menu
Condividi

Come curare la pericoronite

 
Di Chiara Perretti. Aggiornato: 30 novembre 2017
Come curare la pericoronite

La pericoronite fa riferimento a un disturbo dentale nel quale i tessuti della gengiva che circondano un dente parzialmente uscito si infiammano e si infettano, provocando dolori e fastidi che possono complicare anche azioni semplici come mangiare, ingerire o aprire e chiudere la bocca. Generalmente, accade agli ultimi molari, più noti popolarmente come denti del giudizio, se non hanno lo spazio sufficiente per uscire o sono posizionati male. In ogni caso, occorre rivolgersi al dentista per poter risolvere il problema ed evitare ulteriori complicazioni che mettano a repentaglio la salute orale. In questo articolo di unCome ti mostriamo in dettaglio come trattare la pericoronite, nonché le sue cause e i sintomi frequenti.

Potrebbe interessarti anche: Come sapere se ho la carie
Passi da seguire:
1

La pericoronite avviene, come detto, quando la gengiva intorno a un dente parzialmente uscito si infiamma e si infetta a causa di una proliferazione batterica, cosa che può succedere in qualsiasi dente ma che avviene spesso nelle mole del giudizio, dato che in molti casi non hanno lo spazio sufficiente per uscire e restano coperte in modo parziale dalla gengiva.

Questa condizione spesso è provocata da batteri che si trovano nella cavità orale, che riescono a penetrare tra la gengiva e il dente in questione, permettendo un ambiente di calore, umidità e di entrata di residui di alimenti ideale per cui tali batteri proliferino e finiscano per causare l'infezione.

È possibile succeda anche a causa di lesioni nell'opercolo, viene definita così quella parte della gengiva che copre parzialmente il dente colpito. Se il dente che si trova nella parte opposta, batte costantemente contro la gengiva che copre il dente parzialmente uscito, può finire per provocare irritazione e infiammazione.

Come curare la pericoronite - Passo 1
2

I sintomi della pericoronite possono variare in misura considerevole da una persona all'altra in funzione dello stadio in cui si trova l'infiammazione. In generale, si possono osservare sintomi come quelli che dettagliamo a seguire:

  • Gengiva rossa, infiammata e dolente.
  • Dolori nell'articolazione temporo-mandibolare, che possono arrivare fino all'orecchio e diventare più acuti e intensi masticando gli alimenti.
  • Difficoltà ad aprire la bocca o a parlare con normalità.
  • Difficoltà a ingerire con normalità.
  • Alito cattivo o brutto sapore in bocca, il quale può essere causato da un'uscita di pus dalle gengive interessate.
  • Linfonodi del collo infiammati.
  • Malessere diffuso, febbre e brividi.

Nei casi più gravi e avanzati, è possibile che la pericoronite provochi la formazione di un ascesso che si può espandere fino ad altre parti della cavità orale o persino della faringe.

Come curare la pericoronite - Passo 2
3

Di fronte al manifestarsi di questi sintomi o al sospetto di avere pericoronite è fondamentale rivolgersi al dentista prima possibile, poiché sarà necessaria una diagnosi professionale per poter svolgere il trattamento adeguato, dato che questo varierà secondo la gravità dell'infiammazione e dell'infezione, nonché del quadro sintomatico.

Generalmente, in primo luogo lo specialista realizzerà una pulizia e drenaggio della parte interessata con irrigazione di siero fino a eliminare tutti i residui, i resti di cibo rimasti lì accumulati. Inoltre, raccomanderà di aumentare le misure di igiene orale a casa, realizzando uno spazzolamento dentale delicato e molto prudente e risciacqui in bocca con collutori di clorexidina o con una soluzione salina per evitare la proliferazione batterica.

Inoltre, può prescrivere l'assunzione di farmaci antibiotici, antinfiammatori e analgesici per curare l'infezione e alleviare l'impatto che la pericoronite sta causando al paziente.

Come curare la pericoronite - Passo 3
4

Al termine di questa prima fase di trattamento, il paziente dovrà tornare dal dentista affinché questi determini se è necessario procedere a un intervento chirurgico minore, con cui si passerà a eliminare il tessuto di gengiva che copre il dente in questione, denominato opercolo. Così, la pulizia di quella zona potrà essere realizzata con maggiore facilità, si ridurranno i traumi alle gengive a causa degli altri denti e, inoltre, si eviteranno nuove infezioni.

Come curare la pericoronite - Passo 4
5

D'altro canto, nei casi in cui i molari o denti del giudizio non abbiano lo spazio sufficiente per uscire in maniera adeguata o non siano adeguatamente posizionati, si dovranno estrarre per evitare problemi dentali più gravi e soffrire di pericoronite in futuro.

È indispensabile attenersi attentamente a tutte le indicazioni del dentista perché l'intervento abbia successo e il paziente abbia una pronta guarigione; quindi si dovranno prendere i medicinali raccomandati, stare a riposo, apportare determinate modifiche alla dieta seguendo una dieta delicata nei giorni successivi e prestare particolare attenzione alla pulizia orale.

Come curare la pericoronite - Passo 5

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare la pericoronite, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare la pericoronite
1 di 6
Come curare la pericoronite

Torna su