menu
Condividi

Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street

Di Alessandro Planamente. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street

Il film "The Wolf of Wall Street" con un bravissimo Leonardo Di Caprio e per la regia di un ispirato Martin Scorsese, racconta la storia vera di Jordan Belfort, un agente di borsa che negli anni 90 ha guadagnato milioni di dollari in poco tempo sfruttando le sue idee al limite della legalità. Vediamo però in questo articolo, quali sono le 10 utili lezioni di marketing ed imprenditoria che il protagonista ci racconta.

Potrebbe interessarti anche: Conseguenze del consumismo
Passi da seguire:
1

Porta al successo le tue idee.

Il successo iniziale della Stratton Oakmont si basava su due presupposti:

  • Belfort era capace di insegnare ai giovani ed ignoranti persone come apparire veri agenti di borsa professionisti al telefono.
  • le persone ricche amano giocare d'azzardo, soprattutto quando il gioco d'azzardo sembra una vera opportunità di business.

Anche se ci furono altre agenzie di Wall Street che avevano avuto la stessa idea, Jordan Belfort fu la prima persona ad eseguirla.

Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street - Passo 1
2

Semplifica

Il motivo per cui Belfort è stato in grado di trasformare dei buoni a nulla in carismatici agenti di borsa, fu perché era in grado di impartire la sua conoscenza, dando semplici istruzioni in modo che anche i più reticenti potevano facilmente comprenderle.

3

Metti insieme un team di fiducia

Kenny Greene e Danny Porush non erano i ragazzi più svegli in circolazione, ma erano amici di lunga data e di cui Jordan Belfort si fidava.

Cosa significa questo? Che lavorare con vecchi amici che si conoscono e con cui ci si trova bene, riduce il rischio di:

  • essere traditi da parte di doppiogiochisti.
  • Prendere decisioni di marketing sbagliate, perché circondati da yes-men che non vi danno un feedback accurato e veritiero.
Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street - Passo 3
4

Diversifica le competenze

Jordan Belfort e Danny Porush erano una buona squadra poiché erano molto diversi, ad esempio:

  • Belfort è stato un leader altamente strategico specializzato in delegare il lavoro. Porush era un buon responsabile e un motivatone brutale, cosi brutale da mangiare un pesce rosso per mettere i dipendenti al loro posto.
  • Belfort era analitico e aveva una visione a lungo termine. Porush era emotivo e viveva giorno per giorno.

Erano entrambi bravi in cose diverse, ma insieme erano una grande squadra.

Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street - Passo 4
5

Raccogli informazioni sui rivali e custodisci i segreti dell'azienda

È molto importante sapere quali sono i competitors della vostra impresa e indagare sui loro pregi e difetti, cercando di sfruttarli a vostro vantaggio.

È sempre una buona idea raccogliere informazioni. Ad esempio, è possibile incontrare un dipendente di una ditta rivale per un caffè e tra gossip interno ed altre informazioni di contorno, è possibile farsi molte idee sull'azienda rivale.

Inoltre, Jordan Belfort custodisce con cura i suoi segreti, come ad esempio utilizzando telefoni a pagamento e altre forme segrete di comunicazione per assicurarsi che nessuno si appropri delle sue informazioni.

6

Stabilisci una reputazione solida

Non c'è mai stato nessun dubbio da parte dei dipendenti, né del pubblico, che chiunque avrebbe potuto fare un sacco di soldi lavorando per Stratton Oakmont. L'idea stessa dell'azienda era che non importava da quale rango sociale si proveniva o a quale scuola si era andati; l'idea della Stratton era che quando si arrivava li, la vita di chiunque sarebbe iniziava di nuovo.

Si diventava parte di una famiglia votata al successo.

Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street - Passo 6
7

Creare la domanda, l'aspettativa

Una delle prime regole nelle vendite è quella di creare la domanda, qualora non ci fosse. Nel film, il concetto è ben rappresentato dall'esempio della penna. Quando Belfort chiede al suo amico, Brad, di vedergli una penna, questo gli dice: "fammi un favore, scrivi il tuo nome su quel tovagliolo?" E lui risponde: "non ho la penna…" e Brad continua: "Eccola, bastava chiedere no?!". Crea il bisogno, generando la domanda e vendendo cosi il prodotto.

8

Fornisci incentivi per il duro lavoro

Non solo i dipendenti di Stratton Oakmont venivano pagati molto di più degli standard per un agente di borsa, ma inoltre con il passare degli anni avevano incentivi cosi alti da poter aprire agenzie private e mettersi in proprio sotto la guida di Belfort.

Una regola semplice ma non sempre sfruttata: più dai considerazione e premi a obiettivi per i tuoi dipendenti, più questi saranno felici di lavorare e più produttivi.

9

Non accettare un no come risposta

Secondo Belfort quando si fa una vendita al telefono (o online ai nostri tempi), il cliente deve sapere che:

  • Sei entusiasta e credi al 100% nel tuo prodotto.
  • Sai tutti i pro ed i contro del prodotto e in cosa è migliore rispetto ad altri.
  • Meriti il suo rispetto e puoi aiutarlo realmente con il tuo prodotto a migliorare la sua vita.

Se riuscirai ad attirare la sua attenzione, dovrai fargli capire che tieni a lui e che è un occasione che non può perdere.

Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street - Passo 9
10

Fate in modo che le persone dipendano da voi

Per garantire che i dipendenti siano sempre motivati ​​non solo nel lavorare di più, ma letteralmente pronti ad amare il proprio lavoro, Belfort ha incoraggiato i dipendenti a vivere al di sopra dei propri mezzi cercando di essere il primo a credere in loro e a motivarli continuamente.

"Fate in modo che il solo pensiero delle conseguenze di un eventuale fallimento diventino così terribili e così impensabili, che non avrete altra scelta che fare tutto il necessario per avere successo"- Jordan Belfort

Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street - Passo 10

Se desideri leggere altri articoli simili a Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Economia e affari.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street
1 di 7
Le 10 lezioni di marketing di Jordan Belfort: The Wolf of Wall Street

Torna su