menu
Condividi

Cos'è l'anisocitosi

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 2 marzo 2020
Cos'è l'anisocitosi

L'anisocitosi è un termine medico utilizzato per indicare la presenza di globuli rossi di varie dimensioni in un'analisi del sangue. Questa condizione si considera un'anomalia del sangue che tende a essere dovuta principalmente da qualche forma di anemia. Su unCome.it ti spieghiamo in dettaglio cos'è l'anisocitosi e quali sono i suoi valori normali.

Potrebbe interessarti anche: Cos'è la trombocitosi

Che cosa vuol dire RDW

La sigla RDW, che in inglese vuol dire Red cell Distribution Width (ampiezza di distribuzione dei globuli rossi) è il tasso che serve a indicare l'anisocitosi attraverso la percentuale che si troverà nell'analisi del sangue. Una percentuale di RDW elevata indica un gran numero di globuli rossi di varie dimensioni nel sangue, cosa comune nelle persone che soffrono di carenza di ferro, che impedisce la formazione normale dell'emoglobina. Ciò fa sì che i globuli rossi abbiano dimensioni più ridotte del normale.

Valori di riferimento del RDW

I valori normali di RDW si situano tra l'11,5% e il 14,5%. L'alterazione dei suoi livelli è riconducibile a:

  • Anemia emolitica
  • Anemia per carenza di acido folico
  • Anemia sideropenica
  • Anemia ipercromica
  • Anemia falciforme
  • Alcolismo

Volume corpuscolare medio

Il volume corpuscolare medio, noto come VCM, è il valore che indica la media del volume dei globuli rossi o emazie, che si deve trovarsi tra i 78 e 100 fL. Questo valore va di pari passo con l'RDW e per determinare lo stato del paziente è necessario considerarli entrambi.

Se il valore di VCM è elevato vuol dire che i globuli rossi sono più grandi del solito; al contrario, un VCM basso indica che i globuli rossi sono più piccoli del normale.

Se hai un RDW normale e un VCM inferiore puoi trovarti di fronte a una malattia cronica come l'anemia cronica o un'artrite reumatoide. Se entrambi i valori sono bassi si può trattare di una carenza di ferro, mentre anche se entrambi sono normali potrebbe trattarsi di un disturbo cronico. Se l'RDW è normale ma il VCM alto, è possibile che si tratti di una carenza di vitamina B12, ed entrambi alti significa una carenza di acido folico.

Se una qualsiasi analisi del sangue presenta questi valori, si raccomanda di visitare un ematologo per un controllo completo.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cos'è l'anisocitosi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Cos'è l'anisocitosi
Cos'è l'anisocitosi

Torna su