Condividi

Quali sono i tipi di soia per cucinare

Di Giorgio Gattoni. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Quali sono i tipi di soia per cucinare

La soia è un alimento usato in molti prodotti che possono rimpiazzarne altri di origine animale. È utilizzata per il suo apporto proteico anche come alimento per animali, in forma di farina di soia. Una dieta vegetariana stretta implica di rinunciare a certi alimenti che, nella loro composizione, posseggono sostanze nutritive indispensabili all'organismo. Tuttavia, tra i legumi, troviamo anche la soia che può darci alcune di queste sostanze. Per le sue caratteristiche e per la varietà di prodotti che da essa si elaborano, si realizza il proverbio orientale secondo il quale 'se coltivi soia avrai carne, latte, pane, formaggio e olio. In questo articolo vi spieghiamo come cucinare la soia, e soprattutto le diverse maniere di usufruirne secondo le forme in cui si presenta.

Cucinare la soia testurizzata

La cosa essenziale della soia testurizzata è idratarla per poterla cucinare successivamente. Per farlo dovrete immergere la soia in acqua tiepida per 8-12 minuti. Successivamente passate la soia in un colino e risciacquatela.

Il passo successivo sarà aggiustare di sale e pepe la pasta di soia così idratata. Una buona idea può essere aggiungere pane intinto in latte di soia, aglio, prezzemolo, sale.

Quando avrete la base preparata dovrete solo darle forma. Avete un sacco di alternative da scegliere: polpette, hamburger, filetti,ecc. Potete anche usare la soia come ripieno per cannelloni, lasagne o altra pasta ripiena.

Quali sono i tipi di soia per cucinare - Cucinare la soia testurizzata

Cucinare soia verde

Il modo di cucinare la soia verde è simile a quello con la soia testurizzata ma la differenza è il tempo in cui la dovremo lasciare in acqua perché diventi manipolabile, cioè 10 ore in acqua. Dopodiché dovrete seguire un procedimento simile al precedente.

Quali sono i tipi di soia per cucinare - Cucinare soia verde

Cucinare con soia in chicchi

La soia in chicchi ed i suoi derivati (olio e farina di soia, principalmente) si utilizzano nell'alimentazione umana e in quella del bestiame. Si commercializza in tutto il mondo, grazie ad i suoi molteplici usi. Dal grano di soia si ottiene il fagiolo tausi che sarebbe un fagiolo di soia salato e fermentato, nero, molto usato nella cucina cinese. Alcuni altri derivati sono:

  • Latte di soia. Prodotto tradizionale asiatico ottenuto dai semi di soia, messi in acqua calda e cotti.
  • Tofu o formaggio di soia. Si tratta di latte di soia coagulato con sali di magnesio o ptata o aceto; L'umidità è variabile a seconda della preparazione e della stagionatura.
  • Tempeh. Il seme snocciolato, cotto in acqua e fermentato per 24-48 ore da u fungo; si presenta in forma di fette che si mangiano fritte.
  • Yuba. È la panna del latte di soia.Si usa nella cucina vegetariana e vegana per elaborare succedanei di altri prodotti animali. Si tratta di prodotti fermentati, salse e bevande, tipici della cucina orientale.
Quali sono i tipi di soia per cucinare - Cucinare con soia in chicchi

Cucinare la soia bianca

Vi spiegheremo una maniera di cucinare la soia bianca. Mettete a bagno la soia del giorno prima. Pelate e tagliate le verdure e fate un soffritto con un poco d'olio. Quando è dorato, toglietelo dal fuoco e aggiungete un cucchiaio di paprika. Mescolate con il mestolo di legno e aggiungete la soia risciacquata. Aggiungete acqua fino a coprirla e cucinate a fuoco lento fnchè non diventa tenera. Ci vuole parecchio per cuocerla, per questo, se l'avete, è consigliabile usare la pentola a pressione. Se dovete aggiungere altra acqua al sugo che sia calda o tiepidaperchè quella fredda potrebbe indurire il seme.La soia bianca è una delle più gustose per cucinare.

Quali sono i tipi di soia per cucinare - Cucinare la soia bianca

Cucinare la soia gialla

La soia gialla è una delle più strane da cuocere, ma spicca per il suo alto contenuto proteico. Va lavata bene e messa a cuocere in acqua fredda con un po' di sale e la lasciamo per 15 minuti da quando ha cominciato a bollire. Toglietela dal fuoco e risciacquate. Questa è la preparazione base per poi cominciare a cucinare piatti con la soia gialla.

Una ricetta sfiziosa che vi proponiamo è: Stufato con soia gialla, pancetta e verdure.

Facciamo un soffritto con aglio, aggiungiamo la pancetta o la salsiccia e le verdure a dadini. Mettiamo tutto nella pentola a pressione, la soia prima, poi sopra il soffritto e le verdure, aggiungiamo del brandy e un po' di sale e lasciamo bollire, dopo aggiungiamo un rametto di rosmarino e delle foglie d'alloro. Richiudiamo la pentola a pressione e lasciamo bollire per 40 minuti. Togliamo dal fuoco, aggiungiamo il prezzemolo tritato e aggiustiamo di sale. Il nostro stufato è pronto, un piatto molto saporito e sano allo stesso tempo. Nella versione vegetariana evitate di aggiungere la pancetta!

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono i tipi di soia per cucinare, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Vita salutare.

Scrivi un commento su Quali sono i tipi di soia per cucinare

Ti è piaciuto l'articolo?

Quali sono i tipi di soia per cucinare
1 di 5
Quali sono i tipi di soia per cucinare

Torna su