Condividi

Come curare il palato infiammato

Come curare il palato infiammato

Qualsiasi condizione che si presenta nella parte interna della bocca, come le afte o le ustioni al palato, possono rivelarsi molto fastidiose. Questo vale anche per il palato infiammato che può avvenire per cause diverse, creando difficoltà a mangiare, dolore e disagi. Seguire questa condizione per ridurre l'infiammazione è importante ma se la stessa non passa o si presenta con troppa frequenza, è importante sottoporsi a visita medica poiché potrebbe trattarsi di un'infezione che richiede cure mediche. Su unCOME ti spieghiamo come curare il palato infiammato con varie soluzioni.

Potrebbe interessarti anche: Come curare le piaghe sul palato
Passi da seguire:
1

Le cause del palato infiammato sono diverse, alcune di esse completamente innocue e altre richiedono attenzione medica, per cui è importante individuare il motivo per determinare se è necessario rivolgersi a uno specialista. Le cause più comuni sono:

  • Infiammazione dovuta a un'ustione nel palato.
  • Fumare in eccesso.
  • Carenze di vitamine come la B12 o l'acido folico.
  • Stomatite erpetica, un'infezione causata dal virus dell'herpes semplice.
  • Cambiamenti ormonali o stress.
  • Malattie più importanti come cancro nella zona.

Se sospetti che questa condizione sia dovuta a una bruciatura al palato, all'eccesso di tabacco, a cambiamenti ormonali o tensione accumulata allora potrai seguire le misure che a breve ti forniremo. Quando l'infiammazione al palato è ricorrente o sospetti si tratti di un'infezione o condizione più grave, allora devi andare dal medico.

2

Di fronte a un palato infiammato uno dei migliori trattamenti è applicare sostanze fredde nella zona per ridurre l'infiammazione e anestetizzarla leggermente. Puoi scegliere di consumare acqua gelata, succhi di frutta non citrici come per esempio la mela o la pera o frullati delicati. Inoltre, i bastoncini del gelato alla frutta non citrica sono ideali per migliorare il malessere e alleviare la zona.

Un'altra opzione efficace è effettuare gargarismi con acqua fredda o con latte, che favoriscono la diminuzione dell'infiammazione e alleviano i disagi. L'infiammazione potrebbe durare qualche giorno ma tu non demordere e continua a consumare alimenti freschi.

Se il dolore è davvero fastidioso si raccomanda l'assunzione di analgesici e antinfiammatori a vendita libera come l'ibuprofene o il paracetamolo ogni otto ore. Questo aiuterà a far sparire i fastidi in maniera più rapida ed efficace

3

Inoltre è molto importante curare la dieta e le abitudini se vuoi curare il palato infiammato, infatti alcuni alimenti e consistenze possono causare fastidi e aumentare la lesione, per cui ti raccomandiamo:

  • Seguire una dieta delicata composta da alimenti delicati che non causino danni al palato.
  • Evitare completamente gli alimenti o cibi molto caldi, in quanto potrebbero aumentare la lesione. Devi optare per piatti molto tiepidi o, se possibile, per preparazioni fredde e fresche.
  • Non devi consumare ingredienti acidi, piccanti o croccanti che potrebbero ferire in maniera importante il palato.

Ricorda, se i fastidi persistono dopo un paio di giorni anche seguendo queste raccomandazioni, di visitare uno specialista. Allo stesso modo si raccomanda di andare dal medico se:

  • Il dolore è molto intenso.
  • Ci sono altri sintomi come ulcere alla bocca, febbre o infiammazione delle gengive.
  • Se l'infiammazione si estende ad altre zone della bocca.
  • Se viene ostacolata la possibilità di ingoiare.
  • Quando le infiammazioni al palato si ripetono molto frequentemente
4

Un altro aspetto da prendere in considerazione è la pulizia della bocca. Ti consigliamo di utilizzare uno spazzolino con le setole morbide affinché non possa irritare le zone già infiammate e allo stesso tempo non creerà traumi sulle gengive, quando pulirai i tuoi denti. Non esercitare troppa forza, prova a pulire i denti in maniera delicata. Fare attenzione anche al tipo di dentifricio che si acquista. L'aspetto principale da considerare per l'acquisto di un buon dentifricio è il contenuto di fluoro. Bisogna evitare di utilizzare spesso quei dentifrici "sbiancanti" perché contengono delle sostanze abrasive per i denti.

Di seguito vi forniamo dei consigli per pulire i denti e per mantenere la bocca in salute:

  • Passa lo spazzolino sulle facce laterali dei denti.
  • Inclina lo spazzolino per permettere alle setole di raggiungere i bordi della gengiva per rimuovere l'eventuale presenza della placca.
  • Passa lo spazzolino orizzontalmente facendo poca pressione e con un movimento rotatorio potrai rimuovere la placca.
  • Spazzola le superfici occlusali dei denti posteriori.
  • Per rimuovere la placca batterica dai solchi occlusali dei molari e premolari, si fa un movimento avanti e indietro. In questo caso potrai esercitare un po' più di forza.

Non dimenticare che anche la lingua va pulita. Molte persone sottovalutano la pulizia della lingua ma in realtà questo aspetto è molto importante se vorrai mantenere la tua bocca pulita e sana. Oltre allo spazzolino, non devono mai mancare il filo interdentale e il collutorio. Il primo ti aiuterà a rimuovere il cibo rimasto incastrato tra i denti mentre il collutorio a ridurre la carica batterica e rinfrescare la bocca.

5

Le erbe aromatiche sono degli ottimi rimedi naturali che possono aiutarti a dare sollievo al tuo palato. Sin dai tempi più antichi per calmare il dolore provocato da un palato infiammato, venivano utilizzati diversi tipi di piante e ancora oggi vengono utilizzate per ripristinare lo stato di benessere del palato. Ci sono persone che sono contrarie a questi tipi di rimedi perché pensano che non siano del tutto efficaci. Ma bisogna sempre ricordare che questi rimedi non sostituiscono i medicinali che il medico può prescrivere.

Prepara un infuso di rosmarino o utilizza le foglie di malva che con il loro potere antinfiammatorio ti aiuteranno. A breve ti spiegheremo come fare una tisana al rosmarino:

  • Porta a ebollizione una tazza di acqua.
  • Spegni il fuoco e aggiungi le foglie di rosmarino essiccate o fresche.
  • Lascia in infusione coperto per almeno 10 minuti.
  • Filtralo, lascia intiepidire e comincia a sorseggiare.

Se volete dare un sapore più dolce alla tisana, mettete un cucchiaio di miele. È bene ricordare che per le persone che soffrono di epilessia, non è consigliato consumare questo tipo di tisana. Infatti, in caso di dosaggio eccessivo, potrebbe causare convulsioni, vomito e problemi respiratori.

Ma la pianta che in assoluto contribuirà in maniera efficace in caso di palato infiammato è la salvia. Segui i nostri consigli per preparare una tisana di salvia. Puoi decidere di berla, ma non calda, o utilizzarla per fare dei risciacqui, due o tre volte al giorno, dopo i pasti

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare il palato infiammato, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Come curare il palato infiammato

Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare il palato infiammato
1 di 5
Come curare il palato infiammato
Torna su