Condividi

Come sopravvivere all’estero senza bidet

Di Claudia Marino. Aggiornato: 26 ottobre 2017
Come sopravvivere all’estero senza bidet

Ebbene si, a noi italiani piace andare all’estero, che sia per piacere o per lavoro, e a volte non rimpiangiamo minimamente la nostra patria. Fin quando non arriviamo nella nostra nuova casa o camera e ci accorgiamo che manca un sanitario, forse il più importante di tutti, e ciò accade nella maggior parte dei casi.

È proprio lui, il nostro amato bidet! Stai progettando di andare all’estero e vuoi sapere come sopravvivere all’estero senza bidet? Continua nella lettura di questo articolo di UnCome.it!

Potrebbe interessarti anche: Come lavare gli asciugamani del bagno

Diffusione del bidet

I paesi dove il bidet è almeno conosciuto come componente dell’arredamento bagno sono principalmente, oltre all’Italia, paesi come Grecia, Spagna e Portogallo, anche se spesso e volentieri può capitare di non trovarlo. Se stai pensando di andare in uno di questi paesi, hai una minima speranza di poterti imbattere nel nostro caro bidet. Pur essendo una sua invenzione, la Francia ne è quasi sprovvista, così come il Nord Europa, i Paesi Anglosassoni e tutto l’Est Europa. In America non vi è traccia del bidet, se non in qualche paese dell’America Latina come l’Argentina. Non ce lo saremmo mai aspettati, ma i paesi orientali sanno cos’è e usano il bidet! In Giappone addirittura sono dotati di un wc con doccetta incorporata: fantastico.

Come sopravvivere all’estero senza bidet - Diffusione del bidet

Vasca

Il bidet è fondamentale dopo aver espletato i propri bisogni o quando noi donne abbiamo il ciclo. Se la tua casa è dotata di una vasca, siediti sul bordo e usa la doccetta, così non bagnerai tutto il resto del corpo. Se la vasca non è fornita di doccia, riempi una bottiglia d’acqua e accomoda in questo modo.

Come sopravvivere all’estero senza bidet - Vasca

Doccia

Se al posto della vasca hai la doccia, puoi fare il bidet con la parte della doccia removibile o, nel caso sfortunato in cui la doccia sia fissa, ricordati sempre della bottiglia: a volte risulta la soluzione più comoda.

Come sopravvivere all’estero senza bidet - Doccia

Salviettine

Come ultima alternativa, ti proponiamo le salviettine intime, sempre utili anche da portare con se ovunque si vada (non si può mai sapere). Se necessario usane più di una. E se proprio hai dimenticato di comprarle, rimani seduto/a sul water e usa la bottiglia e un po’ di sapone liquido.

Come sopravvivere all’estero senza bidet - Salviettine

Trasferirsi

Se invece non si tratta di un viaggio di piacere ma hai intenzione di trasferirti in un Paese che è completamente all’oscuro dell’esistenza del bidet, ti consigliamo, come nel caso del Giappone, di farti installare una doccetta estraibile.

Come sopravvivere all’estero senza bidet - Trasferirsi

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sopravvivere all’estero senza bidet, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Arredamento e interni.

Scrivi un commento su Come sopravvivere all’estero senza bidet

Ti è piaciuto l'articolo?

Come sopravvivere all’estero senza bidet
1 di 6
Come sopravvivere all’estero senza bidet

Torna su