Condividi

Quali sono i sintomi dell’ernia iatale

Di Valentina. Aggiornato: 22 settembre 2017
Quali sono i sintomi dell’ernia iatale
Immagine: Ernia-iatale

L’ernia iatale si presenta spesso, e non sempre presenta sintomi specifici, ma nel tempo può creare dei fastidi. Questo tipo di ernia è una caratteristica anatomica che può essere congenita o, più frequentemente, acquisita; tecnicamente si tratta di una sorta di scivolamento di una piccola porzione di stomaco dalla cavità addominale a quella toracica. Se credete di soffrire di questa patologia, prima di fare supposizioni basate su una semplice impressione o per aver “letto qualcosa sul web”, rivolgetevi ad un medico, per essere visitati da uno specialista; nel frattempo, se volete però farvi un'idea più precisa leggete quali sono i sintomi dell'ernia iatale.

Passi da seguire:
1

Lo scivolamento, di cui si parlava prima, avviene perché lo iato esofageo, apertura che congiunge l’esofago allo stomaco e che si trova nel diaframma, si allarga facendo sì che una parte di stomaco si “proietti” verso l’alto, entrando nella cavità toracica. Le cause dell’ernia iatale sono in parte sconosciute. Essendo un male che si presenta spesso, la sua causa potrebbe essere ricercata nei geni, oppure facilitata da condizioni come traumi o allenamenti con i pesi, obesità, gravidanza nelle donne,abiti troppo stretti oppure a causa del fumo

2

Si distinguono 3 tipologie di ernia iatale dello stomaco:

  • ernia da scivolamento: la più comune, in cui la porzione di stomaco entra ed esce dalla cavità toracica.
  • ernia fissa o paraesofagea: in questo caso, molto meno frequente, una porzione di stomaco rimane intrappolata nella cavità toracica.
  • ernia “mista”: quando si verifica una condizione a metà strada tra le due precedenti.
3

I sintomi dell’ernia iatale, quando ci sono, includono:

  • bruciore di stomaco
  • dolore a livello epigastrico che si irradia nella regione retrosternale
  • rigurgiti di cibo acido (reflusso gastroesofageo)
  • digestione lenta e laboriosa
  • stipsi e diarrea
  • dispepsia
4

Alcuni pazienti affetti da ernia iatale fissa soffrono di reflusso gastro-esofageo cronico, che può causare ulcere e sanguinamento, ed eventualmente asma. A causa di ciò si può contrarre l’anemia, cioè l’insufficienza di globuli rossi .

L’infiammazione cronica del tratto inferiore dell’esofago può causare perfino ulcere le quali possono rendere più difficile la deglutizione degli alimenti nello stomaco. L’ernia iatale di solito non provoca dolori forti, isintomi che sisentono possono essere anche provocati da alre malattie, come l'ulcera peptica o addirittura da malattie cardiache.

5

Per capire da cosa dipendano tali sintomi, si deve giungere ad una diagnosi attraverso alcuni esami specifici, come una radiografia dell’addome a doppio contrasto o un’endoscopia dell’esofago. Successivamente, appurato il disturbo, le terapie consistono solo in un’alimentazione controllata e alcuni comportamenti prudenti (per evitare il bruciore di stomaco e i rigurgiti acidi è meglio evitare gli alimenti che stimolino la produzione di succhi gastrici, come quelli piccanti, troppo grassi, i fritti, le bibite gassate e zuccherate e le bevande alcoliche).

6

Anche frutta e verdura acide andrebbero consumate con moderazione, così come caffè, tè, cioccolato, menta e spezie. Si consiglia inoltre di fare piccoli pasti non troppo distanziati tra loro e di non andare a letto appena dopo aver mangiato. Buona norma sarebbe anche non sollevare pesi eccessivi ed evitare di indossare cinture o abiti troppo stretti in vita.

In caso di obesità è consigliato perdere un pò di peso, e naturalmente smettere di fumare. Per alleviare la pirosi gastrica si possono assumere dei farmaci antiacido. Solo nei casi più gravi si può ricorrere all’intervento chirurgico.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono i sintomi dell’ernia iatale, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Quali sono i sintomi dell’ernia iatale

Ti è piaciuto l'articolo?

Quali sono i sintomi dell’ernia iatale
Immagine: Ernia-iatale
Quali sono i sintomi dell’ernia iatale

Torna su