Condividi

Come fare una buona spagnola

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2020
Come fare una buona spagnola

In ogni paese può avere un altro nome, in Italia viene chiamata spagnoletta o spagnola la masturbazione eseguita con i seni, uno dei giochi preliminari che suscita eccitazione negli uomini e che è l'alternativa ideale se la tua dolce metà non smette di dirti che adora i tuoi seni. Ma per far sì che entrambi godiate davvero, è opportuno continuare con alcuni suggerimenti; questo è il motivo per cui su unCome.it ti illustriamo come fare una buona spagnola e ottenere il massimo dell'eccitazione del tuo ragazzo.

Potrebbe interessarti anche: Come fare un buon 69

Come fare una spagnola - Primo passo

1) Una buona spagnola non dipende tanto dalle dimensioni dei seni come dalla tecnica, ma, chiaramente, maggiore sarà la tua taglia più attrito verrà a generarsi e di gran lunga migliore sarà la masturbazione. Se ti incuriosisce o ti alletta e non l'hai mai fatto con il tuo ragazzo, il prossimo incontro può essere una buona occasione per provarlo.

Come fare una buona spagnola - Come fare una spagnola - Primo passo

Come fare una spagnola - Gioca con il partner

2) Prendi con delicatezza il pene del partner. Prima di passare direttamente alla spagnola ci puoi giocare un po' con lui, primo masturbalo con la mano , poi dagli un po' di piacevole sesso orale e ciò farà riscaldare l'ambiente davvero tanto. Quando sai che è già fuori di testa allora fai il passo successivo verso la masturbazione con i seni.

Come fare una spagnola - Usa del lubrificante

3) Prendi un po' di lubrificante intimo e strofinalo nell'incavo, vale a dire tra i tuoi seni. Fallo mentre lui ti vede, lentamente, tocca i seni, e soprattutto provocalo, fai in modo che s'immagini cosa seguirà, ciò che sei in procinto di fargli.

Come fare una spagnola - L'attrito è la chiave

4) Una volta che la zona sarà morbida, dovrai posizionare il suo pene tra i tuoi seni e, per favorire un maggiore attrito, usa le mani per unire i seni e far sì che il pene sia un po' più stretto tra essi.

Come fare una buona spagnola - Come fare una spagnola - L'attrito è la chiave

Come fare una spagnola - Trova il giusto ritmo

5) Grazie al lubrificante il pene scivolerà in maniera incredibilmente piacevole per lui. Masturbalo seguendo il movimento abituale, in alto ed in basso. L'ideale sarebbe iniziare un po' più lenti e poi andare più in fretta, ma il ritmo dipenderà dal gusto di lui: se riesci e ti va puoi provare anche a leccargli la punta.

Come fare una spagnola - Non smettete di provare!

Dopo una piacevole spagnola potete continuare a sperimentare fino a finire con un delizioso coito oppure potete approfittare e provare un altro tipo di piacere come la eiaculazione sui seni o quella facciale. Non scartate la possibilità di vivere nuove esperienze che potrebbero rivelarsi incredibili per entrambi.

Come fare una buona spagnola - Come fare una spagnola - Non smettete di provare!

Come fare una spagnola - Curiosità

Non si sa esattamente da dove provenga l'appellativo di questa pratica antica. Un fatto curioso è che la nostra 'spagnola' cambia nazionalità in ogni paese. In Spagna, per esempio , si chiama cubana; un pompino è un francés e per la porta di dietro si parla di un griego. Curioso, no?

In Messico ed in Venezuela invece la nostra spagnola si chiama 'russa', in Argentina 'turca', nel Regno Unito e negli Usa è chiamata 'olandese'. Come mai cambia in ogni Paese? Puó darsi che si debba al fatto che nell'immaginario collettivo le spagnole siano più prosperose delle italiane. Possiamo essere più o meno d'accordo con questa affermazione, ma alla fine l'importante è il risultato di questa pratica e non come si chiama, giusto?

Se desideri leggere altri articoli simili a Come fare una buona spagnola, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Relazioni sentimentali.

Video di Come fare una buona spagnola

1 di 3
Video di Come fare una buona spagnola

Scrivi un commento su Come fare una buona spagnola

Ti è piaciuto l'articolo?

Come fare una buona spagnola
1 di 4
Come fare una buona spagnola

Torna su