Condividi

Come lavare le parti intime delle donne

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 27 ottobre 2017
Come lavare le parti intime delle donne

L'igiene intima è un compito quotidiano che qualsiasi donna deve portare a termine in modo adeguato per garantire la sua salute e prevenire infezioni vaginali. Quindi, sarà essenziale realizzare dei lavaggi con prodotti specifici per la zona genitale che garantiscano l'equilibrio del pH di questa delicata area del corpo. È importante anche sapere che un'igiene eccessiva o l'uso di prodotti inadeguati può rivelarsi un errore fatale, per questo su unCome vogliamo chiarirti tutti i dubbi e spiegarti in dettaglio come lavare le parti intime delle donne.

Potrebbe interessarti anche: Come lavare bene l'ano
Passi da seguire:
1

Mantenere un'igiene intima corretta è essenziale per evitare infezioni genitali e ciò, oltre alla frequenza con cui lavi le parti intime, comprende altri fattori che si riveleranno fondamentali. Si tratta di una zona molto sensibile che richiede cure specifiche che ogni donna deve conoscere.

Come lavare le parti intime delle donne - Passo 1
2

Pertanto, è necessario realizzare un lavaggio quotidiano della zona genitale, particolarmente raccomandato quando ci si alza di mattina, e che può ampliarsi a due al giorno in casi come durante le mestruazioni, aver fatto esercizio fisico o dopo aver avuto rapporti sessuali. Tuttavia, l'eccesso di igiene può essere dannoso perché modificheremo la flora batterica naturale della vagina, vale a dire, i batteri "buoni" che ci difendono dagli agenti patogeni esterni.

3

Allo stesso modo, è imprescindibile, lavando le parti intime, farlo soltanto con acqua o con un sapone intimo specificamente indicato per farlo. Questa è la maniera di mantenere il pH adeguato nella zona genitale, compreso tra 3,8 e 4,5 che, insieme all'acido lattico garantirà il mantenimento di una flora vaginale sana. I batteri infettivi non sopravvivono in un ambiente acido, ecco perché il pH deve essere basso per prevenirne la proliferazione.

Come lavare le parti intime delle donne - Passo 3
4

Tanto importante quanto la frequenza e i prodotti di lavaggio sarà la procedura da seguire al momento di lavare le parti intime femminili. Quindi, dovremo lavare la vagina da avanti all'indietro e non al contrario, dato che trascineremmo possibili batteri della zona anale verso l'area genitale. Anche andando in bagno dobbiamo fare lo stesso movimento per mantenere pulita la zona intima.

5

Non è raccomandabile l'uso di spugne per lavare le parti intime delle donne: le mani sono le migliori alleate per svolgere questo compito. Ovviamente, dovremo lavarci le mani prima di qualsiasi contatto con l'area genitale per prevenire la proliferazione di infezioni. Allo stesso modo, sarà molto importante lavare spesso gli asciugamani che usi per asciugarti dopo il lavaggio, poiché altrimenti diventano una fonte di batteri.

Come lavare le parti intime delle donne - Passo 5
6

Ricorda inoltre che il modo più adeguato è utilizzare biancheria intima di cotone ed evitare i materiali sintetici che possono provocare irritazione, così come non sarà adeguata la biancheria troppo stretta nell'inguine. Durante il ciclo mestruale, dovrai cambiare spesso l'assorbente o tampone e realizzare un'igiene adeguata della zona genitale.

7

Se avverti fastidi o segnali di allarme come alterazioni del flusso vaginale o odori eccessivi nell'area genitale, dovrai andare dal medico per determinare se hai contratto qualche infezione o malattia. Allo stesso modo, è indispensabile andare dal ginecologo/a regolarmente per garantire che tutto sia a posto.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come lavare le parti intime delle donne, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Bellezza e cura della persona.

Scrivi un commento su Come lavare le parti intime delle donne

Ti è piaciuto l'articolo?

Come lavare le parti intime delle donne
1 di 4
Come lavare le parti intime delle donne

Torna su