Condividi

Come fare l'auto-esame testicolare

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come fare l'auto-esame testicolare
Immagine: dihargentina.blogspot.com

L'auto-esame testicolare è la migliore alternativa per controllare in modo periodico i testicoli e accertarsi che non esistano gonfiori o irregolarità in quest'area. Tuttavia, molti uomini non sanno come farlo né qual è il momento migliore per farlo. Per questo, su unCome.it ti spieghiamo come fare l'auto-esame testicolare in modo corretto.

Potrebbe interessarti anche: Come proteggere i testicoli
Passi da seguire:
1

L'auto-esame testicolare è un ottimo modo per escludere la presenza di noduli o irregolarità nella zona che possono compromettere la salute. Si raccomanda di farlo in maniera frequente se si è sofferto precedentemente di cancro ai testicoli.

2

È consigliabile eseguire l'auto-esame testicolare quando stai facendo il bagno o appena uscito dalla doccia, perché il calore aiuta a far rilassare la pelle dei testicoli rendendo molto di più semplice la valutazione.

3

Prima di esaminarti tieni conto che i testicoli sono pieni di vasi sanguigni e diverse conformazioni, per cui se è la prima volta che li palpi puoi spaventarti all'inizio pensando che qualcosa non vada bene. Per questo motivo è meglio prima prendere i testicoli in maniera delicata e abituarti alla loro struttura. Una volta fatto, potrai passare all'esame in quanto tale.

4

Metti una mano sul testicolo. Sostienilo e con il pollice e l'indice dell'altra mano palpa delicatamente tutto il testicolo cercando di individuare qualche anomalia. Devi esplorarlo tutto. Quando avrai finito, ripeti il processo con l'altro.

5

I testicoli sono normalmente rigidi ma non troppo duri, e hanno una dimensione simile ma è normale che uno sia leggermente più basso dell'altro. Se palpando noti uno dei seguenti segnali, consulta il tuo medico:

  • Durezza nei o nel testicolo
  • Sensibilità o dolore toccando un determinato punto del testicolo
  • Se non trovi uno dei testicoli
  • Se palpando senti un accumulo di sottili vene in una zona del testicolo. Può trattarsi di varicocele
  • Se i testicoli sono infiammati e palpandoli senti dolore
  • Se durante l'auto-esame avverti dei noduli o anomalie
6

Per eventuali dubbi o sensazioni strane durante l'auto-esame testicolare, ti raccomandiamo di consultare il medico.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come fare l'auto-esame testicolare, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Come fare l'auto-esame testicolare

Ti è piaciuto l'articolo?

Come fare l'auto-esame testicolare
Immagine: dihargentina.blogspot.com
Come fare l'auto-esame testicolare

Torna su