Condividi

Come prendere Oki e Okitask

Di Michele Bonalumi. Aggiornato: 19 ottobre 2017
Come prendere Oki e Okitask

In Italia l'Aulin era l'indiscutibile re degli antinfiammatori, ma negli ultimi anni, a causa degli effetti collaterali creati dal farmaco dovuti all'uso eccessivo dei pazienti, il suo strapotere è diminuito a favore di un nuovo medicinale, che è riuscito a strappargli la leadership. Questo farmaco si chiama Oki o Okitask nella sua versione tascabile, e nell'articolo di Uncome.it vi spieghiamo tutto quello che c'è da sapere su questo medicinale e come prendere Oki e Okitask per migliorare la nostra salute!

Potrebbe interessarti anche: Gli effetti collaterali dell'Oki

Principio attivo

Il principio attivo dell'Oki è il ketoprofene, una sostanza antinfiammatoria simile all'ibuprofene, che con la sua azione analgesica riesce a diminuire infiammazioni, dolori di vario genere e la febbre.

Disturbi curati da Oki

Oki cura i disturbi antinfiammatori legati a sensazioni di dolore e più specificamente:

  • artrite reumatoide
  • artrosi dolorosa
  • dolori muscolari ed articolari
  • dolore ai denti
  • dolori alle vie urinarie
  • infiammazioni all'apparato respiratorio
  • febbre
  • primi sintomi di mal di testa

È consigliato un uso di breve durata del farmaco.

Come prendere Oki e Okitask - Disturbi curati da Oki
Immagine: twitter.com

Dosi

Oki e Okitask vanno assunti durante i pasti con la frequenza di una bustina 3 volte al giorno per gli adulti, mentre per i bambini sarà di mezza bustina sempre 3 volte al giorno durante i pasti.

Diverse somministrazioni del farmaco e prezzi

Puoi assumere Oki in diverse maniere e pagando prezzi differenti:

  • Okitask: 4,28 Euro
  • Supposte: 7.00 Euro
  • Fiale: 3.61 Euro
  • Gocce: 7.30 Euro
  • Spray: 8.20 Euro
  • Colluttorio: 8.60 Euro

L'Oki, in tutte le sue forme, può essere acquistato solo grazie a ricetta medica ripetibile.

Controindicazioni

Ecco gli effetti collaterali che potrebbero sorgere con l'assunzione (soprattutto prolungata) di questo farmaco:

  • Fotosensibilità: Bisognerebbe evitare il contatto con la luce solare diretta o con le lampade abbronzanti per evitare bruciori, pruriti e orticarie
  • Maggior rischio di trombosi e problemi a reni e fegato
  • Rischio di formazione di ulcere
  • Possibile ritenzione idrica

Per sapere per chi è controindicato questo farmaco e con quali farmaci non va combinato leggi questo articolo di UnCome.it sugli effetti collaterali dell'Oki.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come prendere Oki e Okitask, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Medicinali ed integratori.

Scrivi un commento su Come prendere Oki e Okitask

Ti è piaciuto l'articolo?

Come prendere Oki e Okitask
Immagine: twitter.com
1 di 2
Come prendere Oki e Okitask

Torna su