Condividi

Cosa succede se prendo un medicinale scaduto

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 6 ottobre 2017
Cosa succede se prendo un medicinale scaduto

Cosa succede se prendo un medicinale scaduto? Questo è una domanda che tutti noi ci siamo chiesti più di una volta, allorché ci rendiamo conto che un farmaco che abbiamo conservato è scaduto. Nel foglietto illustrativo del farmaco di norma viene indicato cosa accade quando si supera la data di scadenza riportata sulla confezione del medicinale. In questo articolo di unCome.it, vogliamo illustrarti alcune questioni che possono fugare i tuoi dubbi, sebbene ti consigliamo sempre di seguire le raccomandazioni del tuo medico o farmacista.

Passi da seguire:
1

In primo luogo, è importante sapere cosa dice esattamente la data di scadenza del medicinale, onde comprendere meglio cosa succede una volta trascorso questo termine. Si tratta del periodo di tempo durante il quale la casa farmaceutica garantisce gli effetti e le proprietà del farmaco nella loro totalità, a condizione che il medicinale sia stato conservato correttamente.

In altre parole, la scadenza indica fino a quando il laboratorio farmaceutico garantisce che il medicinale mantiene intatta ed integra la sua validità ed efficacia.

2

Cioè, non viene indicata una data massima per l'utilizzo del farmaco, bensì una garanzia che il farmaco farà effetto. Ergo, non significa che dovrai smettere di usarlo tassativamente il giorno stesso in cui scade, bensì potrai continuare a utilizzarlo ma da quel momento non è più sicuro che sarà efficace come prima. Vale la pena sottolineare che anche le condizioni in cui è stato conservato il medicinale incideranno sulla efficacia.

3

Per questo motivo, rispondendo alla domanda: "cosa succede se prendo un medicinale scaduto?", la risposta è "nulla". Non c'è alcun motivo per cui debba sentirti male, non ti causerà nessun effetto collaterale né tanto meno comporterà un rischio di morte; bensì, in funzione del tempo che sia passato a decorrere dalla data di scadenza del farmaco, manterrà la sua efficacia oppure la perderà in parte o del tutto.

4

Alla luce di ciò, possiamo affermare che i medicinali scaduti possono continuare a fare effetto, così come è altrettanto possibile che non sortiscano effetto alcuno. Ragion per cui, sebbene non rappresentino nessun rischio per la salute, si sconsiglia di prenderli lo stesso.

5

Per concludere, è meglio ricordare che prima di prendere un farmaco - che non abbia superato la data di scadenza - è importante verificarne le condizioni, assicurandosi che non abbia cambiato colore, odore, che non sia bagnato, ecc.

6

Le autorità sanitarie raccomandano di sbarazzarsi dei medicinali scaduti per evitare qualsiasi rischio, smaltendoli negli appositi contenitori delle farmacie.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cosa succede se prendo un medicinale scaduto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Medicinali ed integratori.

Scrivi un commento su Cosa succede se prendo un medicinale scaduto

Ti è piaciuto l'articolo?

Cosa succede se prendo un medicinale scaduto
Cosa succede se prendo un medicinale scaduto

Torna su