Condividi

Come trattare la polmonite

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come trattare la polmonite

La polmonite è una malattia del sistema respiratorio che consiste nell'infezione e infiammazione degli spazi alveolari dei polmoni a causa dell'esposizione degli stessi a vari germi. Si tratta di una malattia grave e molto frequente, che colpisce 1 ogni 100 persone.Può essere causata da molteplici organismi diversi e la sua gravità varia da lieve a critica.Questa malattia inizia con violenti brividi, seguiti da febbre, dolore al costato e tosse. Al principio della malattia c'è scarsa espettorazione però, man mano che passano i giorni, si presentano sputi sanguinolenti e molto viscosi.Dopo, la febbre aumenta fino a raggiungere i 39 o 40º C, il paziente ha molta sete e dolore pungente se respira profondamente. Dopo 24 ore può presentare afonia, cioè essere completamente senza voce.Nella maggior parte dei casi la febbre si abbassa e diminuisce l'essudazione, si espelle con sputi muco-fibrosi e le vescicole polmonari restano libere. Cessano la dispnea e i soffi, sostituiti a poco a poco da un murmure vescicolare normale.Continua a leggere su uncome.it perché ti spieghiamo come curare la polmonite.

Avrai bisogno di:
Potrebbe interessarti anche: Quali sono i sintomi della polmonite
Passi da seguire:
1

Il paziente deve rimanere a letto in una stanza ventilata, nella quale si deve collocare una pentola con acqua bollente e eucalipto per mantenere umido l'ambiente dalla stanza. La pentola va riempita due o tre volte al giorno.

2

Nel corso delle prime 48 ore il malato dovrà astenersi da mangiare cibo, potrà soltanto bere liquidi come l'acqua, limone o succhi di frutta o di carota.Progressivamente, il paziente deve seguire una dieta lieve, crudista e purificatrice in cui ingerisce molti alimenti crudi ricostituenti come la frutta, gli ortaggi e le insalate fresche.

3

È molto importante bere succo di limone nel corso della giornata. Oltre a bere succhi di vegetali crudi come lattuga, sedano, dente di leone e piantaggine. I quali sono molto ricchi di vitamina C.

4

Occorre prendere un cucchiaio al giorno di olio di mandorle dolci e bere tre volte al giorno mezzo bicchiere di tisana pettorale. Questa tisana si prepara con eucalipto, menta e pulmonaria in parti uguali e che puoi addolcire con miele d'api quando la bevi

5

All'inizio della malattia bisogna applicare impacchi sedativi sul petto, collo o spalle, a seconda della zona infiammata del polmone e sostituirli diverse volte.Togliendo gli impacchi si devono fare frizioni rapide sul ventre e negli arti inferiori con un panno imbevuto di acqua fresca e fatto sgocciolare prima di applicare.

6

Se il malato presenta febbre, deve fare un bagno rivitalizzante con acqua fredda per 3 minuti ogni mattina.

7

Quando il paziente starà meglio, dovrà fare esercizi respiratori a letto, ricordando che deve aspirare l'aria dal naso.

8

Durante il recupero, quando non ci sarà più febbre e le condizioni generali lo consentono, il malato deve continuare a fare ginnastica respiratoria e attività fisica all'aperto. Evitando di frequentare locali o ambienti mal ventilati.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come trattare la polmonite, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Consigli
  • Se credi di avere la polmonite, consulta subito uno specialista.

Scrivi un commento su Come trattare la polmonite

Ti è piaciuto l'articolo?

Come trattare la polmonite
Come trattare la polmonite

Torna su