Condividi

Come si scrive va bene o vabbene

Di Stefania Morese. Aggiornato: 14 marzo 2018
Come si scrive va bene o vabbene

Quante volte al giorno vi capita di chiedervi come si scrive una determinata parola? Davanti a una mail, a un SMS o un messaggio su Whatsapp, uno status su Facebook, spessissimo ci fermiamo e dubitiamo sull'ortografia di una parola. A volte la fonetica e l'ortografia si mischiano nella nostra mente e prevalgono i dubbi anche su parole che a vederle ci sembrano banali. In questo articolo di unCOME chiariamo i dubbi e vi spieghiamo come si scrive va bene o vabbene e chiarendo una volta per tutte se va bene o vabbene si scrive tutto attaccato o meno.

Potrebbe interessarti anche: Come si scrive biliardo o bigliardo

Come si scrive va bene?

La risposta alla domanda vabbene o va bene è molto semplice: l'unica forma corretta è va bene, vabbene non si scrive tutto attaccato. Il motivo è molto semplice: non si tratta di una parola unica ma di un verbo, "va'" (terza persona singolare del verbo 'andare'), seguito da un avverbio, "bene". Se volete, potete verificare scrivendo la parola su un qualsiasi programma per scrittura e vedrete che se "vabbene" si scrive tutto attaccato viene automaticamente corretta o segnalata come errore. L'unica forma accettata a livello ortografica è va bene staccato, come viene spiegato anche sulla Treccani.

Come si scrive va bene o vabbene - Come si scrive va bene?

Vabbene è corretto?

Sono tante le persone che si chiedono "vabbene si può scrivere?"... Come mai si hanno così tanto dubbi su come scrivere una parola di uso così comune? Il motivo è che molti italiani, soprattutto chi vive in Toscana o in generale nella zona centro-meridionale della nostra penisola, tendono a raddoppiare la lettera b a livello foneticoe perciò pronunciano la locuzione "vabbene". Questo fenomeno si chiama raddoppiamento fonosintattico, molto frequente nella lingua parlata ma assolutamente scorretto nell'ortografia. Siccome tutta la lingua italiana attuale deriva dal volgare fiorentino dell'Ottocento, la forma "vabbene" è corretta nell'ambito fonetico e di pronuncia ma non lo è a livello di lingua scritta, dove anzi rappresenta un errore molto grave.

Va bene o vabbene: significato

Come abbiamo visto, la risposta a "come si scrive va bene o vabbene" è staccato e non vabbene tutto attaccato. Infatti, vabbene non ha alcun significato nella nostra lingua, ma si tratta solo di un raddoppiamento fonetico tipico di alcune varianti regionali della nostra lingua. Chiaramente la pronuncia non cambia il significato dell'espressione di assenso e approvazione che equivale a ok, preso in prestito dall'inglese e ormai accettata in italiano, o sinonimo di d'accordo.

Dal punto di vista prettamente linguistico, ci troviamo di fronte a un esempio di variante diatopica della lingua italiana. Quando si parla di variante diatopica, infatti, si fa riferimento alle diverse variazioni che subisce una lingua in base al luogo in cui ci si trova. Quando si trova vabbene scritto tutto attaccato, invece, ci troviamo sì di fronte a un errore ma anche alla variabile sociolinguistica della diastratia che tiene conto di come varia una lingua secondo la condizione sociale dei parlanti.

Come si scrive va bene: esempio

Vediamo ora un esempio per usare va bene in una conversazione:

- Vuoi un caffè?

- Va bene, grazie!

Altri dubbi ortografici

Se oltre al voler sapere se si scrive va bene o vabbene, avete dei dubbi su come si scrivono determinate parole, vi consigliamo altri nostri articoli che vi tolgono qualsiasi dubbio:

Se desideri leggere altri articoli simili a Come si scrive va bene o vabbene, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Cultura e società.

Scrivi un commento su Come si scrive va bene o vabbene

Ti è piaciuto l'articolo?

Come si scrive va bene o vabbene
1 di 2
Come si scrive va bene o vabbene

Torna su