Condividi

Come cambiare lo starter dei neon

Di Rossella Nocca. Aggiornato: 12 settembre 2017
Come cambiare lo starter dei neon

Le lampadine al neon sono una scelta sempre più frequente, per il risparmio energetico e per la maggiore durata rispetto ad altri tipi di illuminazione. Ma quali sono i segnali che ci avvertono che lo starter va sostituito? Quando le sue risorse stanno per esaurirsi, esso lampeggia, produce una luce più flebile e fatica ad accendersi, inoltre risulta annerito alle estremità. Cosa fare a questo punto? UnCome.it vi spiega oggi come cambiare lo starter dei neon in pochi minuti.

Avrai bisogno di:
Potrebbe interessarti anche: Come cambiare le corde dello stendino
Passi da seguire:
1

Innanzitutto procuratevi lo starter sostitutivo presso i negozi specializzati in elettricità. Per fare la richiesta giusta, portate con voi il vecchio starter, rimosso dopo aver avuto cura di staccare la corrente elettrica. Vediamo come fare a smontarlo.

2

Se il neon è di tipo lineare, basta ruotarlo di 45 gradi e tirarlo verso di sè; se è circolare, occorre staccare lo spinotto con i quattro fili, quindi tirare, separando il neon dai ganci che lo sostengono. Il tutto con delicatezza e senza gesti bruschi. A questo punto siete di fronte allo starter e, ruotandolo di 90 gradi, in un verso o nell'altro, potete estrarlo.

3

Il procedimento di cui sopra, all'inverso, vi servirà per inserire il nuovo starter dei neon, sempre a corrente spenta. Effettuate l'operazione con precisione, avendo cura di avvitare bene ogni oggetto, altrimenti la luce non si accenderà. Adesso la vostra casa dovrebbe risplendere come prima!

Se desideri leggere altri articoli simili a Come cambiare lo starter dei neon, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Manutenzione e sicurezza della casa.

Scrivi un commento su Come cambiare lo starter dei neon

Ti è piaciuto l'articolo?

Come cambiare lo starter dei neon
Come cambiare lo starter dei neon

Torna su