Condividi

Differenze tra omonimi, omografi e omofoni

Di Chiara Perretti. Aggiornato: 16 gennaio 2017
Differenze tra omonimi, omografi e omofoni

Una parola che si pronuncia come un'altra ma si scrive in modo diverso, cos'è: omonima, omografa o omofona? Sappiamo che capire la differenza tra questi tre concetti è piuttosto complicato, a causa della somiglianza tra i termini. Ecco perché su unCome vogliamo risolvere i tuoi dubbi e spiegarti quali sono le differenze tra omonimi, omografi e omofoni.

Potrebbe interessarti anche: Come si risponde al telefono in spagnolo

Omonimi

Gli omonimi o parole omonime sono quelle scritte o pronunciate uguale, ma con un significato diverso. In altre parole, non per forza devono avvenire entrambe le circostanze insieme, ma può esserci una senza l'altra. Quindi, l'omonimia comprende due possibili casi:

  • Parole scritte e pronunciate esattamente allo stesso modo ma con significati diversi: omografi o parole omografe.
  • Parole scritte diversamente ma che si pronunciano allo stesso e hanno significati diversi: omofoni o parole omofone.

Omografi

In questo modo, gli omografi sono un tipo di omonimi che si verificano quando diverse parole si scrivono e pronunciano allo stesso modo ma hanno diversi significati.

Per esempio:

  • pesca / pesca: frutto/sport
  • radio / radio: osso/dispositivo per ascoltare musica

Va osservato che nel caso dell'italiano ogni parola omografa non sarà per forza omofona, poiché due parole possono essere scritte esattamente nello stesso modo ma pronunciate diversamente (ancora / ancora).

Omofoni

Al contrario, gli omofoni sono il tipo di omonimi che si pronunciano o suonano allo stesso modo ma la scrittura è diversa, così come il loro significato.

Per esempio:

  • a / ha:preposizione / verbo "avere"
  • letto / l'etto: mobile / unità di peso

Se desideri leggere altri articoli simili a Differenze tra omonimi, omografi e omofoni, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Formazione.

Scrivi un commento su Differenze tra omonimi, omografi e omofoni

Ti è piaciuto l'articolo?

Differenze tra omonimi, omografi e omofoni
Differenze tra omonimi, omografi e omofoni

Torna su