Condividi

Come curare le emorroidi

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come curare le emorroidi

Le emorroidi sono note anche come ragadi anali. Si tratta di varici o di dilatazione delle vene dell'intestino retto e dell'ano. Queste dilatazioni danno luogo alla perdita di sangue che talvolta si presenta durante o dopo la defecazione. Si tratta di una malattia che può essere ereditaria.Esistono varie cause, le principali sono la stitichezza cronica, la retroflessione uterina che comprime il retto, le malattie del fegato che ostacolano la libera circolazione della vena porta, un'alimentazione eccessiva o una vita molto sedentaria. Eppure tutte queste cause hanno in comune la stagnazione nelle vene interne del ventre, basso ventre o dalla vena porta.I sintomi che si riscontrano sono un gonfiore anomalo in corrispondenza del ventre della persona che soffre di emorroidi, inappetenza, disturbi digestivi, stitichezza, catarro intestinale, prurito anale, sonno irrequieto, malessere e coagulo di sangue in testa con conseguente calore al volto.Nel caso in cui le perdite di sangue diventino molto continue, può insorgere anemia, soprattutto per quanto riguarda le persone che soffrono di reumatismi, quelle obese oppure quelle che soffrono di gotta.Di seguito, nell'articolo di uncome.it ti spieghiamo come curare le emorroidi.

Avrai bisogno di:
Potrebbe interessarti anche: Perché escono le emorroidi
Passi da seguire:
1

La persona che soffre di emorroidi deve seguire una dieta vegetariana leggera a base di frutta. Principalmente prugne e fichi secchi che saranno messi in ammollo il giorno precedente all'assunzione.

2

Bisogna bere acqua pura e succhi di limone e di frutta fresca di stagione.

3

La persona malata deve compiere esercizi di moderata difficoltà ed attività fisica in generale. Camminare minimo 15 minuti dopo i pasti è molto raccomandabile per la salute.

4

Per combattere la stitichezza, devi lasciare a riposo 5 prugne secche senza nocciolo e 2 cucchiai da zuppiera di semi di lino tutta la notte, e il giorno successivo, a digiuno, dovrai mangiarle masticando lentamente.

5

Tutti i giorni dovrai esfoliare e massaggiare la zona del ventre e basso ventre per almeno 5 minuti.

6

È altresì opportuno fare un bagno di 5 minuti due volte al giorno. In questo caso l'acqua della vasca da bagno deve superare l'altezza dell'ano, affinché esso sia completamente immerso.

7

Dopo ogni defecazione, dovrai lavarti l'ano con un decotto a base di coda di cavallo.

8

Anche l'applicazione di impacchi di argilla fredda per un'ora e mezza o due sono molto utili. Devi bloccarli con un bendaggio a forma di T. Trascorso un po' di tempo, dovrai lavare l'area anale con un decotto di camomilla tiepida o di coda di cavallo.

9

Tutte le sere puoi applicare delle garze isolanti a forma di T nella zona delle emorroidi.

10

È opportuno fare un bagno di vapore aggiungendo due pugni di fiori di camomilla sciolti in 3 litri di acqua bollente. Per fare questo bagno, il malato deve stare seduto e coperto con un asciugamano. In questo modo riceverà tutto il vapore del bagno. Deve rimanere in questa posizione per 15 minuti e, se possibile, deve rifare il bagno durante la giornata.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare le emorroidi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Come curare le emorroidi

Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Aldo
questo è stato il mio caso:mio padre era un esperto delle cure con le erbe: Terminato il servizio militare e rincasato, avevo, purtroppo preso le emorroidi e mio padre si accorse subito, nel vedermi camminare e sedermi sulla sedia per pranzare, mi disse, tu hai le emorroidi vero, nel pomeriggio mi disse:ti preparo la cura. dopo il lavoro e rientrato a casa per la cena, mi disse:INBEVI QUESTO COTONE NEL LIQUIDO CHE TI HO PREPARATO, POI VAI SUL LETTO E PRENDI IL COTONE E LO PONI SOPRA ALLE EMORROIDI, DOMANI MATTINA SARANNO SPARITE, E COSI' FU' LA MATTINA DOPO, LE EMORROIDI ERANO SCOMPARSE E TUTTORA CHE HO 70 ANNI NON SONO PIU' EMERSE. La cura consisteva:prendi delle cortecce di quercia, le fai bollire per 5 minuti, poi procedi come sopra.

Come curare le emorroidi
Come curare le emorroidi

Torna su