menu
Condividi

A cosa serve il sale per lavastoviglie?

 
Di Chiara Perretti. 30 novembre 2023
A cosa serve il sale per lavastoviglie?

Uno degli elettrodomestici che utilizziamo più spesso è la lavastoviglie, un dispositivo che, senza dubbio, ci semplifica la vita pulendo ogni giorno i nostri piatti. Per mantenere questo apparecchio in perfette condizioni, è importante tener conto della sua manutenzione quotidiana che comprende una buona pulizia e l'aggiunta di brillantante e sale. Pertanto è opportuno conoscere alcune cose su questo elettrodomestico e sui prodotti che utilizziamo al suo interno. Ad esempio, controlli spesso il livello del sale? Sapete a cosa serve il sale per lavastoviglie? In sostanza serve ad addolcire l'acqua, riducendo il calcare e prevenendo la formazione di macchie sulle stoviglie.

Se vuoi imparare come prenderti cura del tuo elettrodomestico affinché le tue stoviglie siano sempre scintillanti, presta attenzione al seguente articolo di unCOME. Noi ti diamo queste risposte e ti spiegheremo come utilizzare correttamente il sale per lavastoviglie per effettuare una buona cura e manutenzione al fine di ottimizzarne le funzioni e le prestazioni. Prendi nota!

Potrebbe interessarti anche: Cosa vuol dire grill nel forno a microonde?

Cos'è il sale e a cosa serve nella lavastoviglie?

Il sale è un elemento fondamentale in cucina, poiché ci aiuta ad esaltare i sapori e a fare la differenza nelle nostre ricette. Questo però non è l’unico utilizzo che possiamo dare a questo elemento, poiché i suoi benefici vanno ben oltre la gastronomia. Il sale, ad esempio, è un componente chimico essenziale nella cura e nella manutenzione delle nostre lavastoviglie, poiché ha il compito di addolcire l'acqua utilizzata nel ciclo di lavaggio, ovvero riduce la presenza di calcare e, di conseguenza, previene la comparsa di macchie sulle nostre stoviglie e prolunga la vita di questo elettrodomestico.

A cosa serve il sale per lavastoviglie? - Cos'è il sale e a cosa serve nella lavastoviglie?

Tipi di sale per la lavastoviglie

Ora che sai che il sale aiuta a regolare la durezza dell'acqua, devi vedere che tipo di sale puoi utilizzare per garantire il buon funzionamento della tua lavastoviglie. In questo senso è molto importante utilizzare un sale apposito per lavastoviglie , poiché si tratta di un prodotto specifico per favorire la manutenzione dell'elettrodomestico. Infatti, per la cura della lavastoviglie, è sconsigliato l'uso di altri sali, come sale marino o sale grosso, poiché potrebbero non dare il risultato desiderato.

Il sale specifico per lavastoviglie è un composto a base di cloruro di sodio e, a differenza del sale che usiamo per gastronomia, non contiene carbonato di ferro. L'uso del sale da cucina nella lavastoviglie, poiché contiene questi carbonati di ferro, potrebbe danneggiare l'apparecchio.

Nei supermercati troverete il sale per lavastoviglie sia in compresse che in grani sfuso. Entrambi i formati sono assolutamente consigliati per combattere la durezza dell'acqua e ridurre il calcare. Ti consigliamo quindi di selezionare la versione con cui ti senti più a tuo agio o che facilita l'inserimento nel serbatoio. A tuo piacimento!

Quando mettere il sale in lavastoviglie

Per mantenere la lavastoviglie in perfette condizioni, è necessario tenere conto di quando mettere il sale nella lavastoviglie. È preferibile aggiungere sale in grani o in pastiglie subito prima di avviare l'apparecchio. In questo modo l'acqua del ciclo di lavaggio eliminerà eventuali residui di sale eventualmente rimasti fuori dalla vasca, evitando la corrosione che potrebbe provocare dopo pochi giorni se non viene rimossa adeguatamente.

