immagine: blognutricion.com

I calcoli alla cistifellea, noti come anche colecisti, sono cristalli duri che si formano nella cistifellea e generano disagi quando le loro dimensioni aumentano, causando un'ostruzione. Sebbene possano soffrire di questo tipo di pietruzze entrambi i sessi, esse sono più comuni nelle donne di età superiore a 40 anni. Alcuni segnali possono dirti se soffri di calcoli biliari, per questo motivo, su unCome.it ti spieghiamo dettagliatamente i sintomi affinché sappia come sapere se hai i calcoli alla cistifellea.

Potrebbe interessarti anche: Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea
Passi da seguire:
1

Esistono due tipologie di colecisti, quelle formate dal colesterolo, che sono il tipo di pietre nella cistifellea più comuni, e i calcoli composti di bilirubina da un eccesso della stessa bile. Entrambi hanno un trattamento opportuno per alleviare il problema. Nei casi in cui il calcolo alla cistifellea è molto grande e genera blocchi inopportuni, si può ricorrere alla chirurgia per eliminarlo.

2

I calcoli biliari possono rimanere nella cistifellea per molto tempo senza presentare nessun sintomo. Normalmente il paziente inizia a sentire i primi segnali quando la pietra si muove e genera ostacoli nelle vie cistiche. Questo movimento produce uno dei sintomi principali dei calcoli alla cistifellea: dolore sul lato destro della parte superiore e nel centro dell'addome, noto come coliche biliari.

Il dolore può presentarsi costantemente, segnale che esiste un blocco, o puoi sentire una sorta di crampo. A volte cessa e non ricompare, il che dimostra che probabilmente il calcolo è avanzato verso il duodeno.

Tipologie di calcoli alla cistifellea o colecisti - Passo 2
3

Il dolore prodotto dai calcoli nella cistifellea può anche avvertirsi immediatamente al di sotto della scapola destra.

4

Altri sintomi dei calcoli sono la febbre, il colore giallastro della cute e della sclerotica oculare (la parte bianca per i nostri occhi). La nausea e il vomito possono essere anche segnali di tale condizione.

5

Le persone affette da diabete, che hanno subito un trapianto di midollo osseo o di un organo, hanno cirrosi epatica, insufficienza renale, anemia emolitica, perdita di peso accelerata dovuta a una dieta a basso contenuto calorico o sono state sottoposte a una chirurgia bariatrica, sono quelle che hanno più possibilità di soffrire di calcoli biliari.

6

Se sospetti di avere calcoli alla cistifellea ti raccomandiamo di consultare immediatamente un medico per un controllo completo.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipologie di calcoli alla cistifellea o colecisti, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Tipologie di calcoli alla cistifellea o colecisti
Immagine: blognutricion.com
1 di 2
Tipologie di calcoli alla cistifellea o colecisti

Torna su