Condividi

Quali sono i sintomi del cancro alla prostata

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Quali sono i sintomi del cancro alla prostata

Il cancro alla prostata è diventato una malattia particolarmente comune negli uomini anziani over 60 anni, sebbene vi siano altre condizioni che possono aumentare il rischio di poterne soffrire. Come qualsiasi altro tipo di cancro, la sua individuazione precoce sarà essenziale per ottenere buone possibilità di recupero. Per cui, su unCome.it ti spieghiamo quali sono i sintomi del cancro alla prostata e chi ha maggior rischio di soffrirne.

Potrebbe interessarti anche: Quali sono i sintomi del cancro alla faringe
Passi da seguire:
1

Vi sono vari fattori che possono aumentare il rischio di ammalarsi di cancro alla prostata, per esempio:

  • Aver superato i 60 anni
  • Casi di cancro alla prostata in famiglia, in modo specifico nei familiari diretti
  • Essere di razza nera, poiché questo tipo di cancro ha maggior incidenza in questa fascia di popolazione
  • Soffrire di alcolismo
  • Condurre una dieta ricca di grassi e carne
  • Essere stato esposto ad agenti chimici come quelli che si trovano nelle pitture, all'agente arancio o al cadmio.
2

Uno dei principali sintomi del cancro alla prostata è la difficoltà a espellere l'urina, che fuoriesce in modo più lento del normale. Anche quando si è finito vi sono con frequenza perdite involontarie di urina.

3

Il paziente ha la sensazione che la vescica non si svuota del tutto, ciò lo obbliga a compiere uno sforzo per riuscirci, un altro sintoma del cancro alla prostata.

4

La presenza di sangue nelle urine o nello sperma può essere un segnale di allarme che è importante prendere in considerazione. Un altro dei sintomi del cancro alla prostata sono dolori e fastidi alle ossa, specificamente nella zona lombare e al bacino.

5

Anche se la popolazione a più alto rischio di soffrire il cancro alla prostata sono gli uomini di età superiore ai 60 anni, a partire dai 45 anni è comune effettuare, una volta all'anno, esami del sangue per determinare i livelli dell'antigene prostatico specifico o PSA nel sangue. Quest'analisi di solito permette di rilevare in maniera precoce il cancro alla prostata ancor prima che si manifestino i primi sintomi.

6

Se gli esami del sangue mostrano valori di PSA elevati nel sangue, allora l'urologo ricorrerà al tatto rettale per verificare se la prostata è aumentata di dimensioni o se esiste una superficie irregolare.

In questi casi è importante mantenere la calma, poiché un importante percentuale di uomini anziani di 60 anni presenta ingrandimento della prostata senza che ciò comporti il rischio di ammalarsi di cancro alla prostata in futuro. Anche la prostatite è una malattia comune che può condividere i sintomi di questo cancro, pertanto è estremamente importante aspettare la diagnosi medica.

Se sospetti la presenza di un cancro l'urologo ordinerà una biopsia per confermare i risultati.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono i sintomi del cancro alla prostata, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Quali sono i sintomi del cancro alla prostata

Ti è piaciuto l'articolo?

Quali sono i sintomi del cancro alla prostata
Quali sono i sintomi del cancro alla prostata

Torna su