Per quanto riguarda la frequenza di utilizzo del sale, è opportuno osservare se il sale sta finendo o il serbatoio sta per svuotarsi, in modo da poterlo riempire. Quando il sale sta per finire, molte lavastoviglie accendono una spia sul pannello frontale per segnalare che è necessario reintegrare il composto.

Non dimenticare di leggere le istruzioni per l'uso e la manutenzione della tua lavastoviglie. Ogni produttore indicherà la frequenza con cui è necessario rabboccare il sale nel serbatoio dell'apparecchio per garantirne la cura, la manutenzione ed il buon funzionamento.

Dove mettere il sale in lavastoviglie e come farlo

Come abbiamo notato, il momento ideale per mettere il sale nella lavastoviglie è poco prima di avviare l'elettrodomestico. Ma dove dovremmo collocarlo nello specifico? Segui questi passi:

  1. Individua il serbatoio del sale della tua lavastoviglie. Questi apparecchi sono solitamente dotati di un serbatoio posto, generalmente, alla base dell'apparecchio. Rimuovere il vassoio interno per poterlo individuare più facilmente.
  2. Svitare il tappo del serbatoio. Anche se è la prima volta che usi la lavastoviglie, è importante riempire prima il serbatoio con acqua.
  3. Metti il sale nel serbatoio. Potete aiutarvi con l'imbuto che solitamente viene fornito in dotazione alla lavastoviglie. Mentre esegui l'azione, noterai che l'acqua nel serbatoio trabocca, questo è del tutto normale e non dovresti preoccuparti.
  4. Chiudere il deposito. Una volta che vedi che il sale raggiunge la parte superiore della vasca, chiudi il coperchio e il gioco è fatto, la lavastoviglie sarà pronta per funzionare.
  5. Programmare il ciclo di lavaggio. Una volta che la lavastoviglie è dotata di vasca carica di sale, seleziona il programma più adatto alle tue esigenze.

Infine, vi consigliamo, se aggiungete sale e per ora non utilizzate la lavastoviglie, di programmare un ciclo di prelavaggio per eliminare eventuali residui di sale eventualmente rimasti fuori dalla vasca, in modo da evitare la corrosione che può causare dopo un pochi giorni.

A cosa serve il sale per lavastoviglie? - Dove mettere il sale in lavastoviglie e come farlo

Cosa succede se non metti il sale nella lavastoviglie?

Nel manuale di istruzioni della tua lavastoviglie troverai i consigli e le istruzioni del produttore, tuttavia devi considerare che la cura e la manutenzione dell'apparecchio sono essenziali per garantirne il corretto funzionamento. In questo senso, come abbiamo visto, il sale sarà un elemento essenziale per mantenere la vostra lavastoviglie in perfette condizioni e garantire che i cicli di lavaggio abbiano buoni risultati, rendendo le vostre stoviglie pulite e lucenti.

Ma cosa succede se decidiamo di non utilizzare il sale per la manutenzione della nostra lavastoviglie? La risposta è che dipende, poiché l'impatto di non mettere il sale nella lavastoviglie può essere maggiore o minore a seconda della durezza dell'acqua della zona in cui vivi. Se vivi in una zona in cui la durezza dell'acqua è inferiore a 16 milligrammi per litro, non sarebbe necessario utilizzare sale regolarmente per mantenere la lavastoviglie. Tuttavia, se la durezza dell'acqua è superiore a questo valore, è necessario aggiungere sale all'apparecchio per mantenerlo in perfette condizioni e garantirne il corretto funzionamento.

Se desideri leggere altri articoli simili a A cosa serve il sale per lavastoviglie?, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Manutenzione e sicurezza della casa.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?
A cosa serve il sale per lavastoviglie?
1 di 3
A cosa serve il sale per lavastoviglie?

Torna su