Condividi
Condividi in:

Come diventare chef a domicilio

Passo per passo
Valutazione: 5 (2 voti)
condiviso 1 volta
 
Come diventare chef a domicilio

Ti piacerebbe trasformare la tua passione per i fornelli in un lavoro e ti sei chiesto come diventare chef a domicilio? Su UnCome.it trovi oggi una guida ai passaggi fondamentali per intraprendere questa attività. Oltre alle competenze culinarie - preferibilmente acquisite mediante formazione specifica - c'è ad esempio l'obbligo di frequentare dei corsi sulle norme igienico-sanitarie. Andiamo dunque a vedere nello specifico come diventare chef a domicilio.

Potrebbe interessarti anche: Come diventare tour operator
Istruzioni:
1

Al cuoco a domicilio non è richiesto un percorso particolare. Tuttavia è consigliato prepararsi frequentando una scuola alberghiera e, magari, conseguendo la qualifica professionale di cuoco. E' bene inoltre maturare un po' di esperienza nel campo della ristorazione, prima di lanciarsi a lavorare come "free lance della cucina". La passione, infatti, non è sufficiente per rendere un'attività remunerativa e di successo.

2

Obbligatorio invece, sempre sul fronte formazione, frequentare un corso EX-REC e HACCP per certificare la conoscenza delle principali norme igienico-sanitarie connesse alla distribuzione di bevande e alimenti al pubblico. Questi corsi si possono seguire presso Confesercenti, Camera di Commercio o strutture private autorizzate.

3

Per quanto concerne invece l'aspetto economico, lo chef a domicilio deve aprire una partita IVA (in caso di attività saltuaria basta la ritenuta d'acconto) e segnalare l'inizio della sua attività presso lo Sportello Unico per le Attività Produttive della Camera di Commercio.

Immagine: comune.nusco.gov.it
4

Prima di proporsi per cucinare in abitazioni private, è bene dotarsi di tutti quegli strumenti professionali difficilmente reperibili nella cucina di una famiglia media. Inoltre conviene mettersi in contatto con i portali di categoria per render noti i propri contatti e trovare clientela.

5

Una buona idea può essere anche quella di creare un sito web-vetrina per far conoscere in rete i propri servizi, ed essere presenti sui principali social networks. Infine, un segreto del successo può essere la specializzazione: distinguiti per un tipo di cucina particolare (es. vegetariana, etnica etc.)! In bocca al lupo!

Se desideri leggere altri articoli simili a Come diventare chef a domicilio, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Lavoro.

Commenti (0)

Scrivi un commento su Come diventare chef a domicilio

Ti è piaciuto l'articolo?

Come diventare chef a domicilio
Immagine: comune.nusco.gov.it
1 di 3
Come diventare chef a domicilio