Condividi

Come sapere se un'ustione è infetta?

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 11 ottobre 2017
Come sapere se un'ustione è infetta?
Immagine: primerosauxilios.org

Le ustioni sono incidenti domestici molto comuni dai quali nessuno di noi è al salvo. Sebbene quasi tutte siano ustioni di primo e secondo grado, di solito lievi, durante il processo di cicatrizzazione è possibile che l'ustione si infetti, complicando la guarigione e mettendo a repentaglio la nostra salute. Ma... Come sapere se un'ustione è infetta? Su unCome.it, te lo spieghiamo nel dettaglio.

Potrebbe interessarti anche: Come sapere se un'ustione è di secondo grado
Passi da seguire:
1

In caso di ustione, è molto importante agire con tempestività, al fine di ridurre il dolore e favorire il processo di guarigione. Tuttavia, queste lesioni tardano a sanarsi, infatti, le ustioni di primo e di secondo grado possono impiegare fino a 3 settimane per sanarsi del tutto, processo durante il quale la lesione può infettarsi.

In tal caso, sarà importante prendere precauzioni per evitare che la setticemia peggiori e si complichi, essendo quindi necessario riconoscere i sintomi di un'ustione infetta.

2

È normale che l'ustione sia arrossata, infiammata e provochi dolore moderato, tuttavia, man mano che passano i giorni, questi sintomi diminuiscono in modo progressivo grazie al processo di cicatrizzazione della pelle. Se i sintomi non migliorano, bensì peggiorano, e diventando addirittura più intensi rispetto ai primi giorni dopo l'ustione, è un segnale che c'è qualcosa che non va.

3

I sintomi di un'ustione infetta più comuni sono i seguenti:

  • Secrezione bianca liquida che fuoriesce dall'ustione. Fuoriuscita di pus liquido.
  • Presenza di punti bianchi sull'ustione.
  • Arrossamento importante.
  • Dolore sulla lesione.
  • L'ustione emana un odore sgradevole.
Come sapere se un'ustione è infetta? - Passo 3
4

In caso di ustione infetta, è imprescindibile cercare attenzione medica, perché sarà necessaria l'assunzione di antibiotici per eliminare l'infezione e favorire la corretta cicatrizzazione.

Per ultimo, ma di primaria importanza, ricordati che per evitare il peggioramento di questo tipo di lesioni, è sempre necessario coprire l'ustione con una garza, un panno o un lenzuolo puliti e sostituirli almeno 3 volte al giorno, pulendo la ferita e applicando una pomata ogni volta che si sostituiscono per favorire la cicatrizzazione.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sapere se un'ustione è infetta?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Come sapere se un'ustione è infetta?

Ti è piaciuto l'articolo?

Come sapere se un'ustione è infetta?
Immagine: primerosauxilios.org
1 di 2
Come sapere se un'ustione è infetta?

Torna su