menu
Condividi

Come sapere se un tatuaggio è infetto

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come sapere se un tatuaggio è infetto
Immagine: globedia.com

Dopo essersi fatti fare un tatuaggio è normale che nei giorni successivi compaiano alcuni sintomi di bassa intensità come sensazione di dolore, infiammabilità, arrossamento, prurito e persino un leggero sanguinamento. Tuttavia, quando questi sintomi si aggravano e si mantengono passato il periodo di tempo iniziale, è opportuno ricevere attenzione medica e sapere se il tatuaggio è infetto. Nel presente articolo di unCome ti spieghiamo dettagliatamente quali sono i sintomi principali che indicano che un tatuaggio può essere infetto.

Potrebbe interessarti anche: Come curare un tatuaggio
Passi da seguire:
1

L'irritazione, l'arrossamento e la sensazione di prurito o bruciore dell'area del tatuaggio e di quella circostante sono segni normali che compaiono sempre quando ci si è appena fatti un tatuaggio. Tuttavia, se questi sintomi si mentengono o addirittura peggiorano trascorse 48 ore da quanto il tatuaggio è stato eseguito, potrebbe essere sintomatico del fatto che il tatuaggio è infetto.

Come sapere se un tatuaggio è infetto - Passo 1
2

Allo stesso modo, il gonfiore della zona tatuata è abbastanza normale durante i primi giorni, ma se la parte interessata si gonfia in modo eccessivo, noti che la tua pelle si infiamma ogni giorno di più e il tatuaggio inizia a deformarsi, può essere un chiaro sintomo della comparsa di un'infezione. Se il gonfiore si estende ad alcuni centimetri al di là della zona tatuata, è un sintomo di infezione ancora più evidente.

3

Un altro sintomo che può avvisarti che il tatuaggio è infetto è il dolore della zona tatuata. Anche in questo caso, è normale che la zona sia dolorante durante i primi giorni, ma se il dolore persiste oltre il tempo di cicatrizzazione, è molto intenso e noti che la pelle tatuata è particolarmente sensibile al tatto, allora il tatuaggio può essere infettato.

4

La febbre, generalmente, è un segnale che un qualche tipo di infezione è in atto nel nostro organismo e che sta lottando per tornare alla condizione normale. Pertanto, se accusi temperature elevate a causa di un tatuaggio infetto, è di vitale importanza rivolgerti al tuo medico affinché ti prescriva il trattamento più adeguato.

Come sapere se un tatuaggio è infetto - Passo 4
5

Se il vostro tatuaggio arriva ad essere infetto in maniera grave, potrà secernere del pus normalmente di colore giallastro o addirittura di colore verdastro.

6

Inoltre, in un'infezione molto avanzata la ferita normalmente genera odore sgradevole, avvisandoti che qualche tipo di batterio nocivo sta danneggiando gravemente la tua pelle.

Come sapere se un tatuaggio è infetto - Passo 6
7

Di fronte a uno qualsiasi dei suddetti sintomi, i quali indicano che un tatuaggio è infetto, è indispensabile consultare il tuo medico, poiché in molti casi è probabile che si renda necessario un trattamento antibiotico per debellare del tutto l'infezione.

8

Se vuoi saperne di più sulla cura del tuo tatuaggio, continua a leggere i nostri consigli nei seguenti articoli:

Se desideri leggere altri articoli simili a Come sapere se un tatuaggio è infetto, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Bellezza e cura della persona.

Scrivi un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Come sapere se un tatuaggio è infetto
Immagine: globedia.com
1 di 4
Come sapere se un tatuaggio è infetto

Torna su