Condividi

Come sapere se il tuo pappagallo è maschio o femmina

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 12 settembre 2017
Come sapere se il tuo pappagallo è maschio o femmina

Quando parliamo di pappagalli, generalmente ci riferiamo a una famiglia di volatili, nota come psittacidi, che oltre ai pappagalli propriamente detti (come il pappagallo cenerino), comprende le cocorite, il parrocchetto monaco e l'ara. Nel caso delle cocorite le differenze tra maschi e femmine sono molto facili da apprezzare a occhio nudo, ma la cosa si complica alquanto per le altre specie. Per questo motivo, nel presente articolo di unCome.it ti spieghiamo come sapere se il tuo pappagallo è maschio o femmina.

Caratteri sessuali secondari

I caratteri sessuali secondari sono gli attributi che non hanno un rapporto diretto con gli organi sessuali, ma che variano tra maschi e femmine. Queste caratteristiche sono solitamente più evidenti negli adulti e possono essere di aiuto per capire la differenza tra i sessi.

Per quanto riguarda l'aspetto fisico, i pappagalli maschi sono molto più grandi, molto più vistosi e con la testa più lunga.

Per quanto riguarda il carattere, nella maggior parte delle specie, le femmine tendono ad essere più aggressive che i maschi (soprattutto nel caso delle cocorite).

D'altro canto, tradizionalmente, si è soliti pensare che i pappagalli maschi sono più affettuosi nei confronti delle donne e viceversa.

Palpazione pubica

È uno dei metodi più utilizzati, perché è più preciso del precedente, può essere realizzato in animali giovani in modo più o meno affidabile ed è più economico rispetto all'endoscopia o le prove del DNA, che tratteremo qui di seguito.

Tuttavia, non è una procedura sicura al 100 per cento (tutto il contrario), ed è necessaria una certa esperienza per la sua corretta realizzazione.

Consiste nel prendere il pappagallo con cautela, metterlo a pancia in giù e palpare le ossa pelviche. Nel caso delle femmine, si dovrebbe poter apprezzare al tatto una separazione tra le ossa dal pube che può arrivare a misurare più di mezzo centimetro.

Il veterinario

Altrimenti, se i metodi su menzionati risultano inconcludenti, ti raccomandiamo di rivolgerti ad un veterinario esperto in animali esotici, affinché ti possa aiutare a determinare il sesso del tuo pappagallo.

Oltre ai metodi già esposti, ve ne sono due più affidabili, ma che richiedono uno specialista: uno studio del DNA, che può essere ricavato da campioni di sangue o addirittura di piume; oppure un'endoscopia, che consiste nell'introdurre un endoscopio (un tubo ottico munito di microcamere che trasmettono le immagini in uno schermo) all'interno dell'animale per distinguere i suoi organi riproduttori.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sapere se il tuo pappagallo è maschio o femmina, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali domestici.

Scrivi un commento su Come sapere se il tuo pappagallo è maschio o femmina

Ti è piaciuto l'articolo?
1 commento
Sua valutazione:
ferruccio vagnarelli
mi hanno regalato un pappagallino devo dire che è semplicemente eccezionale, vorrei fargli un compagno/a ma come faccio a riconoscere se è maschio o femmina? grazie

Come sapere se il tuo pappagallo è maschio o femmina
Come sapere se il tuo pappagallo è maschio o femmina

Torna su