Condividi

Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi

I pidocchi della testa (Pediculus humanus capitis) sono insetti ovipari che si nutrono di sangue e vivono esclusivamente tra i capelli umani. Misurano tra i 2 e i 3 mm, sono di colore marrone e si vedono a occhio nudo. Oggi, una percentuale tra il 5% e il 15% degli scolari è infetta da pidocchi e il contagio è comune come quello di un raffreddore. In quest'articolo, ti spieghiamo come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi.

Avrai bisogno di:
Potrebbe interessarti anche: Come riconoscere i pidocchi dalla forfora
Passi da seguire:
1

Alcuni dei sintomi o segnali che possono allarmarti della presenza di pidocchi nella testa sono: sentire formicolio o che qualcosa si muova per il cuoio capelluto, pizzicore intenso e profondo nel cuoio capelluto, comparsa di piaghe o ferite come comseguenza di un graffio, irritazione e difficoltà a riposare o dormire durante la notte poichè è ilmomento nel quali i pidocchi sono molto più attivi.

Se tuo figlio manifesta i sintomi precedentemente descritti, basterà dedicagli alcuni minuti a controllare la testa per sapere se ci sono lendini o pidocchi. Di seguito, ti mostriamo i passi per farlo in maniera corretta.

Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi - Passo 1
2

Per prima cosa devi sapere che puoi fare il controllo con il capello asciutto o bagnato, e che nell'ultimo caso le lendini e i pidocchi si vedono con maggior facilità. Per questo, il primo passo da fare è bagnare i capelli mettendo la testa sotto il rubinetto o usando uno sprati vaporizzatore pieno d'acqua.

3

Una volta che i capelli sono bagnati, metti una sedia vicino a una fonte di luce e chiedi a tuo figlio che si sieda, così che la visibilità sarà maggiore. Ti consigliamo di prendere una pettine addatto per i pidocchi, perchè ha i denti molto stretti ed è specifico per ritirarli, pero se non ce l'hai in casa puoi usare un pettine normale.

Di seguito, dovrai esaminare la base del capelli, ciocca per ciocca, con l'aiuto di questo pettine. Fai con attenzione il controllo per osservare se ci sono lendini , che sono le uova dei pidocchi e si caratterizzano per essere delle piccolissime particelle bianche o giallastre con forma di una lacrima. Esse sono solite aderire al cuoio capelluto.

Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi - Passo 3
4

Presta molta attenzione anche alla zona della nuca e dietro le orecchie, poichè sono le zone in cui di solito si posizionano i pidocchi con maggior frequenza. Questo è dovuto al fatto che la temperatura in questi punti è più costante e che il capello si rompe di meno.

5

Inoltre, se ci sono dei pidocchi dovresti averli visti nel pettine che hai usato tra i capelli, però se anche così non sei completamente sicura, scuoti con forza il pettine nel lavandino o sopra un pezzo di carta bianco e rapidamente vedrai se ci sono dei pidocchi. Alla fine, pulisci il pettine sotto il getto d'acqua del lavandino in modo che la corrente si porti via questi molesti insetti.

6

Nel caso in cui i pidocchi si siano installati nella testa di tuo figlio/a sarà necessario che, si immediato, inizi il trattamento adeguato per eliminarli e ti assicuri che nessun membro della famiglia abbia anche lui contratto i pidocchi. Nei seguenti articoli potrai vedere consigli utili per combattere questi piccoli parassiti:

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi, ti consigliamo di visitare la nostra categoria La salute della famiglia.

Scrivi un commento su Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi

Ti è piaciuto l'articolo?

Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi
1 di 3
Come esaminare la testa per sapere se hai i pidocchi

Torna su