Condividi

Come gestire un rapporto libero

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 9 settembre 2017
Come gestire un rapporto libero
Immagine: bienestaremocionall.wordpress.com

Per molti le relazioni libere sanno di follia e instabilità, mentre per altri sono la soluzione ideale per ridurre i conflitti e imparare l'arte di dare spazio al/la partner.

Certamente molti pensano che il fatto di vivere in coppia ti obbliga ad appartenere a quella persona, ignorando che siamo ancora noi stessi anche se siamo in una relazione. Ma è possibile portare avanti un rapporto liberale? Beh, dipende. Su unCome.it ti diamo alcuni consigli per scoprire come gestire un rapporto liberale senza morire provandoci.

Potrebbe interessarti anche: Come rafforzare il rapporto di coppia
Passi da seguire:
1

Le relazioni liberali sono quelle in cui la coppia non si sente legata, avendo la libertà di uscire con i propri amici, godere di riunioni sociali e fare cose con assoluta libertà e senza dover consultare il/la partner. Solo in alcuni casi le relazioni liberali possono anche comprendere frequentare altre persone, anche se non è sempre la norma.

2

In primo luogo devi sapere che le relazioni liberali non sono per tutti. Se sei dipendente emotivamente dal/la partner, geloso o insicuro non vale la pena nemmeno provare ad avere un rapporto liberale perché ciò ti danneggerà emotivamente in modo importante.

Accetta che non fa per te, parlane con il/la partner e se non riuscite a raggiungere un accordo pensa seriamente alla direzione da dare al rapporto, perché il risultato non sarà positivo.

3

Il primo trucco per gestire un rapporto liberale è la comunicazione. Esistono vari tipi di relazioni liberali, qual è il tuo? Fissare dei limiti è molto importante perché entrambi siate chiari.

Vi sono coppie stabilite in maniera formale che vivono la loro vita sociale senza tanti legami, uscendo con i loro amici, stando con l'ambiente circostante senza la necessità di essere sempre insieme. Ce ne sono altre in cui, oltre a ciò, non vi è alcun impegno di fedeltà.

Indipendentemente dal caso, entrambi dovete sapere in che situazione state e quali sono i limiti.

4

Se hai deciso di mantenere un rapporto liberale, le gelosie e le insicurezze non hanno posto. È importante fidarsi del/la partner e capire che essere più liberi non significa per forza essere più libertini. Definiti i codici del rapporto, entrambi dovete avere chiara la situazione pertanto, non resta che fidarsi.

5

Gestire un rapporto liberale con successo significa saper dare spazio al/la partner. Spazio per far vivere come crede, spazio perché abbia una vita sociale accanto alla relazione se lo desidera, spazio perché si risparmi le spiegazioni se lo considera necessario.

È importante capire che non tutti possono gestire questa situazione, occorre essere disposti a cedere, negoziare e capire.

6

Le relazioni liberali si caratterizzano proprio per la libertà della coppia, per cui è molto importante che nessuno dei due si senta intrappolato. Imparare a dare libertà è fondamentale in questo tipo di unioni.

7

Lavora anche nella comunicazione sessuale e nella chimica, per rendere il legame intimo più potente e intenso. È un buon modo per mantenerti vicino al/la partner e creare un rapporto forte al di là degli accordi sociali.

8

Tutti questi consigli per gestire un rapporto liberale meritano la pena di essere utilizzati quando c'è un'unione solida fra la coppia. Ma, se più che una relazione liberale si tratta una cosa casuale o di una "cotta" temporanea, questo tipo di relazioni devono essere gestite in altro modo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come gestire un rapporto libero, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Relazioni sentimentali.

Scrivi un commento su Come gestire un rapporto libero

Ti è piaciuto l'articolo?

Come gestire un rapporto libero
Immagine: bienestaremocionall.wordpress.com
Come gestire un rapporto libero

Torna su