Condividi

Come curare un pappagallo

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 13 settembre 2017
Come curare un pappagallo

Il pappagallo è un uccello originario dell'Australia molto comune come animale domestico. Gli altri nomi popolari sono parrocchetto o parrocchetto monaco. Si caratterizzano per essere facilmente addomesticabili e per avere buone relazioni con l'essere umano. Se hai pensato di prendere un pappagallo o ce l'hai, leggi questo articolo per sapere come accudire un pappagallo.

Passi da seguire:
1

Il primo elemento da tenere in considerazione nell'allevare i nostri pappagalli è la loro casa. Se, per esempio, abbiamo una coppia di esemplari, dovremmo avere una gabbia le cui dimensioni minime siano di 70cm di lunghezza, 40 di larghezza e 50 di altezza. Nella gabbia è indispensabile che ci sia una mangiatoia, un abbeveratoio automatico e una pietra per affilare il becco.

2

Una volta scelto il luogo dove mettere la gabbia, dobbiamo tenere presente che dovrà stare a una altezza considerevole. Per l'igiene della gabbia, copriremo la superficie con una quantità di sabbia di circa 2cm di spessore. Questa sabbia la cambieremo dopo qualche giorno affinché il nostro pappagallo viva in un ambiente sano; inoltre, puoi vedere quali altre azioni sono necessarie per pulire la gabbia degli uccelli.

3

I pappagalli sono animali ideali da avere a casa perché sono affettuosi e giocherelloni. Se vuoi goderti un pappagallo giocherellone devi fornirgli giocattoli che cambierai di tanto in tanto. Questi giocattoli possono essere oggetti per dondolarsi, piccole scale, ramoscelli e qualsiasi oggetto piccolo che possano considerare divertente. Possiamo anche farli volare liberamente per casa e applicare un trespolo fatto da noi stessi con rami naturali e dove i pappagalli si andranno a posare per riposarsi dal volo.

4

Per esercitare la muscolatura delle zampe è opportuno utilizzare traverse di legno di diversi diametri, per evitare che il volatile abbia problemi al becco e alle unghie.

5

Per quanto riguarda l'alimentazione, la base è il miglio e la scagliola. Questo cibo si completerà con frutta tagliata a pezzi e alcune verdure, dato che gli alimenti di colore verde li attraggono molto.

6

Allo stessa modo, dovrai anche conoscere quali sono le principali malattie dei parrocchetti, come la scabbia causata dagli acari e stare attento a qualsiasi sintomo che possa indicare che il tuo pappagallo è malato.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come curare un pappagallo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Animali domestici.

Scrivi un commento su Come curare un pappagallo

Ti è piaciuto l'articolo?

Come curare un pappagallo
Come curare un pappagallo

Torna su