Condividi

Quali sono gli infusi afrodisiaci

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 10 ottobre 2017
Quali sono gli infusi afrodisiaci
Immagine: saludpasion.com

Aumentare il desiderio sessuale e migliorare le nostre relazioni sono due delle preoccupazioni più comuni tra gli esseri umani. Il passare del tempo, lo stress della vita di tutti i giorni, non dormire adeguatamente o seguire sempre la stessa routine sessuale possono sfociare in un calo della libido e di conseguenza in una riduzione dell'appetito sessuale. Per contrastarlo e tornare a una vita sessuale soddisfacente, possiamo ricorrere ai cosiddetti afrodisiaci naturali. Abbiamo a disposizione diverse bevande ed erbe in grado di rendere i nostri rapporti molto più piacevoli. Vuoi conoscerli? Leggi l'articolo e scopri quali sono gli infusi più afrodisiaci .

Potrebbe interessarti anche: Quali sono le bevande afrodisiache

Infusi afrodisiaci: menta e cannella

La menta è una delle prime piante medicinali impiegate a scopi afrodisiaci; pertanto la tisana di menta è considerata una delle migliori per riattivare il desiderio sessuale e aumentare la libido. Se a questo ingrediente, che di per sé costituisce già un potente afrodisiaco naturale, aggiungiamo un altro dei maggiori stimolanti del sistema nervoso, soprattutto per le donne, come la cannella, il risultato sarà una tisana ricca di aromi e sapori che risveglierà i tuoi istinti più nascosti.

Quali sono gli infusi afrodisiaci - Infusi afrodisiaci: menta e cannella
Immagine: esnobismogourmet.com

Infusi afrodisiaci: cardamomo

L'infuso di cardamomo è un ottimo afrodisiaco naturale grazie all'alto contenuto di zinco, un minerale essenziale per stimolare le cellule sessuali. Inoltre, quest'erba originaria dell'India è un ottimo rimedio per migliorare la circolazione del sangue e regolare l'apparato digerente. Per incrementare le sue proprietà afrodisiache e ottenere risultati migliori, una scelta perfetta è aggiungere a questo infuso un cucchiaino di caffè macinato, che è un altro stimolante naturale del sistema nervoso.

Quali sono gli infusi afrodisiaci - Infusi afrodisiaci: cardamomo
Immagine: hogarus.com

Infusi afrodisiaci: vaniglia

I baccelli di vaniglia hanno un forte potere euforizzante, che aiuta a combattere l'apatia sessuale e ad aumentare la libido. Sin dall'antichità gli indù usano questo prodotto naturale per aromatizzare gli ambienti, favorire il rilassamento e stimolare la passione durante gli incontri sessuali. Le proprietà rilassanti, l'aroma e il sapore fanno dell'infuso alla vaniglia uno dei più afrodisiaci e stimolanti naturali del desiderio sessuale.

Quali sono gli infusi afrodisiaci - Infusi afrodisiaci: vaniglia
Immagine: bessmarket.com

Infusi afrodisiaci: zenzero

Molte culture considerano lo zenzero uno dei principali afrodisiaci naturali, soprattutto per gli uomini. Essendo un potente stimolatore del sistema nervoso, consente di raggiungere erezioni più forti e durature. Per aumentare le sue proprietà afrodisiache possiamo aggiungere un po' di miele, un altro prodotto che stimola il desiderio sessuale grazie ai minerali che lo compongono.

Quali sono gli infusi afrodisiaci - Infusi afrodisiaci: zenzero
Immagine: splendidtable.com

Infusi afrodisiaci: ginseng

Infine, il ginseng è uno degli infusi più afrodisiaci. Questo perché ha la capacità di migliorare l'erezione maschile e di aumentare la libido della donna. Tuttavia, è importante sapere quanto assumerne in quanto il ginseng, oltre ai molteplici vantaggi, presenta anche una serie di controindicazioni che dobbiamo tenere in considerazione. Pertanto, consulta il nostro articolo su come prendere il ginseng prima di preparare la tisana.

Quali sono gli infusi afrodisiaci - Infusi afrodisiaci: ginseng
Immagine: mejorconsalud.com

Come prendere gli infusi afrodisiaci

Come accade con tutte le piante medicinali, bisogna prestare particolare attenzione quando le assumiamo e tenere in considerazione sia i benefici che le controindicazioni. Pertanto, si sconsiglia di bere più di due bicchieri al giorno di infusi afrodisiaci e di prenderne ogni giorno per un lungo periodo di tempo. Si raccomanda di sospenderne l'assunzione per tre o cinque giorni e consultare uno specialista su quali infusi possono essere alternati e quali no in base al caso specifico. Per quanto riguarda il momento migliore per berle, gli esperti raccomandano di non farlo subito dopo i pasti.

Se desideri leggere altri articoli simili a Quali sono gli infusi afrodisiaci, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Relazioni sentimentali.

Scrivi un commento su Quali sono gli infusi afrodisiaci

Ti è piaciuto l'articolo?

Quali sono gli infusi afrodisiaci
Immagine: saludpasion.com
Immagine: esnobismogourmet.com
Immagine: hogarus.com
Immagine: bessmarket.com
Immagine: splendidtable.com
Immagine: mejorconsalud.com
1 di 6
Quali sono gli infusi afrodisiaci

Torna su