Condividi

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 11 settembre 2017
Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia

La fibromialgia è una malattia cronica che produce dolori ai muscoli e ai tessuti fibrosi. A causa della sua cronicità è importante seguire un trattamento specifico che aiuti il paziente a convivere con la malattia, e che, allo stesso tempo, ne prevenga o migliori l'evoluzione. Una dieta specifica è un buon metodo non solo per alleviare alcuni sintomi della fibromialgia, ma anche per prevenirla. Su unCome.it ti spieghiamo qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia.

Acqua

Come nella maggior parte delle diete, si raccomanda di bere almeno 1 litro e mezzo d'acqua al giorno (da aumentare fino a 2 litri nei periodi caldi). Si raccomanda di bere nel corso di tutta la giornata, evitando di assumere grandi quantità durante i pasti: l'acqua non ingrassa, ma riempie lo stomaco e ciò può provocare alcuni malesseri. Se il paziente assume farmaci, potrebbero presentarsi degli effetti collaterali come, ad esempio, la secchezza delle fauci; pertanto raccomandiamo di bere a piccoli sorsi ogni 15 minuti.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Acqua

Verdure e ortaggi

Gli ortaggi sono una fonte importante di vitamine, fibre e minerali. Si raccomanda di consumarli 2 o 3 volte al giorno come contorno per piatti di carne e pesce. Occorre evitare di friggerle per non aumentare i grassi saturi (e prevenire l'aumento di peso); meglio cuocerle al naturale o bollirle perché crude sono difficili da digerire.

Frutta

Contiene una gran quantità di fibre, zuccheri e minerali. La frutta dovrebbe essere parte integrante della dieta quotidiana e andrebbe consumata 2-3 volte al giorno. Si raccomanda di mangiarla lontano dai pasti principali, ad esempio come spuntino, perché come dessert può rendere difficile la digestione. Evitare i frutti acerbi o troppo maturi.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Frutta

Cereali

I cereali rappresentano la fonte più importante di carboidrati, fibre e proteine di origine vegetale. Forniscono energia facilmente assimilabile e si consiglia di consumarli fino a 6 volte al giorno. Bisognerebbe evitare di cucinarli con quantità eccessive di olio, burro o salse per non aumentare l'apporto di grassi. La dieta deve inoltre includere pane, riso e pasta.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Cereali

Carne

Contiene proteine, grassi saturi e minerali, come ferro e iodio. La carne grassa non dovrebbe essere inserita nella dieta del paziente con fibromialgia; in casi eccezionali si consiglia di rimuovere le parti grasse prima di consumarla. Un buon sistema per scegliere la carne è preferire quella tenera, che è più digeribile. Gli alimenti di origine animale sono poco raccomandati, poiché aumentano la reazione infiammatoria.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Carne

Pesce

Il pesce è il cibo per eccellenza per questi pazienti, in particolare il pesce azzurro (tonno, salmone, trota e sgombro), poiché fornisce Omega-3 che rinforza la salute, un aspetto che un fibromialgico non deve trascurare. Si consiglia di mangiare più pesce che carne.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Pesce

Prodotti caseari

Sono ricchi di calcio, magnesio e proteine di buona qualità. La razione giornaliera raccomandata è di 2 porzioni. Si consiglia di utilizzare prodotti parzialmente scremati perché contengono la stessa quantità di calcio ma meno grassi, e questo li rende più facili da digerire. Sono indicati latte, yogurt e formaggi.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Prodotti caseari

Zuccheri e grassi

È il gruppo che presenta maggiori limitazioni nella dieta dei pazienti con fibromialgia a causa dell'elevato apporto di grassi e delle difficoltà digestive. Fanno parte di questi alimenti olio, frutta secca, burro, panna, cioccolato, gelati, dolciumi, ecc. Sono prodotti che vanno assunti con molta cautela; ad esempio, la quantità massima di olio d'oliva è di tre cucchiai al giorno. Gli zuccheri, insieme a sale, caffeina e alcol, sono di solito vietati perché indeboliscono il sistema immunitario e acuiscono l'infiammazione muscolare.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Zuccheri e grassi

