Condividi
Condividi in:

Come fare ricorso al tar

Valutazione: 4,6 (69 voti)
5 commenti
condiviso 9 volte
 
Come fare ricorso al tar

Il ricorso al TAR è previsto per ottenere l'annullamento, la revoca o la modifica di un atto amministrativo ritenuto lesivo di un interesse legittimo. Oggi Uncome.it vi spiega quali sono le procedure da seguire.

Per fare Ricorso al Tar sono necessari tre requisiti: avere un avvocato, essere nei limiti di tempo per porre ricorso e, ovviamente, avere un motivo valido.

Potrebbe interessarti anche: Come fare un riassunto

Le procedure

Per fare ricorso al Tar occorre essere in possesso del numero di ordinanza o ingiunzione e di provvedimento, al fine di poter indicare, tramite notifica, ciò che si contesta. E' opportuno rivolgersi ad un legale e richiederne la consulenza al fine di poter scrivere il testo da inviare nel modo più consono. Il ricorso può essere individuale o collettivo.

I limiti di tempo

I limiti di tempo sono molto importanti per tutte le cause legali, per fare ricorso al Tar non devono essere passati 60 giorni dalla data di pubblicazione dell'atto che si desidera impugnare. I giorni sono tutti e non solo quelli lavorativi. Alla scadenza del 60esimo giorno, il ricorso deve essere stato già scritto e notificato alle parti, ogni parte in causa deve essere avvisata del ricorso.

Fase cautelare

E’ la prima fase del ricorso. Le parti in causa depositano presso il Tribunale gli atti di causa più importanti e viene chiesto un provvedimento cautelare di sospensione degli atti chiamato "sospensiva", ovvero un'ordinanza del Tar con valore temporale e non definitivo con cui vengono sospesi temporaneamente gli atti impugnati. Successivamente si procede alla fase di merito.

Fase di Merito

E’ la seconda e ultima fase del ricorso. Le parti in causa depositano tutti gli atti e vengono tratte conclusioni anche in base all'accoglimento della fase cautelare. Il Tar alla fine del procedimento emana una sentenza motivata con cui accoglie, se fondato, o respinge, se infondato, il ricorso. Tale provvedimento è definitivo.

I Tempi

L'ordinanza sospensiva viene emanata il giorno dopo l'udienza cautelare, mentre la sentenza viene emanata solitamente 40 giorni dopo l'udienza di merito. Tra la prima udienza e le udienze successivi possono passare anche molti mesi.

Sia la sospensiva sia la sentenze possono essere appellate al Consiglio di Stato che rivaluta integralmente il ricorso, quello de Consiglio di Stato è l’ultimo grado e la sentenza è definitiva e inappellabile.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come fare ricorso al tar, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Diritto.

Commenti (5)

Scrivi un commento su Come fare ricorso al tar

Ti è piaciuto l'articolo?
5 commenti
Giosuè
Buongiorno io vorrei sapere come fare per pagare canon di case popolare visto che sono disoccupato poi percepisce una minimo pensione invalidità di 280,euro,,e ho mia figlia disoccupata che ha 20 anni compiuti? Mi hanno inviato una spesa di 2.ooo euro pagare potrà 60 giorni? Ma il comune sa le mie condizione si di salute che economica, e nessuno mi aiuto?Come posso fare aspetto un vostro consiglio,,grazie,,D'Urso
Mauro valentini
Ho effettuato una firma in banca con la quale spostavo l'eredità sul conto di mia sorella non volendo fare la seconda firma mi hanno messo l'ammontare di sostegno che anziché sostenere me ha lasciato perdere vorrei annullare l'atto e chiedere un risarcimento con un aumento per la circuizione ricevuta provata dal fatto che l'ammontare è stato nominato dopo . Potete aiutarmi indicandomi le procedure da adottare per affrontare una situazione così complessa da quale avvocato andare essendo io a ravenna il giudice tutelare come deve essere informato per concedere autorizzazione alla pratica. Sottolineo che al giudice ho casato il rendiconto bancario non consegnatomi in cui si vedeva che non ero io paranoico come gli hanno fatto credere ma i soldi in titoli c'erano e spero ci siano ancore grazie
salvatore
salve, sono impiegato del ministero a ravenna, sono stato sospeso dal lavoro per un reato commesso a roma, dove bisogna presentare ricorso al tar..?? in emilia o nel lazio..? grazie
SALVATORE
CiAO A TUTTI MI TROVO IN UN PAESINO DELLA SICILIA, VICINO AD CASTELLO MI HANNO SPOSTATO IL CARTELLO DI INVALIDO PER CREARE UN AREA PEDONALE SPOSTANDOMI LONTANO ML.70 DAL MIO INCRESSO ,PER FAVORIRE UN RISTORANTE COME DEVO PROCEDERE?
Giovanni
salve ,ho un grande problema economico e non posso pagare l'IMU.Guadagno 700'00 euro al mese in nero,ma gli immobili dei miei figli sono intestati a me e mia moglie,che per motivi economici e burocratici non risolvibili.In attesa del vostro aiuto,cordiali saluti.

Come fare ricorso al tar
1 di 2
Come fare ricorso al tar