menu
Condividi

Come usare l'aloe vera per il diabete

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 15 settembre 2017
Come usare l'aloe vera per il diabete

Il diabete è una sindrome che presenta elevate concentrazioni di glucosio nel sangue (iperglicemia) in modo persistente. Recenti studi hanno dimostrato che l'aloe vera è un rimedio naturale che, grazie alle sue proprietà calmanti e rinvigorenti aiuta a ridurre il glucosio nel sangue del 50% entro un termine di due mesi. L'uso topico dell'aloe vera aiuta anche a prendersi cura della pelle come nel caso dei piedi del diabetico. Su unCome ti mostriamo le diverse maniere di usare l'aloe vera per il diabete e migliorare la salute malgrado questa malattia.

Potrebbe interessarti anche: Cos'è il diabete
Passi da seguire:
1

La pianta di aloe vera è ricca di sostanze per favorire la salute dei pazienti diabetici. Queste sostanze aiutano a migliorare e ridurre i livelli di glucosio nel sangue e, in tal modo, controllare i picchi di zucchero che hanno i diabetici nel corso della giornata. È utile il consumo dell'aloe vera pura perché:

  • Il principio attivo dell'aloe vera è l'emodina e questa è ipoglicemizzante per cui nel paziente diabetico il consumo di questa pianta farà ridurre i livelli di zucchero nel sangue.
  • Contiene minerali come il cromo, il magnesio e il manganese con proprietà anti-diabetiche.
  • Lo zucchero che contiene la polpa dell'aloe è fruttosio, che si assorbe in maniera lenta evitando di produrre iperglicemia.
  • Fornisce un tipo di fibra chiamata glucomannano, che fornisce sazietà al paziente e aiuta a controllare l'assorbimento dello zucchero nella dieta.

 

Come usare l'aloe vera per il diabete - Passo 1
2

Il consumo è preferibile farlo direttamente dalla pianta. Basta estrarre la polpa e consumarne un cucchiaio tutti i giorni. Quando il corpo si abitua, possiamo aumentare la dose a 5-15 ml giornalieri per migliorare il risultato finale. Si usa solo il gel della pianta, la corteccia dell'aloe vera non apporta alcun tipo di vantaggio.

Estratta tutta la polpa, la corteccia va buttata poiché è un buon fertilizzante naturale ma non ha le proprietà che ha l'interno dell'aloe vera. Se per il sapore non sembra gradevole consumarla direttamente dalla pianta, possiamo aggiungere la polpa ai succhi o frullati, si abbina perfettamente con i liquidi. Possiamo anche aggiungere un po' di miele o edulcorante per mascherare il sapore.

Come usare l'aloe vera per il diabete - Passo 2
3

Sappiamo che uno dei problemi dei pazienti è il piede diabetico e, grazie al gel di aloe vera applicato su questo, aiuterà alla sua idratazione, cicatrizzazione e ad alleviare il dolore. Occorre applicarlo con un leggero massaggio su tutto il piede: talloni, dita, pianta e collo ma evitando di applicarlo fra le dita, poiché inumidirebbe questa zona e potrebbero spuntare funghi. Con l'aloe vera preverremo le screpolature e idrateremo il piede, una delle grandi complicazioni nei pazienti affetti da diabete.

Applicato in maniera topica e grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, ci tiene al riparo da ulcere, ferite, infezioni e delle altre condizioni legate al diabete.

Come usare l'aloe vera per il diabete - Passo 3
4

Se il risultato dell'uso dell'aloe vera nei pazienti affetti da diabete non è quello desiderato, ciò può essere dovuto a non aver scelto la varietà di pianta adeguata poiché ne esistono più di 300 diverse, oppure perché la pianta non ha maturato abbastanza, per cui ci vogliono almeno due anni; può anche succedere che la pianta sia marcita o che il gel si sia ossidato.

Occorre usare il prodotto in maniera adeguata e che sia al 100% puro, è quindi meglio usarlo direttamente dalla pianta prima di acquistare prodotti a base di questa sostanza perché potrebbero non essere specifici per questo tipo di trattamento. La varietà da utilizzare è l'Aloe barbadensis Miller o Aloe vera.

Come usare l'aloe vera per il diabete - Passo 4
5

Il modo di conservare l'aloe vera si rifletterà sul suo buon mantenimento, pertanto ti raccomandiamo di conservarla in frigo una volta aperto la confezione di aloe vera pura o aver tagliato la pianta naturale. Entrambe occorre coprirle bene con carta pellicola e, se si tratta di un flacone, non dobbiamo passarlo in un altro, dal momento che il recipiente è fabbricato con plastiche tali da impedire l'ingresso dell'aria nel prodotto finale. Se conserviamo la pianta in frigorifero, stia sempre ben coperta. Basterà prendere le dosi necessarie per il trattamento giornaliero di aloe vera per migliorare il diabete.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come usare l'aloe vera per il diabete, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
Renato
Ma pwe i diabeti fa bene? Io ho il succo di aloe., ma vedo che essendo diabetico, questa pianta non va bene per i reni. Un consiglio.Grazie

Come usare l'aloe vera per il diabete
1 di 5
Come usare l'aloe vera per il diabete

Torna su