Consigli

  • Utilizzare solo prodotti freschi nelle diete dei pazienti fibromialgici. Sono vietati i prodotti precotti.
  • Bisogna evitare il consumo di alcolici. In via eccezionale, si può provare a bere un sorso di mosto durante i pasti, perché favorisce l'appetito.
  • La quantità di sale deve essere dosata accuratamente: è la principale causa di edemi e gonfiori, cosa che influisce direttamente anche sui reumatismi cronici.
  • È fondamentale seguire in modo rigoroso il trattamento per la fibromialgia prescritto dallo specialista.
Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia - Consigli

Alimenti vietati o limitati

Sono il gruppo di alimenti che a lungo termine compromettono la salute dei pazienti con fibromialgia o che rappresentano la causa principale di alcuni sintomi. Sono vietati:

  • i cibi ricchi di ossalati come spinaci, bietola e barbabietola;
  • i cibi ricchi di purine come interiora, carni rosse e frutti di mare;
  • i cibi ricchi di grassi saturicome carni rosse grasse, salsicce, burro, prodotti caseari interi, ecc.;
  • ortaggi della famiglia delle solanacee come pomodori, patate, peperoni e melanzane;
  • alcol, caffeina, zucchero raffinato e sale.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia

Ti è piaciuto l'articolo?
4 commenti
Roberta
Buongiorno, in effetti gli alimenti vietati, essendo io affetta da fibromialgia, concordo che mi danno problemi, compreso il glutammato. Ho tratto benefici anche dall assunzione del Ganoderma, se può essere utile a qualcuno. Io l ho scoperto da non molto e lo sto prendendo in capsule. Se volete informazioni http://ganodermacoffee-cr.dxnitaly.Com ...mi permetto di mettere il sito perché pochi lo conoscono e questa è un azienda produttrice. Grazie
Gino F. Caletti
Voglio sapere da quali studi avete tratto queste informazioni. Faccio il Medico da 25 anni e ho trattato molti Pz con fibromialgia e ho risultati eccezionali facendo quasi il contrario di quello che dite voi. Io mi baso sugli studi scientifici e ogni volta che scrivo un articolo (che vi invito a leggere, così tanto per imparare qualcosa), produco una bibliografia a sostegno di ciò che scrivo. Voi? aspetto di leggere i riferimenti bibliografici, altrimenti, l'articolo entrerà nel calderone delle scemenze gratuite scritte tanto per scrivere e senza che si possa aiutare la gente. Dr Gino F. Caletti
Luigi Nicastro
Gentilissimo dottor Caletti,

Ricordiamo sempre che i nostri consigli medici seguono sempre una linea molto generica, ogni caso merita e dovrebbe essere seguito da un medico.
Detto questo, la realizzazione di questa dieta è stata eseguita in concomitanza alla pubblicazione degli studi del Dr. Thomas Weiss, studi specifici proprio nell'ambito di una dieta per i pazienti affetti da FM.
Lo studio è stato pubblicato in Inglese durante il 2012 e tradotto in italiano nello stesso anno.
Lo stesso Dr. Ghini Marco, specialista reumatologo presso la USL di Modena, ha stilato un "vademecum", consultabile anche in Internet al seguente link: http://www.fibromyalgia.it/fibromialgia_si_puo_curare.htm, sostenendo l'efficacia di tale dieta.

Spero di essere stato adeguatamente esaustivo e accurato.
Grazie mille per aver letto il nostro articolo.

Un saluto dalla redazione di UnCome!
Domenico Sciulli
Spett.team ,volevo solo chiedere se si poteva consumare pasta e pane integrale, yogurth ai cereali e riso, oltre a pesce, frutta e verdura. Mi potete consigliare per un menu' settiomanale? grazie e in attesa di una gradita risposta porgo i miei piu' distinti saluti Domenico
Luigi Nicastro
Ciao Domenico,
i consigli che diamo per la fibromialgia non vogliono e non devono essere presi come prescrizioni mediche, ma come puro materiale informativo; nel tuo caso specifico ti consigliamo di prendere un appuntamento con un dietista (o un nutrizionista) che potrà prescriverti la miglior dieta adatta a te!! Prosegui comunque con un regime carente di grassi e che non affatichi eccessivamente la tua digestione!!
Un saluto dalla redazione di Uncome!!
malgorzata
Grazie infinite a chi si prende cura a noi fibromialgici..; una malatia tremenda lo giuro.

Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia
1 di 9
Qual è la dieta migliore per un paziente con fibromialgia

Torna su