Condividi

Come curare i vermi intestinali

 
Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come curare i vermi intestinali

Si definiscono comunemente vermi intestinali un'infezione dell'intestino causata da parassiti bianchi e di piccole dimensioni che, in particolare, si alloggiano nell'intestino crasso e che, successivamente, depongono le uova attorno all'ano generando sintomi come prurito intenso in quella zona, irritazione e arrossamento. Chiunque può subire l'ossiuri, come si chiama in medicina ma si osserva con maggiore frequenza nei bambini tra i 5 e i 14 anni perché in questo periodo il contagio dell'infezione avviene con maggiore facilità. È importante andare dal medico per avviare il trattamento corretto e, inoltre, tenere presenti alcune misure essenziali di igiene e tutela; continua a leggere questo articolo di unCome per sapere con precisione come curare i vermi intestinali.

Potrebbe interessarti anche: Quali sono i sintomi dei vermi intestinali
Passi da seguire:
1

L'infezione da vermi intestinali si prende quando una persona in maniera completamente involontaria ingerisce le uova microscopiche di questi parassiti, i quali si possono trovare nelle mani degli infetti, soprattutto nella zona delle unghie, o in quegli oggetti che hanno utilizzato o toccato. Una volta mangiate, le uova raggiungono l'intestino tenue, dove si trasformano in larve, le quali si trasferiscono nell'intestino crasso dove crescono e diventano adulte, prendendo la forma e le dimensioni di questi bachi bianchi e sottili che si possono vedere nell'area perianale o nelle feci.

Passati due mesi dall'infezione, i parassiti femmine si riproducono e depongono le uova, in particolare, nei margini dell'ano ed è quando si possono sperimentare sintomi come i seguenti:

  • Prurito nella zona ano-genitale, il quale tende a essere più intenso di notte.
  • Irritabilità, nervosismo e difficoltà a dormire tranquillamente.
  • Pelle irritata e arrossata a causa del grattarsi continuo con le unghie.
  • Se l'infezione si sposta verso la zona vaginale, le ragazze o donne possono sentire prurito e irritazioni nei genitali.
  • Solo in casi molto gravi, la persona interessata può subire perdita di appetito e di peso.
2

Se presenti alcuni dei sintomi precedenti o sospetti che tuo figlio possa avere i vermi intestinali, è fondamentale andare dal medico prima possibile. Lo specialista esaminerà la zona perianale per cercare questi piccoli bachi per confermare la diagnosi, ma è probabile che questi non siano visibili in quel momento perché in genere si mostrano durante la notte, momento in cui depongono le uova attorno all'ano. Per cui, può darsi che il medico ti chieda di fare un auto-esame a casa, in cui dovrai mettere un pezzo di cellofan sulla pelle intorno all'ano e toglierlo successivamente. È opportuno realizzarlo di mattina appena prima di lavarsi, poiché dopo questa azione è molto probabile che le uova non ci siano più. Poi, lo specialista esaminerà il nastro mediante un microscopio per trovare le uova dei vermi.

Se, al contrario, credi che tuo figlio possa avere ossiuri, allora ti consigliamo di aspettare che si addormenti di sera e, quando lo farà, procedere a controllare la zona perianale con cautela. Separa i glutei e utilizzando una torcia, illumina i margini dell'ano e osserva se questo tipo di parassiti sono presenti. Inoltre, un'altra maniera è osservare l'aspetto delle sue feci, perché in molte occasioni è visibile una sorta di filamento biancastro.

Come curare i vermi intestinali - Passo 2
3

Per trattare i vermi intestinali, il medico o pediatra potrebbe prescrivere l'assunzione di qualche tipo di farmaco orale antiparassitario, che serve per lottare contro i parassiti adulti generalmente in un'unica dose. Tuttavia, è normale che si raccomandi anche una seconda dose di questo medicinale circa 2 settimane dopo per eliminare tutte le uova emerse a partire dal primo trattamento. È essenziale rispettare in qualsiasi momento le indicazioni mediche per quanto riguarda la dose e la durata del trattamento per far sì che questo possa essere efficace.

Inoltre, essendo di facile contagio, è probabile che un altro membro o altri membri della famiglia siano infetti, per cui devono effettuare il trattamento adeguato anche loro.

Come curare i vermi intestinali - Passo 3
4

Oltre ai farmaci opportuni, è molto importante tenere presente una serie di cure e misure di igiene sia per alleviare i sintomi che per prevenire che altre persone vicine si contagino e presentino i vermi intestinali:

  • La persona con i vermi intestinali dovrebbe evitare di grattarsi la zona perianale per non causare irritazione o infezione alla pelle. Si può trovare sollievo realizzando dei bidet con acqua tiepida per almeno 20 minuti. Deve anche lavare la zona rettale e i genitali una volta al giorno con acqua e sapone a pH neutro.
  • È preferibile che la persona con ossiuri dorma con un pigiama chiusa, così eviterà di grattarsi e le uova non passeranno alle lenzuola o altre superfici.
  • Mantenere le unghie corte per evitare danni se ci si gratta.
  • Sia la persona colpita che gli altri membri della famiglia devono lavare le mani con frequenza, soprattutto dopo essere andati in bagno, prima di mangiare, dopo aver cambiato pannolini, ecc.
  • Lavare molto bene i vestiti, la biancheria intima e la biancheria da letto che la persona interessata sta utilizzando prima della fine del trattamento. Gli indumenti vanno separati da quelli delle altre persone e lavati con acqua calda.
  • Disinfettare molto bene il water.
Come curare i vermi intestinali - Passo 4
5

Infine, come supplemento a quanto detto puoi ricorrere ad alcuni rimedi naturali per combattere questo tipo di parassiti e favorire il tuo benessere digestivo. Tra le opzioni più efficaci, c'è prendere una tisana di hydrastis, epazote o assenzio e il consumo di semi di zucca, papaia, aglio o estratto di pompelmo.

Come curare i vermi intestinali - Passo 5

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare i vermi intestinali, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Come curare i vermi intestinali

Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare i vermi intestinali
1 di 5
Come curare i vermi intestinali

Torna su