Controllare colesterolo

Uova e colesterolo: quante uova mangiare alla settimana?

 
Chiara Perretti
Di Chiara Perretti. 12 settembre 2023
Uova e colesterolo: quante uova mangiare alla settimana?

Per la sua ricchezza di sostanze nutritive, le uova di gallina sono considerate un superalimento che dovrebbe essere incluso in qualsiasi dieta equilibrata seguita da una persona sana. Tuttavia, i dubbi sull'opportunità o meno di assumerlo sorgono quando i livelli di colesterolo nel sangue sono elevati, a causa del conseguente rischio per la salute cardiovascolare che questa situazione comporta.

Fino a non troppi anni fa si riteneva che mangiare un uovo al giorno non facesse bene alla salute, soprattutto per chi aveva il colesterolo alto, ma attualmente sono state fatte molte sfumature per correggere la cattiva reputazione dell'uovo.

Non è possibile fornire cifre esatte perché ogni persona è diversa, ma se pensi a quante uova posso mangiare se ho il colesterolo alto, le informazioni raccolte in questo articolo di unCOME ti interesseranno.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti per abbassare il colesterolo

Sommario

  1. Chi ha il colesterolo alto può mangiare le uova?
  2. Che colesterolo hanno le uova?
  3. Chi ha il colesterolo alto quante uova può mangiare a settimana?

Chi ha il colesterolo alto può mangiare le uova?

Si ritiene che le uova aumentino il colesterolo e la prima cosa da chiarire è che il livello di lipidi nel sangue di una persona dipenderà da molteplici fattori, dall'insieme degli alimenti che compongono la sua dieta, alle abitudini, ecc. o meno salutari, che continua nella loro vita quotidiana.

È vero che l'uovo, tra i suoi numerosi macro e micronutrienti e, nello specifico, tra i lipidi in esso contenuti, contiene colesterolo insieme ad altri grassi, soprattutto insaturi (buoni), vitamine con proprietà antiossidanti e minerali.

Questa evidente presenza di colesterolo non implica che quando si mangiano uova, il grasso passi direttamente nel flusso sanguigno.

Quando si tratta di stabilire se un alimento fa bene o male al colesterolo, bisogna valutare il suo contenuto totale di grassi e, soprattutto, l'equilibrio tra grassi saturi e insaturi. ( FEC). In questo senso l'uovo contiene il 3,6% di acidi grassi insaturi, di cui l'1,6% polinsaturi contro il 2,8% di grassi saturi, quindi non ci sono prove per affermare che, in linea di principio, l'uovo faccia male al colesterolo.

Non vi è alcuna prova che il consumo di uova (e l’ingerimento del colesterolo in esse contenuto) sia direttamente correlato ad un notevole aumento del colesterolo nel sangue, come ricordato dall’Institute of Egg Studies [2], né vi è certezza che le uova siano presenti. Una dieta equilibrata aumenta il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari se non sono presenti patologie pregresse.

Uova e colesterolo: quante uova mangiare alla settimana? - Chi ha il colesterolo alto può mangiare le uova?

Che colesterolo hanno le uova?

Soprattutto le persone che soffrono di ipercolesterolemia, cioè di livelli di colesterolo anormalmente elevati, sono interessate a sapere quanto colesterolo contiene un uovo. Tenendo sempre conto della dimensione di ognuno di essi, un uovo ha circa 200 mg di colesterolo concentrati nel tuorlo, poiché se vi state chiedendo se l'albume contiene colesterolo la risposta è no.

Va notato che, quando mangiamo un uovo, ingeriamo il colesterolo che ci fornisce altri importanti nutrienti come proteine ad alto valore biologico, ma ciò non significa che questo colesterolo aumenti direttamente il suo livello plasmatico (nel sangue). In realtà solo una minima parte viene assorbita e diventa colesterolo plasmatico. Inoltre, si stima che parte del colesterolo ingerito attraverso le uova possa migliorare il profilo lipidico di una persona, perché favorirà la presenza del colesterolo HDL (quello buono).

Chi ha il colesterolo alto quante uova può mangiare a settimana?

Avere livelli di colesterolo troppo alti è un importante fattore di rischio per la salute, perché l'eccessiva presenza di lipidi nel sangue contribuisce all'ostruzione delle arterie e alla possibile comparsa di malattie, come l'arteriosclerosi, e patologie cardiovascolari. È chiaro che se il colesterolo nel sangue è alto bisogna cercare di abbassarlo con una dieta adeguata, nella quale però possono trovare posto le uova, a meno che il medico non indichi diversamente.

Anche se ci sono opinioni diverse, in generale l’uovo non è più il principale responsabile dell’apporto di colesterolo all’organismo. Si ritiene ormai che una persona in buona salute e con livelli di colesterolo nella norma potrebbe mangiare anche un uovo al giorno, viste le molteplici proprietà benefiche di questo considerato superfood. Naturalmente si tratta di assumerli sempre nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata.

Se hai il colesterolo eccessivamente alto, la raccomandazione più generale è un consumo moderato, magari 2 – 3 uova a settimana, ma non esclusivo. Esercizio fisico, assenza di grassi trans e quantità minime di grassi saturi, abitudini sane che escludono il tabacco e uno stile di vita sedentario... sono alcune misure considerate più efficaci per ridurre il colesterolo rispetto alla semplice eliminazione delle uova sane dalla dieta.

Uova e colesterolo: quante uova mangiare alla settimana? - Chi ha il colesterolo alto quante uova può mangiare a settimana?

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Uova e colesterolo: quante uova mangiare alla settimana?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?
1 di 3
Uova e colesterolo: quante uova mangiare alla settimana?