Condividi

Come curare la pitiriasi rosea

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 19 gennaio 2017
Come curare la pitiriasi rosea

La pitiriasi rosea è un'eruzione acuta della pelle, benigna, che ha un'evoluzione nota e riconoscibile. La pitiriasi rosea è una malattia comune della pelle che provoca un'eruzione. Questa eruzione tende a scomparire di per sé senza alcun trattamento. Puoi metterci da 6 a 8 settimane per vedere l'eruzione. Talvolta, l'eruzione dura molto più tempo. La pitiriasi rosea è una malattia esantematica auto-limitata con causa sconosciuta che procede con lesioni maculo-papulose d'aspetto salmonato in aree prossime agli arti e al tronco, dove si distribuiscono in modo parallelo alle linee della fessura.

Potrebbe interessarti anche: Come si manifesta la pitiriasi rosea
Passi da seguire:
1

Il quadro tipico della pitiriasi rosea inizia con una lesione arrotondata o ovale di 4-8 cm unica, generalmente situata sul tronco, di color salmone, moderatamente desquamativa e talvolta leggermente pruriginosa, chiamata "macchia madre". Può essere accompagnata da sintomi generali lievi: astenia, anoressia, odinofagia, cefalea e artralgie.

Come curare la pitiriasi rosea - Passo 1
2

Il consumo di farmaci deve essere controllato, poiché alcuni possono dar luogo ad eruzioni simili (omeprazolo, captopril, naprossene, terbinafina, isotretinoina, metronidazolo, sali di oro). Non ci sono alterazioni specifiche nelle prove di laboratorio, che si utilizzano soltanto per eseguire la diagnosi differenziale con altri processi (NICE, 2010). Per esempio sierologie o esame di KOH in cerca di squame.

3

La pitiriasi rosea è una malattia che richiede una dettagliata spiegazione in merito alla sua causa, contagio, eventuali trattamenti e prognosi perché produce grande preoccupazione nel paziente e nei suoi familiari.

4

Di solito non richiede nessun trattamento poiché è una malattia auto-limitata e non ci sono prove solide per raccomandarne qualcuno. In alcuni casi possono essere utilizzati corticosteroidi a bassa o media potenza o antistaminici orali per alleviare il prurito se fosse intenso, non combinati.

5

Alcuni autori indicano benefici con l'aciclovir per trattare la pitiriasi rosea e lo raccomandano in casi potenzialmente gravi, altri non hanno trovato nessuna prova di sufficiente importanza per raccomandarlo (Drago F, 2009; Chuh AA, 2002).

6

In un saggio clinico e nella descrizione di un caso si è riscontrato un miglioramento delle lesioni con l'eritromicina, cosa che alcuni autori attribuirono a un'ipotetica azione antinfiammatoria o immuno-modulatrice. Un saggio più recente, con più casi, non ha riscontrato benefici nel trattamento della pitiriasi rosea.

Questo articolo è puramente informativo, in unCOME non abbiamo la facoltà di prescrivere nessuna cura né realizzare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo ad andare dal medico nel caso in cui presenti qualsiasi tipo di malessere.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare la pitiriasi rosea, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Malattie ed effetti collaterali.

Scrivi un commento su Come curare la pitiriasi rosea

Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare la pitiriasi rosea
1 di 2
Come curare la pitiriasi rosea

Torna su