Condividi

Come tenere la contabilità di un ristorante

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Come tenere la contabilità di un ristorante

Essere proprietario di un ristorante, oltre a soddisfare le necessità e richieste dei clienti, richiede di svolgere un compito di gestione importante. Infatti, in questo tipo di affari è particolarmente necessario essere al corrente delle entrate e delle spese quotidiane, poiché è l'unico modo per crescere sul mercato e migliorare il servizio del nostro ristorante, adattandoci alle esigenze del mercato attuale. In questo articolo di unCome ti diamo altre informazioni su come tenere la contabilità di un ristorante.

Potrebbe interessarti anche: Come tenere la contabilità di un bar
Passi da seguire:
1

Se vogliamo che il ristorante sia un'impresa di successo che cresca progressivamente e non fallisca in poco tempo, è indispensabile iniziare a prestare interesse a una serie di questioni che ci aiutino, tra le quali sottolineiamo tenere un controllo dettagliato della situazione finanziaria dell'azienda, fare una buona gestione delle attrezzature e attuare strategie per aumentare le vendite, riuscendo a fidelizzare e a trattenere un maggiore numero di clienti.

2

In tal senso, la prima delle questioni (controllo della situazione finanziaria) è fondamentale per poter sviluppare le successive, perché la gestione della contabilità è da dove possiamo trarre le conclusioni sulla sostenibilità della nostra attività e ciò che ci darà il la per adottare le decisioni future.

3

Ecco perché, in primo luogo, per tenere bene la contabilità dobbiamo disporre di un registro contabile in cui riporteremo sia le spese dell'attività del ristorante come tutte le entrate che riceve. In tal modo, sarà possibile stabilire un bilancio generale che ci indichi il capitale di cui dispone l'impresa in ogni momento e che serva per verificare se i numeri sono positivi o negativi. Alcuni dei dati importanti da riportare in questo documento sono tutte le vendite e il consumo di pasti e bibite quotidiani, pagamenti ai fornitori, debiti e costi indiretti per la fornitura di acqua, luce, gas, ecc.

4

Inoltre, è anche importante ottemperare agli obblighi fiscali che corrispondono ai proprietari di un ristorante, come far fronte agli oneri dell'INPS e altre obbligazioni relative alla registrazione dello stabilimento, la fatturazione, prezzi, ecc.

5

Un'opzione interessante per tenere la contabilità di un ristorante in modo ottimale è quella di analizzare per periodi di tempo determinati tutte le perdite e gli utili. In tal modo, puoi valutare in quale periodo dell'anno il ristorante è più o meno redditizio e, pertanto, potrai potenziare e trarne maggiore produttività dalla tua attività.

6

In molte occasioni, sia perché non si dispone di tempo o delle conoscenze necessarie per tenere la contabilità di un ristorante, si opta per disporre dei servizi dei cosiddetti gestori di contabilità online, che consente di gestire la nostra attività in modo semplice e personale, senza la necessità di avere conoscenze di contabilità, in quanto essa fornisce ogni tipo di informazione sul lavoro, fiscale e contabile.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come tenere la contabilità di un ristorante, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Economia e affari.

Scrivi un commento su Come tenere la contabilità di un ristorante

Ti è piaciuto l'articolo?

Come tenere la contabilità di un ristorante
Come tenere la contabilità di un ristorante

Torna su