Condividi

Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 11 settembre 2017
Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea

I calcoli nella cistifellea o calcoli biliari sono formati nella maggior parte dei casi per accumulo di colesterolo, anche se è possibile trovare anche quelli prodotti per un eccesso di bilirubina nella bile. A causa della loro origine, per migliorare lo stato del paziente e prevenire la formazione di nuove pietre, sarà indispensabile apportare alcuni cambiamenti ala dieta una volta che al paziente sono stati diagnosticati. Ma da dove cominciare? Su unCome.it ti spieghiamo come mangiare se ho i calcoli alla cistifellea.

Passi da seguire:
1

La maggior parte dei pazienti con calcoli nella cistifellea non mostrano sintomi fino a quando le pietre, a causa di un movimento, passano a ostacolare i dotti cistitici o coledoco. È lì che di solito si presentano i primi sintomi dei calcoli biliari.

Quando ci sono stati diagnosticati, è essenziale effettuare alcune modifiche alla nostra dieta e abitudini per garantire un miglioramento. Chi soffre di diabete, obesità, cirrosi epatica, anemia emolitica o perdita di peso accelerata è più propenso a subire questa condizione.

2

L'alimentazione di una persona con i calcoli nella cistifellea deve concentrarsi sull'evitare i prodotti che provocano la contrazione della cistifellea, perché questo potrebbe creare dolore e disagio. Si raccomanda di diminuire l'assunzione di grassi dato che questi possono aumentare l'infiammazione della zona, causando fastidi. Sarà importante allora:

  • Ridurre il consumo di fritture e cibo spazzatura
  • Diminuire l'assunzione di insaccati per il loro elevato tenore di grassi
  • Se mangi carne, scegli quelle magre come il pollo o il tacchino e limita specialmente il consumo di carne rossa, perché a causa del suo tenore di purine può aumentare i fastidi
Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea - Passo 2
3

Nemmeno i cereali integrali, le sementi e i legumi, a causa del loro alto contenuto di fibra insolubile sono raccomandati quando si soffre di calcoli alla cistifellea. Non consumare verdure crude come insalate e scegli piuttosto portate ben cotte o al vapore, così eviterai i fastidi.

Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea - Passo 3
4

Per mangiare con i calcoli alla cistifellea senza mettere in pericolo la salute, è bene evitare gli alimenti stimolanti, quindi si raccomanda di moderare il consumo di:

  • Zuccheri sia processati che naturali, in quanto stimolano la bile
  • Caffeina e teina
  • Bibite zuccherate
  • Cioccolato
  • Alcool
Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea - Passo 4
5

Altre precauzioni da prendere in considerazione per mangiare quando hai i calcoli alla cistifellea riguardano le quantità. Evita i pasti copiosi e scegli porzioni più piccoli diverse volte al giorno. In questo modo eviterai i fastidi.

Non si raccomanda nemmeno di bere liquidi molto freddi o mangiare cibi troppo caldi. Scegli prodotti a temperatura ambiente o tiepidi per evitare il dolore.

6

I calcoli alla cistifellea hanno un trattamento che può aiutare ad alleviare i sintomi. Tuttavia, la dieta assume un aspetto importante. Solo nei casi in cui il calcolo stia generando un'ostruzione importante o grossi problemi sarà necessario scegliere un intervento chirurgico.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea

Ti è piaciuto l'articolo?

Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea
1 di 4
Come sapere se ho i calcoli nella cistifellea

Torna su